Archivio dell'autore P.S.A. GROUP

Ampliare il mercato e alleggerire gli oneri per risollevare la Vigilanza Privata?

Iper regolamentazione del settore (con costi annessi e connessi) a fronte però di una committenza, anche pubblica, che paga sempre meno, imponendo spesso il sottocosto o – peggio – l’elusione delle norme fondamentali del lavoro e del mercato. Il tutto in un contesto a controlli pressoché zero, che favorisce quindi il dilagare di dumping e concorrenza sleale. Questo il quadro della vigilanza privata italiana descritto da Federsicurezza in una nota al Sottosegretario all’Interno Nicola Molteni. Ma una exit-strategy c’è.
Secondo Federsicurezza, per liberare risorse aziendali, sarebbe utile:

1) ampliare i servizi di sicurezza e dunque il mercato di riferimento. Come? Abbattendo il limite della salvaguardia dei beni (ad esempio prevedendo la possibilità i offrire servizi di vigilanza armata per il controllo dei perimetri dei compund delle unità militari italiane all’estero – che attualmemte è di esclusivo appannaggio degli operatori stranieri)

2) finanziare la formazione e alleggerirne gli oneri (ad esempio prevedendo un addestramento al tiro a segno unitamente alle forze di polizia locale o dei carabinieri, che ridurrebbe i costi, e ancora prevedendo l’intervento delle Regioni (non in veste di mero controllore) con annessi relativi fondi anche europei per la formazione, e dei fondi interprofessionali

3) nel trasporto valori, prevedere l’uso di mezzi blindati più robusti e maggiore attenzione e sicurezza agli operatori

4) e soprattutto, mettere in campo una cabina di regia interministeriale (Interno, Lavoro e Sviluppo economico) a garanzia del rispetto del costo del lavoro come previsto dal Ccnl e dalle rispettive tabelle ministeriali (facendo sì che almeno le committenze pubbliche corrispondano alle imprese del settore un compenso che consenta di operare secondo la legge)

The post Ampliare il mercato e alleggerire gli oneri per risollevare la Vigilanza Privata? appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/ampliare-il-mercato-e-alleggerire-gli-oneri-per-risollevare-la-vigilanza-privata-7644.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, federsicurezza

Al via il primo seminario per il contrasto della violenza di genere

Esistono alcuni comportamenti odiosi e traumatizzanti, non qualificabili come reato, che sono all’origine dello stalking, del cyberbullismo o di atti di teppismo da parte di bande criminali giovanili che possono essere arginati con provvedimenti del Questore. La materia di questi provvedimenti sarà affrontata in un seminario dal titolo “Le misure monitorie del Questore” per far sì che questi strumenti, a disposizione delle vittime per interrompere la spirale di violenza, fisica e psicologica cui sono sottoposte, siano sempre più efficaci e tengano conto sia della vittima che del persecutore. Il seminario, organizzato dalla Direzione centrale anticirmine, si svolge nell’Istituto per sovrintendenti di Spoleto (Perugia) con la partecipazione di circa 110 poliziotti, provenienti da tutte le questure d’Italia, che si occupano quotidianamente di misure di prevenzione personali, di minori e vittime vulnerabili. L’attività formativa, della durata di 5 giorni, è svolta da esperti della materia, appartenenti alla Polizia di Stato, da psicologi, da docenti universitari e da dirigenti del Dipartimento pari opportunità della Presidenza del consiglio dei ministri. Per la prima volta, inoltre, i poliziotti dell’anticrimine saranno formati sulle migliori prassi di approccio nei confronti delle vittime e del persecutore quale potenziale autore di reato, ai fini della corretta valutazione del rischio: all’interno del seminario, infatti, ci sarà un approfondimento delle tematiche concernenti la violenza di genere. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225c839322799c3686700181

