Archivio dell'autore P.S.A. GROUP

Nuoto: le Fiamme oro paralimpiche tornano a gareggiare e a vincere

Dopo un anno di quasi inattività gli atleti del nuoto paralimpico sono tornati a gareggiare per i Campionati assoluti invernati, svolti lo scorso fine settimana a Lignano Sabbiadoro. Grande gara per i portacolori delle Fiamme oro che hanno incrementato la ricca bacheca cremisi con 20 medaglie d’oro, una d’argento e tre di bronzo. Da sottolineare la maiuscola prestazione di Antonio Fantin che, oltre a conquistare quattro titoli italiani (400 stile libero S6 e open, 50 stile libero S6 e open, ha fatto registrare due record europei, nei 50 sl S6 (29”79) e nei 100 sl S6 (1’05”15) ottenuto però fuori gara e quindi senza medaglia d’oro, nonché il primato nazionale nei 400 sl S6 (4’56”76). Tre le medaglie d’oro vinte da Vincenzo Boni, nei 50 dorso S3 e open, e nei 100 stile libero S3; per il campione cremisi anche un argento nei 100 stile libero open. Stesso numero di vittorie per Francesco Bocciardo, campione nei 100 stile libero S5 e open, e nei 200 stile libero S5. Anche Carlotta Gilli è salita tre volte sul gradino più alto del podio, nei 100 stile libero S13 e open, e nei 200 misti SM13. Stefano Raimondi ha conquistato il tricolore  nei 200 misti SM10 e nei 400 stile libero S10, così come Efrem Morelli che si è portato a casa il titolo nei 150 misti SM4 e nei 50 rana SB3. Doppio oro anche per Francesco Bettella, nei 50 e 100 dorso S2, mentre nei 50 dorso open si è messo al collo la medaglia di bronzo. Giulia Ghiretti si è aggiudicata il titolo italiano nei 100 rana SB4, e poi si è messa al collo due bronzi, nei 50 farfalla S5 e open. Si tratta per un risulto di grande livello per i ragazzi di Roberto Bonanni, coordinatore dei settori acquatici  delle Fiamme oro, un ottimo auspicio in previsione delle Paralimpiadi che si svolgeranno la prossima estate a Tokyo. Molto soddisfatto anche il direttore tecnico della nazionale paralimpica Riccardo Vernole, che, essendo anche un poliziotto, ha sottolineato l’ottima prestazione dei ragazzi delle Fiamme oro: “Grandi prestazioni da parte degli atleti cremisi, i risultati sono stati sicuramente influenzati dalla gioia di tornare finalmente a competere in un campionato nazionale Finp”. Sergio Foffo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/16603fcd7c80597441980221

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione di 4 orchestrali della banda musicale della Polizia di Stato D.C.P. 13/07/2020

MENU CONCORSI

Requisiti Altre procedure di assunzione Concorsi in atto Concorsi conclusi Tracce d’esame Normativa

