Archivio dell'autore P.S.A. GROUP

Concorso Allievi Ufficiali Accademia Esercito 2019 – Calendario Prove Orali

Pubblicato il Calendario delle Prove Orali del Concorso Allievi Ufficiali Accademia Esercito 2019.

I Candidati in Elenco sono stati giudicati Idonei alla Prova Scritta di Composizione Italiana del Concorso Allievi Ufficiali Accademia Esercito 2019 e dovranno quindi presentarsi, muniti di un valido documento di riconoscimento in corso di validità, per sostenere la Prova Orale di Matematica e, per coloro che hanno chiesto di sostenerla nella domanda di partecipazione, la Prova Orale Facoltativa di Lingua Straniera, presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito – Caserma “Gonzaga del Vodice” (sito a Foligno, in viale Mezzetti 2), alle ore 7:30 del giorno loro indicato nel Calendario di Convocazione.

I concorrenti per il Corpo Sanitario dell’Esercito, ai fini dell’ammissione alle prove orali, dovranno aver conseguito anche l’idoneità alla prova scritta di selezione culturale in biologia, chimica e fisica.

Consulta e Scarica il Calendario delle Prove Orali

L’articolo Concorso Allievi Ufficiali Accademia Esercito 2019 – Calendario Prove Orali sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-allievi-ufficiali-accademia-esercito-2019-calendario-prove-orali/

Category: Concorsi Esercito

“Parità e sicurezza”: dibattito a Montecitorio per i 60 anni delle donne in Polizia

In occasione del 60° anniversario dell’ingresso delle donne in Polizia, a Palazzo Montecitorio si è svolto l’incontro “Parità e Sicurezza”, durante il quale si è parlato di violenza di genere e del ruolo delle donne nella Polizia di Stato. Fortemente voluto dalla vicepresidente della Camera Maria Rosaria Carfagna, l’incontro è stato moderato dalla giornalista Laura Chimenti e hanno partecipato il capo della Polizia Franco Gabrielli, i vice capo Antonio De Iesu, Alessandra Guidi e Vittorio Rizzi; Nunzia Ciardi direttore della Polizia postale e Maria Luisa Pellizzari direttore degli Istituti d’istruzione. Prima di prender posto nella Sala della Regina, gli ospiti hanno potuto ammirare una mostra fotografica che celebra l’Anniversario con foto storiche delle donne poliziotto. L’incontro ha avuto inizio con una breve introduzione all’argomento dell’onorevole Carfagna con il prefetto Gabrielli che ha dichiarato che “Da anni abbiamo intrapreso campagne di sensibilizzazione grazie alle colleghe che lavorano negli Istituti di istruzione e abbiamo investito sulla formazione perché proprio qualche mese fa è partito il primo corso di formazione per gli operatori delle Squadre mobili per il tema della trattazione delle vittime” ha continuato sostenendo che “Tutte le volte che lasciamo cadere una richiesta di aiuto, una denuncia di una donna che vive una condizione di sofferenza, noi abbiamo compiuto due delitti: lo abbiamo compiuto nei confronti di quella donna che sta chiedendo aiuto, ma lo abbiamo compiuto inevitabilmente nei confronti delle tante donne che potrebbero porsi nella condizione di superare la condizione di sofferenza e quindi di chiedere aiuto”. Il Prefetto ha concluso ricordando che i reati di genere sono reati odiosi che non dovrebbero mai albergare in una società civile. Oggi il ruolo delle donne è cambiato con qualifiche anche superiori rispetto al passato; la loro presenza è un valore aggiunto in tutti i Reparti, infatti agli inizi le ispettrici e le assistenti di Polizia, venivano impiegate esclusivamente per i reati in cui erano coinvolti donne e bambini.
Nel corso dell’incontro è stato proiettato un video realizzato per l’occasione con l’intervista molto rappresentativa a due donne poliziotto: una in servizio ed una in pensione. Di seguito è stata proiettata la testimonianza di una donna, madre di due figli, vittima della furia del marito. A conclusione del dibattito, la moderatrice Laura Chimenti ha letto una poesia dell’artista Frida Kahlo e poi gli ospiti, spostandosi sulla piazza di Montecitorio, hanno potuto vedere l’auto d’epoca Fiat 1100 utilizzata dalla Polizia femminile nel passato. In piazza era presente, inoltre, il camper del progetto “Questo non è amore”, la campagna informativa contro la violenza sulle donne, ideata e promossa dalla Polizia di Stato. Olivia Petillo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155cf50114c4f7a902715893