Sei livelli di competenza per la sicurezza privata: nuova prassi UNI/PdR 54

E’ stata pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 54 Sicurezza privata – Mappatura delle attività degli operatori della vigilanza (sicurezza complementare/sussidiaria), sicurezza ausiliaria, servizi di controllo/stewarding e investigazioni ”. Per “sicurezza complementare/sussidiaria” si intendono tutti quei servizi di sicurezza che devono essere necessariamente svolti da guardie particolari giurate: la sicurezza negli aeroporti, nei porti, e nelle stazioni ferroviarie e metropolitane, la custodia e il trasporto di valori, la vigilanza privata armata mobile, la vigilanza presso infrastrutture del settore energetico o delle telecomunicazioni e presso ogni struttura che possa essere obiettivo sensibile ai fini della sicurezza, dell’incolumità pubblica o della tutela ambientale.Una mappatura della sicurezza privata
Il documento, frutto della collaborazione tra UNI (Ente Italiano di Normazione) e A.I.S.S. (Federazione per la Sicurezza Sussidiaria FederTerziario), fornisce una mappatura delle attività e delle figure professionali che operano nel settore della sicurezza privata, ovvero la vigilanza (sicurezza complementare/sussidiaria), la sicurezza ausiliaria, i servizi di controllo/stewarding (in manifestazioni calcistiche e strutture con capienza maggiore a 7.500 persone) e le investigazioni private.

Sei livelli di competenza
La nuova UNI/PdR 54 definisce inoltre i requisiti di conoscenza, abilità e competenza relativi agli operatori che svolgono la propria attività nell’ambito dei servizi di sicurezza privata, secondo una classificazione su sei livelli: dal titolare/rappresentante legale, fino all’operatore base, passando per i livelli intermedi del direttore/responsabile servizi, del coordinatore servizi, del capo squadra e dell’operatore specializzato.

Il presidente UNI, Piero Torretta, ha dichiarato che “la prevenzione è il modo migliore per contenere i rischi e rassicurare le persone. Per questo servono professionalità e competenza delle organizzazioni e degli addetti a cui è affidato il compito della vigilanza. La PdR 54 sulla sicurezza complementare/sussidiaria offre una risposta ad un aspetto di grande rilevanza sociale e conferma il ruolo della normazione volontaria e consensuale come strumento di integrazione della legislazione negli ambiti in cui la regolazione non è cogente”.

Secondo Franco Cecconi , presidente A.I.S.S., “grazie alla PdR 54 sarà possibile aumentare la professionalità degli operatori migliorandone la capacità operativa, con gli strumenti formativi e con le certificazioni di tali capacità. ”

Il documento può essere applicato da tutte le organizzazioni che svolgono servizi di sicurezza privata: investigazioni private, attività di prevenzione di reati contro il patrimonio, custodia e guardianato passiva in strutture private e pubbliche, monitoraggio delle aree pubbliche e private, vigilanza, assistenza alla clientela e visitatori, gestioni di flusso e deflusso di persone e mezzi e attività di prevenzione nel corso di eventi, spettacoli e manifestazioni fieristiche e sportive, monitoraggio di infrastrutture critiche in genere.

The post Sei livelli di competenza per la sicurezza privata: nuova prassi UNI/PdR 54 appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/sei-livelli-di-competenza-per-la-sicurezza-privata-nuova-prassi-uni-pdr-54-7637.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, aiss, UNI