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 17 luglio 2020 è pubblicato il bando del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di 4 posti di orchestrale della banda musicale della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia del 13 luglio 2020. Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 00.00 del 18 luglio 2020 alle ore 23.59 del 17 agosto 2020, utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.poliziadistato.it  (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”).  A quest’ultima procedura informatica, il candidato può accedere attraverso i seguenti strumenti di autenticazione: Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), con le relative credenziali (username e password), che dovrà previamente ottenere rivolgendosi a uno degli identity provider accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it;
Sistema di identificazione digitale “Entra con CIE” con l’impiego della CIE (Carta di Identità Elettronica), rilasciata dal Comune di residenza, a cui si potrà accedere con tre modalità:
a) “Desktop” – si accede con pc a cui è collegato un lettore di smart card contactless per la lettura della CIE. Per abilitare il funzionamento della CIE sul proprio computer è necessario installare prima il“Software CIE“; b) “Mobile” – si accede da smartphone dotato di interfaccia NFC e dell’app “Cie ID” e con lo stesso si effettua la lettura della CIE; c) “Desktop con smartphone” – si accede da pc e per la lettura della CIE, in luogo del lettore di smart card contactless, l’utente potrà utilizzare il proprio smartphone dotato di interfaccia NFC e dell’app “Cie ID” . Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, dove riceverà le comunicazioni relative al concorso. Guida alla compilazione della domanda online _______________________________________________________________________________________________________________________________________________________ 7 dicembre 2020 Pubblichiamo le disposizioni per l’espletamento degli accertamenti psico-fisici e le disposizioni per l’espletamento degli accertamenti attitudinali corredate dei relativi protocolli COVID-19. _________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ 27 novembre  2020 A  V  V  I  S  O Si pubblica il calendario delle convocazioni agli accertamenti psico-fisici ed attitudinali dei candidati partecipanti al concorso. Si avvisa che gli accertamenti psico-fisici ed attitudinali previsti dall’art. 6 del bando di concorso, si svolgeranno a Roma dal 14 al 19 dicembre 2020, sabato compreso. Seguiranno separate convocazioni ai singoli candidati via PEC. Al fine di ottemperare alle indicazioni fornite dalle linee guida in materia di trattamento dei dati personali il nominativo dei candidati è stato sostituito dal codice identificativo indicato nell’angolo in alto a sinistra nella domanda presentata online. I candidati sono invitati a prendere visione delle “Disposizioni per l’espletamento degli accertamenti dell’efficienza fisica, psico-fisica ed attitudinale” che saranno pubblicate su questo sito istituzionale, assieme alle prescrizioni da osservare ai fini della prevenzione e protezione dal rischio contagio da “COVID-19”. AVVERTENZE PER I CANDIDATI I candidati dovranno presentarsi autonomamente presso il Compendio “Vice Brigadiere di P.S. Pietro E. Lungaro” sito in Roma, Piazza Vittorio Emanuele II n. 13, nella struttura della Direzione Centrale di Sanità, per essere sottoposti agli accertamenti psico-fisici della durata presumibile di due giorni, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, del codice leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1895f114cd6364fb308644687

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione di 7 medici veterinari – D.C.P. 13/07/2020

MENU CONCORSI

Requisiti Altre procedure di assunzione Concorsi in atto Concorsi conclusi Tracce d’esame Normativa