Festa della Repubblica: la cerimonia del 73° anniversario

Si festeggia oggi il 73° anniversario della nascita della Repubblica italiana all’insegna dell’Inclusione, il tema scelto quest’anno per celebrare l’unità del nostro Paese. Il primo momento delle celebrazioni si è svolto all’Altare della Patria a Roma dove il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e le più alte cariche militari e civili dello Stato hanno reso gli onori al Milite Ignoto. Poi l’attenzione si è spostata ai Fori imperiali dove si è svolta la tradizionale rivista. A sfilare, tra le unità della difesa, anche la Polizia di Stato presente nel settimo settore, rappresentativo delle organizzazioni che fanno parte del nostro sistema di protezione e sicurezza nazionale. Donne e uomini attenti ai bisogni delle comunità, che garantiscono il rispetto delle leggi, il soccorso e l’assistenza in caso di calamità. La Polizia di Stato oltre che nel settore di riferimento, comandato quest’anno da una donna, il dirigente superiore della Polizia di Stato, Lorena Di Galante, è stata presente nel primo settore, con i propri atleti nei gruppi sportivi paralimpici, nella compagnia dei veterani, e nella compagnia dei gruppi sportivi olimpici. Nel settimo settore la Polizia di Stato ha sfilato con una compagnia di funzionari con indosso la sciarpa tricolore, simbolo delle esclusive funzioni di Autorità di pubblica sicurezza riconosciute alla Polizia, una compagnia di allievi vice ispettori, uomini e donne che al termine del corso, ricopriranno incarichi investigativi e di comando; a chiudere lo sfilamento una compagnia rappresentativa delle numerose specialità e specializzazioni della Polizia di Stato. La rivista militare si è svolta alla presenza del Capo dello Stato, dei rappresentanti del Parlamento e del Governo, del Corpo diplomatico e delle massime autorità civili, religiose e militari tra le quali il capo della Polizia Franco Gabrielli. Piazza Montecitorio Alle 14 in piazza Montecitorio a Roma, si terrà il concerto della Fanfara della Polizia di Stato, diretto dal maestro Secondino De Palma che esordirà con l’inno nazionale per proseguire poi con brani popolari. A chiudere l’esibizione l’inno europeo. Giardini del Quirinale Dalle 15 alle 19, in concomitanza con l’apertura al pubblico dei Giardini del Quirinale, si esibiranno le bande della Marina Militare, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, dell’Esercito Italiano e dell’Aeronautica Militare. In particolare, la Banda Musicale della Polizia di Stato diretta dal maestro Maurizio Billi si esibirà con un programma di brani classici e moderni. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385cf1120b3dc0d787439768

Donare il sangue a giugno: le date

Anche questo mese Donatorinati, l’Associazione donatori volontari della Polizia di Stato promuove le donazioni di sangue. Ecco le sedi dove, chi volesse, può recarsi per effettuare la donazione nel mese di giugno. L’invito è rivolto a tutte le persone in buona salute e di età compresa tra i 18 e i 65 anni. Si ricorda che per donare il sangue è necessario avere un peso corporeo non inferiore ai 50 chili. È essenziale recarsi al prelievo a digiuno, anche se è concesso bere un caffè, un tè o un succo di frutta. Non è consentito ingerire latte e derivati. (Requisiti). leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155cf255d9cb3e1166549681

Rovigo e Lecce unite nella sicurezza ferroviaria

Gli specialisti della Polizia ferroviaria in collaborazione con le federazioni del rugby, della pallavolo e dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie hanno unito Rovigo e Lecce nel segno della sicurezza ferroviaria. A Rovigo nello stadio Mario Battaglini, casa della palla ovale del comune Veneto, si è svolta la 2^ tappa della “Festa del Rugby”. Alla manifestazione hanno partecipato circa 1500 “piccoli rugbisti” di età compresa fra i 6 e 12 anni, che hanno avuto la possibilità di unire in una giornata, all’insegna dello sport e del divertimento, i valori propri del rugby e la cultura del rispetto delle regole in tema di sicurezza ferroviaria. A Lecce c’è stato invece il “Gioca Volley S3…in Sicurezza”, dove in piazza Carmelo Bene erano presenti circa 2500 “piccoli atleti”. Bambini e bambine di età compresa fra i 9 e 16 anni si sono divertiti a giocare a volley insieme al campione del mondo del volley Andrea Luchetta; ma non solo, i ragazzi attraverso lo sport si sono avvicinati anche al rispetto delle regole in ambito ferroviario. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385cf260af5e4de293491888