Certificazione internazionale per le metodologie della Scientifica

Identikit, indagini balistiche, rilevamento delle impronte, indagini di biologia forense sui materiali, analisi dei residui di incendi ed esplosioni, accertamenti sulle tracce del Dna, sono solo alcune delle attività che la Polizia scientifica svolge a supporto delle indagini al fine di individuare cause e autori di reati. L’opera della Scientifica è quindi spesso determinante per trovare il colpevole e per ricostruire la scena del crimine e per questo le fonti di prova che raccoglie e documenta devono essere assolutamente affidabili a garanzia delle persone coinvolte nelle vicende giudiziarie e di accertamento. E così il lavoro svolto quotidianamente con dedizione e professionalità dagli specialisti della Scientifica, oggi può vantare un riconoscimento da parte “Bureau Veritas Italia”, il colosso internazionale della certificazione, che ha dichiarato la totale affidabilità e competenza della la Polizia scientifica italiana e di tutte le procedure e le metodologie di lavoro. Questo significa che la raccolta, la verifica e l’accertamento delle prove, fornite ai Tribunali è un’ulteriore garanzia di affidabilità delle prove stesse e della loro incontestabilità in giudizio. Questa certificazione, inoltre, evidenzia ancor di più la Polizia scientifica italiana come eccellenza e all’avanguardia anche rispetto a prestigiosi corpi di polizia in Europa e nel mondo. La certificazione è stata rilasciata alla presenza del direttore della Polizia scientifica, Fausto Lamparelli e del direttore Centrale Anticrimine della Polizia di Stato Vittorio Rizzi, che ha detto: “La Scientifica ha una storia ultracentenaria ed è un settore d’eccellenza della Polizia di Stato. Ma è facile dirsi bravi da soli. Adeguandosi agli standard internazionali, la Polizia Scientifica non ha esitato a sottoporsi a una verifica severa delle proprie procedure operative da parte dei migliori professionisti della certificazione di qualità, e aver passato a pieni voti l’esame rappresenta una grande soddisfazione, ma soprattutto la migliore garanzia per le libertà del cittadino”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225c838481ca6c3360702552

Caserta: presa la banda della “spaccata”

Sono stati individuati come gli autori di 17 furti, consumati, tentati nello scorso mese di settembre 2018 ai danni di banche, gioiellerie e negozi di telefonia nel centro di Caserta e nella provincia: la Squadra mobile, questa mattina, ha arrestato 7 persone ritenuti essere i responsabili. Le indagini si sono concentrate, sin da subito, su un gruppo di persone, che vivevano dentro baracche in un campo a Giugliano, in provincia di Napoli. Nello specifico gli investigatori hanno scoperto che il gruppo criminale si era specializzato nella tecnica della “spaccata”: riuscivano ad entrare all’interno dei locali sfondando le vetrine mediante un ariete in ferro ed altri strumenti adatti allo scasso e, una volta all’interno, razziavano oggetti preziosi nelle gioiellerie, cellulari/tablet nei negozi di telefonia e casseforti negli istituti di credito.
L’indagine si avvalsa dell’uso di intercettazioni e di numerosi servizi di appostamento e pedinamento e la Squadra mobile, nello scorso mese di novembre, era intervenuta in flagranza di reato, riuscendo a bloccare ed ad arrestare alcuni membri del gruppo che avevano appena commesso un furto all’interno di un negozio di telefonia di Caserta. Nel corso delle perquisizioni, nelle baracche del campo gli agenti hanno rinvenuto, televisori, telefoni cellulari, articoli di abbigliamento e scarpe, risultati poi oggetti provenienti da furto.

Inoltre, venivano sequestrati diversi oggetti preziosi di dubbia provenienza, su cui sono tuttora in corso ulteriori accertamenti e, nei pressi delle citate baracche, un grosso oggetto in acciaio, impiegato per gli “assalti”.