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 17 luglio 2020 è pubblicato il bando del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di 7 medici veterinari di Polizia, indetto con decreto del Capo della Polizia del 13 luglio 2020. Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 00.00 del 18 luglio 2020 alle ore 23.59 del 17 agosto 2020, utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.poliziadistato.it  (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”).  A quest’ultima procedura informatica, il candidato può accedere attraverso i seguenti strumenti di autenticazione: Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), con le relative credenziali (username e password), che dovrà previamente ottenere rivolgendosi a uno degli identity provider accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it;
Sistema di identificazione digitale “Entra con CIE” con l’impiego della CIE (Carta di Identità Elettronica), rilasciata dal Comune di residenza, a cui si potrà accedere con tre modalità:
a) “Desktop” – si accede con pc a cui è collegato un lettore di smart card contactless per la lettura della CIE. Per abilitare il funzionamento della CIE sul proprio computer è necessario installare prima il“Software CIE“; b) “Mobile” – si accede da smartphone dotato di interfaccia NFC e dell’app “Cie ID” e con lo stesso si effettua la lettura della CIE; c) “Desktop con smartphone” – si accede da pc e per la lettura della CIE, in luogo del lettore di smart card contactless, l’utente potrà utilizzare il proprio smartphone dotato di interfaccia NFC e dell’app “Cie ID” . Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, dove riceverà le comunicazioni relative al concorso. Guida alla compilazione della domanda online Pubblichiamo il decreto di nomina della Commissione esaminatrice. decreto di nomina della Commissione per gli accertamenti psico-fisici decreto di nomina della Commissione per gli accertamenti attitudinali ___________________________________________________________________________________________________________________________________ 29 dicembre 2020 Sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie speciale – Concorsi ed esami del 29 dicembre 2020 è stato pubblicato l’avviso di approvazione della graduatoria e della dichiarazione dei vincitori. ___________________________________________________________________________________________________________________________________ 27 novembre 2020 Si comunica che la Commissione ha terminato le operazioni di abbinamento di cui all’avviso del 26 novembre relativo alle prove scritte del concorso che si sono svolte il 22 e 23 ottobre 2020. Si pubblica l’elenco dei candidati che hanno sostenuto le prove scritte con la relativa votazione. Al fine di ottemperare alle indicazioni fornite dalle linee guida in materia di trattamento dei dati personali, il nominativo dei candidati è stato sostituito dal codice identificativo indicato nell’angolo in alto a sinistra nella domanda presentata online. ________________________________________________________________________________________________________________________________ 26 novembre 2020 Si comunica che nessun candidato ha chiesto di presenziare alle operazioni di abbinamento degli elaborati ai nominativi dei candidati che hanno partecipato alle prove scritte, che verranno effettuate dalla commissione esaminatrice il 27 novembre alle ore 11.00, all’interno del Compendio “Ferdinando di Savoia” sito a Roma in via del Castro Pretorio n. 5. Le suddette operazioni di abbinamento avverranno in seduta pubblica, alla presenza di testimoni. _____________________________________________________________________________________________________________ 23 novembre 2020 Il prossimo 27 novembre, alle ore 11.00, all’interno del Compendio “Ferdinando leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/18485f114db4f1a87827132107

Gino e Cataldo: altri due poliziotti vittime del Covid-19

Ci hanno lasciato. Il primo marzo Gino e Cataldo, due componenti importanti della grande famiglia della Polizia, non ce l’hanno fatta a vincere la loro battaglia contro il Covid. Dopo un mese e mezzo di lotta Luigi “Gino” Voccola sovrintendente di 51 anni, in servizio alla Squadra mobile di Benevento, ha dovuto cedere le armi al virus lasciando nel dolore una moglie, un figlio, i parenti e i tanti amici e colleghi che lo hanno conosciuto. Arruolato nel 1991, Luigi ha svolto larga parte della sua carriera nella Polizia stradale per arrivare, nel 2017, ai servizi investigativi della Squadra mobile. Cataldo La Tanza sovrintendente capo, invece aveva 59 anni e lavorava a stretto contatto con la magistratura a Taranto dove era in servizio alla Sezione di polizia giudiziaria del tribunale. Anche lui lascia una moglie e due figli disperati per la perdita immane e amici e colleghi sconcertati per la sua scomparsa. Appena arruolato nel 1981 ha svolto servizio a Roma fino al 1989. Successivamente, dopo un brevissimo periodo a Bari, nel 1990 è assegnato alla Squadra mobile di Taranto dove rimane fino al 2000. Dal 2000 al 2012 presta servizio presso la Sezione di P.G. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto. Promosso Sovrintendente, dopo un breve periodo di servizio all’UPGSP della questura di Taranto, nel 2014 torna nuovamente alla Sezione di P.G.,  Con i nostri due colleghi se ne va un patrimonio di esperienza e conoscenza inimmaginabile; una professionalità che non aveva ancora esaurito il passaggio di competenze alle generazioni dei poliziotti più giovani. La grande famiglia della Polizia di Stato si stringe, nel dolore, ai familiari e a tutti coloro che li hanno conosciuti e amati. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/22603e6c97067ff454840079