Bari: tentato omicidio a colpi di sciabola, presi altri 3 del commando

Il furto di nove grammi di cocaina e 100 di hashish scatenò la spedizione punitiva nei confronti di un 39enne tossicodipendente, che fu selvaggiamente picchiato e gravemente ferito a colpi di sciabola; la vittima fu lasciata in fin di vita nelle braccia della fidanzata, all’interno della propria abitazione, nel quartiere Poggiofranco di Bari. Per quell’aggressione, avvenuta il 28 aprile scorso, la Squadra mobile arrestò subito due uomini, di 63 e 69 anni, accusati di far parte del commando composto da cinque aggressori; i due sono ancora in carcere per il reato di tentato omicidio aggravato. Questa mattina, al termine dell’attività investigativa della Mobile barese, sono stati arrestati gli altri componenti del gruppo criminale. Si tratta di un 22enne, finito in carcere, e di due 20enni per i quali sono stati disposti gli arresti domiciliari. L’indagine ha permesso di far luce sulla vicenda: la vittima rubò la droga dalla roulotte di uno degli aggressori; dopo numerose minacce telefoniche, che non servirono ad ottenere la restituzione del “bottino”, il derubato organizzò il raid nell’abitazione del ladro. Dopo aver demolito a calci il portone dello stabile e la porta d’ingresso, il commando fece irruzione nell’appartamento, trovando la vittima in compagnia della fidanzata. Mentre alcuni bloccavano la ragazza, gli altri massacravano la vittima, utilizzando una sciabola trovata nell’abitazione. Nell’auto di proprietà di uno degli arrestati, la stessa utilizzata la sera del raid, gli agenti hanno trovato 150 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165cf1569a248c1448222078

Concorso pubblico, per titoli ed esami, a 80 posti di commissario della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia del 10.12.2018

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” dell’11 dicembre 2018 è pubblicato il concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di 80 posti di commissario della carriera dei funzionari della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia del 10 dicembre 2018. Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 00.00 del 12 dicembre 2018 alle ore 23.59 del 10 gennaio 2019, utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.poliziadistato.it (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”). Il candidato potrà accedere al portale utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), con le proprie credenziali (username e password), che dovranno essere richieste ad uno degli identity provider accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it. Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, dove riceverà le comunicazioni relative al concorso. ___________________________________________________________________________ 30 aprile 2019 Si pubblicano le disposizioni sulle modalità di svolgimento delle prove scritte del concorso. ______________________________________________________________________________________________ 17 aprile 2019 Pubblichiamo il verbale dei criteri degli accertamenti attitudinali. ___________________________________________________________________________________________ 15 aprile 2019 Si comunica che le prove scritte del concorso si terranno l’8 e 9 maggio 2019, alle ore 8.00 presso il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – Scuola di Formazione e Aggiornamento “Giovanni Falcone”, Via di Brava, 99 – Roma. Alle suddette prove sono ammessi i candidati risultati idonei alle prove dell’efficienza fisica ed agli accertamenti psico-fisici ed attitudinali. Presso la sede d’esame, il precedente giorno 7 maggio 2019, alle ore 15.00 dovranno essere consegnati codici, leggi e decreti, senza note né richiami dottrinali o giurisprudenziali, nonché i dizionari linguistici dei quali è ammessa la consultazione durante la prova d’esame. Ciascun candidato sottoporrà al controllo e consegnerà unicamente i testi che utilizzerà nelle giornate delle prove, durante le quali non potranno essere utilizzati, in ogni caso, altri testi. I candidati sono tenuti a consegnare i testi di persona, non potendo delegare terzi per le suddette operazioni di controllo. Durante le prove non è prevista la presenza di un punto ristoro, quindi i candidati dovranno provvedere a bevande e/o alimenti per proprio conto. Eventuali variazioni riguardanti la sede, la data e l’ora delle citate prove scritte saranno pubblicate sul sito istituzionale nella pagina del concorso il 3 maggio 2019. _________________________________________________________________________________________________________________________________________________ 25 marzo 2019 Si pubblicano le Disposizioni per l’accertamento dell’efficienza fisica, Disposizioni svolgimento accertamenti psico – fisici, Disposizioni per lo svolgimento degli accertamenti attitudinali. _________________________________________________________________________________ 15 marzo 2019 Si pubblica il decreto di approvazione della graduatoria della prova preselettiva. Al fine di ottemperare alle indicazioni fornite dalle linee guida in materia di trattamento dei dati personali il nominativo dei candidati è stato sostituito dal codice identificativo indicato nell’angolo in alto a sinistra nella domanda presentata online. Si dispone il calendario per l’accertamento dell’efficienza fisica e degli accertamenti psicofisici ed attitudinali. Le convocazioni all’accertamento dell’efficienza fisica ed agli accertamenti psico-fisici ed attitudinali sono programmate dal 1° al 15 aprile 2019 esclusi sabato e domenica. I candidati leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1415c0fe52f8f688541491042