Fondamentali per le indagini sono state le immagini registrate dai sistemi di video sorveglianza degli esercizi commerciali, che hanno garantito l’individuazione delle caratteristiche fisiche dei ladri, seppur travisati, e capi di abbigliamento indossati dagli stessi, ritrovati durante la perquisizione e sottoposti a sequestro. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155c839cb59f632924322252

Ascoli Piceno: festa della donna con le donazioni di sangue

La festa della donna è stata l’occasione per organizzare, ad Ascoli Piceno, un evento all’insegna della solidarietà e della generosità, con due iniziative, una sulle donazioni di sangue e l’altra contro la violenza di genere. In piazza del Popolo l’Associazione Donatorinati della Polizia di Stato ha organizzato, in collaborazione con l’Avis di Ascoli Piceno e con quella della regione Marche, una raccolta di sangue, invitando poliziotti e cittadini a recarsi presso l’autoemoteca attrezzata proprio sulla piazza, dove un’équipe medica specializzata li ha assistiti durante la donazione. L’evento, proposto dalla Polizia di Stato, è stato voluto dal conduttore televisivo Massimiliano Ossini, che, durante la mattinata, si è collegato da Ascoli, in diretta con la trasmissione Rai “Uno mattina”. Il presentatore è molto sensibile verso l’argomento della donazione di sangue, e propone spesso questa iniziativa nelle piazze d’Italia, con dirette Rai, al fine di coinvolgere i telespettatori verso un gesto che ha l’obiettivo di raggiungere e consolidare l’autosufficienza del farmaco sangue. Sempre nella stessa piazza la questura di Ascoli Piceno, insieme alla Direzione centrale anticrimine, ha presentato una iniziativa contro la violenza di genere, allestendo un punto di ascolto e di informazione curato dalla Squadra mobile. In piazza è stato allestito anche un corner dove la Polizia stradale ha fornito indicazioni sulla sicurezza stradale alle classi di studenti che sono intervenute all’evento. Nel pomeriggio, presso la sede dell’Associazione per i diritti degli anziani, si terrà una conferenza sul tema “Donne e rischi criminalità, prevenzione e difesa”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165c826b717b6eb080650695

Concorso Interno Straordinario Marescialli Esercito 2019 – Diario prova scritta

Pubblicato il diario della Prova Scritta per l’Accertamento della Cultura Generale e Militare del Concorso Interno Straordinario Marescialli Esercito 2019.

La prova scritta del Concorso Interno Straordinario Marescialli Esercito 2019 avrà luogo dal 1° al 5 aprile 2019 presso il Centro di Selezione Reclutamento Nazionale dell’Esercito sito in Foligno (PG), Via Mezzetti, 2.

Per essere ammessi a sostenere la prova scritta del Concorso Interno Straordinario Marescialli Esercito 2019 i candidati dovranno presentarsi presso la sede di esame in uniforme di servizio e muniti della Carta Multiservizi della Difesa (CMD) in dotazione o di altro documento di identità in corso di validità. Dovranno inoltre portare a seguito il messaggio di avvenuta acquisizione della domanda, ricevuto nell’area personale del portale dei concorsi on–line del Ministero della Difesa. Coloro che non si presenteranno in uniforme e muniti del prescritto documento di identità saranno segnalati ai rispettivi Enti di appartenenza per le sanzioni disciplinari del caso.

Consulta e Scarica il Diario del Concorso Interno Straordinario Marescialli Esercito 2019 per conoscere il giorno esatto della Prova Scritta.

L’articolo Concorso Interno Straordinario Marescialli Esercito 2019 – Diario prova scritta sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-interno-straordinario-marescialli-esercito-2019-diario-prova-scritta/

Category: Concorsi Esercito

Concorso Interno Straordinario Marescialli Aeronautica 2019 – Diario prova scritta

Pubblicato il diario della Prova Scritta per l’Accertamento della Cultura Generale e Militare del Concorso Interno Straordinario Marescialli Aeronautica 2019.

La prova scritta avrà luogo dal 25 al 27 marzo 2019 presso il Centro di Selezione dell’Aeronautica Militare di Guidonia alle ore 09:00 con afflusso dalle ore 07:30.