Minacce alla Segre: denunciati i due autori

Si erano scatenati sul Web nel commentare la foto della senatrice Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, ritratta nell’atto di sottoporsi a vaccinazione anti Covid. I due autori, scoperti e denunciati dalla Polizia postale, avevano espresso sentimenti antisemiti e di profondo odio razziale. La senatrice Segre è stata vaccinata presso l’ospedale Fatebenefratelli di Milano il 18 febbraio scorso e subito dopo ha preso il via, sui social network una serie di minacce e insulti molto violenti. All’esito delle indagini, gli investigatori del Compartimento polizia postale e delle comunicazioni di Milano e della Digos della questura milanese hanno individuato due persone ritenute gli autori dei commenti antisemiti più aggressivi: un 75enne residente nel cagliaritano e un 40enne del viterbese. Stamattina i poliziotti hanno eseguito le perquisizioni delle abitazioni dei due indagati, con l’ausilio degli agenti della Polizia postale di Roma e Cagliari e delle Digos di Viterbo e Cagliari. Le perquisizioni hanno permesso di riscontrare le ipotesi investigative e sono stati acquisiti ulteriori elementi probatori sui dispositivi informatici che ora sono al vaglio degli specialisti della Postale. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/13603f5fef55c80990363403

Omicidio Ilenia Fabbri: arrestati l’ex marito e un complice

  Svolta nelle indagini per l’omicidio di Ilenia Fabbri, avvenuto a Faenza, Ravenna, la mattina dello scorso 6 febbraio. La donna venne brutalmente accoltellata all’interno della sua abitazione. La scorsa notte, dopo un mese d’indagini in cui gli investigatori hanno raccolto gravi indizi nei confronti dell’ex marito della vittima e di un suo conoscente, ritenuto l’autore materiale del delitto, li ha arrestati. L’indagine della Squadra mobile di Ravenna e del Servizio centrale operativo della Direzione centrale anticrimine, coordinati dalla procura della Repubblica di Ravenna, si era concentrata immediatamente sull’ex marito e sul suo profondo astio nei confronti della donna, a causa delle pretese economiche legate alla separazione. Attraverso le riprese delle telecamere di videosorveglianza della città, nonché la localizzazione degli indagati nel giorno dell’omicidio e in quelli immediatamente precedenti, hanno confermato i sospetti sull’ex marito e sull’esecutore materiale dell’omicidio. Infatti, l’uomo in più occasioni a fine gennaio, si era recato in provincia di Reggio Emilia, per incontrare un 53enne pregiudicato, a cui aveva commissionato l’omicidio della moglie. Per il giorno prestabilito, il mandante aveva anche preordinato un alibi con cui pensava di farla franca: aveva dato appuntamento alla figlia la mattina presto, per andare a Lecco ad acquistare un’autovettura. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/15603f79895f6c5759896787

Milano: finge di ordinare una pizza e fa arrestato l’ex compagno

Sembrava uno scherzo o quantomeno un errore, invece si trattava di una vera richiesta di aiuto. Fatta attraverso un escamotage dettato dalla disperazione: per non far insospettire l’ex compagno che l’aveva picchiata, una donna ha telefonato al numero unico di emergenza uno uno due, fingendo di ordinare una pizza. 
L’operatore della sala operativa ha capito subito che qualcosa non andava e ha inviato le Volanti della questura di Milano all’indirizzo della donna. I poliziotti hanno così arrestato l’uomo per lesioni personali. 
La donna aveva accettato di incontrare il compagno dopo che si erano lasciati a gennaio e in quell’occasione è stata colpita violentemente.
Quello era solo l’ultimo episodio di una lunga serie di violenze e angherie subite nel corso della loro relazione, tutti dettati, come questa volta, da motivi di gelosia da parte dell’uomo. La Polizia di Stato, da sempre vicina alle persone più vulnerabili e indifese con campagne di sensibilizzazione e attività di prevenzione, invita le vittime di violenza a denunciare sempre i maltrattamenti subiti superando paure e diffidenze. La denuncia può essere fatta anche tramite l’App della Polizia di Stato “YouPol”, recentemente implementata per dare la possibilità di segnalare anche i reati di violenza domestica. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/13603e5bcecedb1833672434