Capo della Polizia a Treviso premia 2 poliziotti della Stradale

Diciannovesima tappa del Giro d’Italia, Treviso – San Martino di Castrozza, presente anche il capo della Polizia Franco Gabrielli che ha premiato due poliziotti della Polizia stradale. L’occasione era l’8^ edizione del premio “Eroi della sicurezza”, iniziativa promossa da Autostrade per l’Italia che premia i poliziotti della Polizia stradale che si sono distinti nel campo della sicurezza stradale in attività di soccorso o di interventi particolarmente significativi. Il riconoscimento, consegnato dal capo della Polizia sul “podio firma” dei corridori alla partenza della tappa di Treviso, è stato assegnato all’assistente capo Valentino Reato e all’assistente Andrea Caldon entrambi appartenenti alla Stradale di Padova. Successivamente il prefetto Gabrielli, a bordo del Pullman azzurro, ha incontrato e salutato alcuni studenti di Biciscuola, il progetto educativo di Giro d’Italia. Il pullman azzurro è un’aula scolastica multimediale itinerante dove i poliziotti della Stradale diventano “maestri di sicurezza” per i più piccoli. Lezioni di sicurezza stradale a base di giochi a tema, filmati e cartoni animati per imparare le regole della sicurezza giocando. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135cf0f546397b9242350799

Festa della Repubblica: si celebra l’unità del Paese

Inclusione. Questo è il tema conduttore della Festa nazionale del 2 giugno 2019. La rivista che si terrà a Roma ai Fori imperiali mostrerà quanto le singole istituzioni del nostro Paese fanno, ogni giorno, per favorire la coesione sociale e salvaguardare gli interessi di ogni singolo cittadino, nel rispetto delle libertà di tutti. Anche la Polizia di Stato sarà presente con i propri reparti, con i propri uomini e con le proprie donne che quotidianamente servono la Nazione. Senza mai nascondere un sorriso. Perché è forse proprio attraverso il sorriso che si può declinare, più di qualsiasi altro gesto, il contributo che la Polizia di Stato offre all’inclusione sociale. Il sorriso che non manca mai nelle nostre stanze per le audizioni protette delle questure, soprattutto quando si tratta di bambini vittime dei reati più infami. Diverso ma ugualmente accogliente è il sorriso che le nostre donne e i nostri uomini offrono alle fasce deboli delle comunità quando devono sostenere anziani e donne, vittime di violenze o raggiri. E proprio un sorriso, femminile questa volta, esattamente 60 anni fa, ha marcato la differenza tra la Polizia e le altre uniformi. Per la prima volta nella storia, le donne hanno vestito un’uniforme; la nostra uniforme. Quell’atto rivoluzionario permise di includere, nella nostra amministrazione, valori e sensibilità sconosciuti sino a quel momento. Valori e sensibilità nuovi li cerchiamo e li troviamo nei sorrisi dei nostri atleti paralimpici che in tutto il mondo portano in alto i colori delle Fiamme oro ma soprattutto l’importanza dei diversi talenti che trasformano l’handicap in una crescita per tutti. E a proposito di atleti ricordiamo i sorrisi dei nostri istruttori che nei centri giovanili delle Fiamme oro, spesso collocati in realtà molto difficili di degrado e criminalità, strappano, uno ad uno, giovani fragili, da destini che sembravano segnati. Pugilato, lotta, karate diventano metafora della vita: le regole, l’accettazione della sconfitta, la tenacia e la forza di volontà diventano l’alternativa alla delinquenza. E gli ultimi sorrisi dei quali vogliamo parlare sono quelli appena accennati, quei sorrisi dei quali pochi si accorgono; appaiono sui volti dei nostri ragazzi delle Volanti della Stradale e delle tante specializzazioni che ogni giorno servono le nostre comunità in silenzio e con discrezione; tra loro c’è chi ci ha ricevuto ferite e lesioni durante il servizio e sfileranno anche loro, il 2 giugno, consapevoli di aver servito fino in fondo il Paese; con il sorriso ovviamente. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225cee5a55cc18a899933894

TABELLA 2 del D.M. 198/2003

pagina in manutenzione leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1193