Per essere ammessi a sostenere la prova scritta del Concorso Interno Straordinario Marescialli Aeronautica 2019 i candidati dovranno presentarsi presso la sede di esame in uniforme di servizio e muniti della Carta Multiservizi della Difesa (CMD) in dotazione ovvero di altro documento di identità in corso di validità. Dovranno inoltre portare a seguito il messaggio di avvenuta acquisizione della domanda, ricevuto nell’area personale del portale dei concorsi on–line del Ministero della Difesa. Coloro che non si presenteranno in uniforme e muniti del prescritto documento di identità saranno segnalati ai rispettivi Enti di appartenenza per le sanzioni disciplinari del caso.

Consulta e Scarica il Diario del Concorso Interno Straordinario Marescialli Aeronautica 2019 per conoscere il giorno esatto della Prova Scritta.

L’articolo Concorso Interno Straordinario Marescialli Aeronautica 2019 – Diario prova scritta sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-interno-straordinario-marescialli-aeronautica-2019-diario-prova-scritta/

Category: Concorsi Aeronautica

Concorso Interno Straordinario Marescialli Marina 2019 – Diario prova scritta

Pubblicato il diario della Prova Scritta per l’Accertamento della Cultura Generale e Militare del Concorso Interno Straordinario Marescialli Marina 2019.

La prova scritta del Concorso Interno Straordinario Marescialli Marina 2019 avrà luogo dal 26 al 28 marzo 2019 presso i seguenti luoghi:

  • ANCONA – palazzina “Stracca” sita all’interno del Comprensorio Marina Militare di Piano San Lazzaro, con varco di accesso da Via della Marina, 1, Ancona
  • AUGUSTA – comprensorio di Terravecchia presso centro sportivo principale del C.M.S. Via Caracciolo, 3, Augusta
  • LA SPEZIA – caserma Duca degli Abruzzi, con varco di accesso da Viale Amendola, 200, La Spezia
  • TARANTO – locale ex mensa Q.P. presso Mariscuola Taranto, Via Largo Lorenzo Bezzi Capitano di Corvetta, 1, San Vito (TA)

La suddivisione del personale nelle diverse sedi concorsuali avverrà in base alla sede di servizio dei candidati, intendendo per sede di servizio quella in cui ha sede il Comando o è abitualmente assegnata l’Unità navale che avrà in forza il candidato alla data di svolgimento delle prove. Il personale che presta servizio all’estero svolgerà la prova nella sede di La Spezia.

Consulta e Scarica il Diario del Concorso Interno Straordinario Marescialli Marina 2019 per conoscere luogo, giorno e ora della Prova Scritta.

L’articolo Concorso Interno Straordinario Marescialli Marina 2019 – Diario prova scritta sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-interno-straordinario-marescialli-marina-2019-diario-prova-scritta/

Category: Concorsi Marina

Concorso Interno 70 Sottotenenti Guardia di Finanza 2019 Ruolo Normale – Prova preliminare

Pubblicato il calendario di convocazione alla prova preliminare del Concorso Interno 70 Sottotenenti Guardia di Finanza 2019 Ruolo Normale – Comparto Speciale.

I candidati che hanno presentato domanda di partecipazione Concorso Interno 70 Sottotenenti Guardia di Finanza 2019 Ruolo Normale sono convocati per sostenere la prova preliminare prevista dall’art. 12 del bando di concorso che avrà luogo – esclusivamente in tornate mattutine – presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, via Fiamme Gialle, L’Aquila (loc. Coppito) nei giorni 14 e 15 marzo 2019, alle ore 08.30, secondo il calendario di convocazione. I concorrenti dovranno presentarsi entro le ore 17.00 del giorno antecedente a quello indicato.

Per tutti gli altri dettagli sui documentoi e le modalità di presentazione Consulta e Scarica il Diario di Convocazione

L’articolo Concorso Interno 70 Sottotenenti Guardia di Finanza 2019 Ruolo Normale – Prova preliminare sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-interno-70-sottotenenti-guardia-di-finanza-2019-ruolo-normale-prova-preliminare/

Category: Concorsi Guardia di Finanza