Sicurezza ferroviaria: i risultati del mese di febbraio

Nel mese di febbraio la Polizia ferroviaria ha controllato 338.366 persone arrestandone 62 e denunciandone 653. L’attività, svolta con l’impiego di 16.688 pattuglie nelle stazioni e 3.179 a bordo dei treni, ha consentito di rintracciare 169 stranieri in posizione irregolare e 85 minori non accompagnati che sono stati riaffidati alle famiglie o collocati in comunità. Inoltre sono stati effettuati 941 servizi antiborseggio e diverse operazioni straordinarie organizzate durante tutto il mese; l’operazione “Stazioni Sicure”, effettuata il 3 e il 24 febbraio e dedicata al contrasto delle attività illecite e alla prevenzione di possibili azioni terroristiche o eversive, ha riguardato 466 scali nei quali sono state controllate più di 30 mila persone; quattro le persone arrestate, 54 quelle indagate e 2 mila i bagagli ispezionati. L’operazione “Rail Safe Day” dell’11 febbraio, finalizzata a contrastare comportamenti impropri in ambito ferroviario, ha interessato 580 località sensibili con il rilevamento di 38 infrazioni. Nella stazione di Venezia-Mestre, il personale della Polizia ferroviaria ha arrestato un 30enne trovato in possesso di 20 ovuli contenenti sostanza stupefacente. A Milano gli agenti hanno arrestato due stranieri per aver tentato di rapinare una coppia di cittadini cinesi a bordo di un treno regionale. I due hanno distratto le vittime lasciando cadere alcune monete in terra. Non appena la coppia si è chinata per raccogliere il denaro, si sono impossessati delle loro borse. Le vittime hanno cercato di recuperare il maltolto, ma i due li hanno spinti con violenza e sono fuggiti. Dopo una breve colluttazione con gli operatori della Specialità, appostati sia in stazione sia sul treno, i due sono stati arrestati. Durante il servizio a bordo di un treno Intercity-notte, partito da Parma e diretto a Roma, i poliziotti hanno rintracciato e arrestato un quarantenne rumeno, ricercato perché destinatario di un ordine di esecuzione dovendo scontare un anno di reclusione e pagare sei mila euro di multa per il reato di guida in stato di ebbrezza. Gli operatori hanno controllato l’uomo durante il tragitto tra le stazioni di Modena e Bologna tramite il palmare in dotazione. Gli agenti in servizio alla stazione di Reggio Calabria hanno arrestato un pregiudicato, originario di Palermo, abituale frequentatore della stazione, che pretendeva il pagamento di denaro da un addetto alle pulizie. Dopo la denuncia di quest’ultimo, i poliziotti si sono appostati nelle vicinanze del luogo della consegna dei soldi, intervenendo nel momento della consumazione del reato. L’attenzione degli specialisti della Polizia ferroviaria è stata rivolta anche ai ragazzi con il progetto di educazione alla legalità in ambito ferroviario denominato “Train…to be cool”. I poliziotti del Compartimento Polizia ferroviaria per la Campania hanno tenuto il primo incontro del 2021 con 50 alunni delle elementari del Terzo Circolo didattico “A. Stefanile – Plesso San Giovanni” di Aversa (Caserta), illustrando l’attività della Polizia ferroviaria e alcune norme di buon comportamento da seguire in stazione. A conclusione dell’incontro ai ragazzi è stato consegnato il “mio diario”, l’agenda scolastica della Polizia di Stato con fumetti e giochi realizzata appositamente per gli alunni della scuola primaria. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/38603e605753c46419334749

A 18 anni dalla morte di Petri, Cortona onora la Polizia di Stato

Sono passati ormai 18 anni da quel 2 marzo 2003, ma il ricordo di Emanuele Petri è ancora vivo nei cuori di familiari, amici e colleghi della Polizia di Stato, la cui divisa vestiva con orgoglio dal 1973. Questa mattina a Castigion Fiorentino, si è svolta la tradizionale cerimonia di commemorazione in ricordo del poliziotto ucciso per mano dei brigatisti rossi. Alle 10.30 c’è stata la cerimonia ufficiale, alla presenza del sottosegretario al ministero dell’interno Nicola Molteni, con la deposizione di una corona d’alloro al cippo dedicato al poliziotto caduto, che si trova nella piazza che porta il suo nome, piazza Petri, davanti alla stazione ferroviaria. Hanno partecipato la moglie di Emanuele, Alma, e il figlio Angelo Petri, che ha voluto seguire le orme del padre e oggi veste la divisa della Polizia di Stato. Alla cerimonia ha preso parte, in rappresentanza del capo della Polizia, il direttore dell’Ufficio centrale ispettivo Armando Nanei. Presenti anche le autorità della provincia di Arezzo, il prefetto Anna Palombi e il questore Dario Sallustio, insieme al sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli. Nel suo intervento Nanei ha sottolineato che: “Sulla corona che abbiamo deposto c’è scritto ‘La Polizia di Stato’ perché è tutta la Polizia di Stato che si stringe vicino alla signora Alma, al figlio e a tutta la comunità di questa zona. Questo per me è un luogo del cuore. Sono stato direttore della Polizia ferroviaria – a aggiunto Nanei – sono stato a Firenze come questore, ho vissuto la quotidianità degli agenti della Ferroviaria, la specialità più antica della Polizia di Stato. Una grande specialità che ha espresso una delle personalità più forti di questi ultimi 20 anni, Emanuele Petri, che non è solo un poliziotto, ma è “il poliziotto”, che con il suo sacrificio, insieme ai colleghi che erano con lui, ha permesso di sgominare una banda di assassini, che ha ucciso un rappresentante della Forze dell’ordine che stava compiendo il suo dovere, senza nessuna motivazione ideologica. Grazie per l’affetto che date alla Polizia di Stato, che oggi mi onoro di rappresentare”. Successivamente le autorità si sono spostate a Cortona (Arezzo) dove, nel corso di una seduta straordinaria del consiglio comunale, svolta nel centro convegni Sant’Agostino, il sindaco Luciano Meoni ha consegnato nelle mani del direttore Nanei, la pergamena con la quale è stata conferita la Cittadinanza onoraria alla Polizia di Stato. La decisione del Consiglio è legata anche alla presenza nel territorio comunale, del presidio di Polizia ferroviaria di Terontola, dove era in servizio il sovrintendente capo Emanuele Petri. Nel corso della cerimonia il sindaco di Cortona ha ricordato le motivazioni, scritte sulla pergamena, che hanno portato alla decisione adottata “quale segno di gratitudine per il diuturno servizio reso all’intera nazione e al nostro territorio, nell’indelebile ricordo del sacrificio di uno dei suoi figli migliori, caduto per difendere la libertà e la democrazia. Per i meriti che le donne e gli uomini della Polizia di Stato hanno acquisito nel quotidiano impegno, anche in questo periodo complesso segnato dalla pandemia, dalla leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/13603d03a720ab9905887805

Concorso 1.350 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 (Riservato VFP1 e VFP4) – Risultati Giornalieri Prove Scritte

Pubblichiamo, man mano che vengono resi noti, i Risultati Giornalieri delle Prove Scritte del Concorso 1.350 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 (Riservato VFP1 e VFP4).

I candidati che hanno sostenuto le Prove Scritte del Concorso 1.350 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 (Riservato VFP1 e VFP4) possono consultare il punteggio provvisorio conseguito all’interno dei seguenti elenchi, accanto al proprio codice id istanza.

Consulta e Scarica i Risultati delle Prove Scritte:

Sessione 1° Marzo

L’articolo Concorso 1.350 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 (Riservato VFP1 e VFP4) – Risultati Giornalieri Prove Scritte sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-1350-allievi-agenti-polizia-di-stato-2020-risultati-giornalieri-prove-scritte/

Category: Concorsi Polizia di Stato