Archivio dell'autore P.S.A. GROUP

Concorso per i Gruppi sportivi Fiamme oro

pagina in manutenzione leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1137

Banda musicale

pagina in manutenzione leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1127

Medici della Polizia di Stato

pagina in manutenzione leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1139

Direttori Tecnici

pagina in manutenzione leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1136

Agente

pagina in manutenzione leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1123

PoliziaModerna: ecco il numero di marzo

leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c7eb776a3436787283159

Ragusa: operazione “coast to coast” contro riciclaggio di veicoli rubati

Scoperte a Ragusa tre diverse associazioni per delinquere specializzate in riciclaggio, furto e ricettazione di veicoli commerciali che dall’Italia, passando per Malta, venivano smerciati in Libia. Durante l’attività investigativa la Polizia stradale di Ragusa ha denunciato 40 persone ed ha restituito ai legittimi proprietari veicoli commerciali per diversi milioni di euro, proprio mentre stavano prendendo il largo per Malta. Oltre 150 poliziotti hanno perquisito 50 obiettivi, in diverse città italiane, ritrovando un fucile, targhe rubate, veicoli e pezzi di ricambio di provenienza furtiva, documenti contraffatti e rubati. Dall’indagine della Polizia Stradale di Ragusa è risultato che alcuni pregiudicati siciliani e calabresi, attraverso la mediazione di complici maltesi, venivano contattati da commercianti libici che commissionavano auto e mezzi commerciali senza alcuno scrupolo sulla provenienza. I mezzi, una volta a disposizione, venivano trasferiti in Libia attraverso vari porti italiani, passando per Malta. Durante l’operazione sono stati recuperati 21 autocarri, 1 betoniera, 1 compattatore, 8 autovetture rubati in Sicilia, Toscana ed Emilia. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c7f96e11c801566425559

Bologna: spaccio alla Montagnola, 6 arresti

Con l’operazione “Pusher 3” la Squadra mobile di Bologna ha concluso un’attività d’indagine iniziata nel maggio 2018 contro lo spaccio nel Parco della Montagnola. Sei persone sono state arrestate mentre sono in corso ulteriori ricerche per il rintraccio di altre quattro. Dall’inizio delle indagini sono state arrestate complessivamente 15 persone, 30 sono state denunciate e a 50, 10 delle quali minorenni, sono state contestate sanzioni amministrative per uso di sostanze stupefacenti. I reati contestati riguardano tutti lo spaccio di droghe leggere, soprattutto marijuana e hashish con l’aggravante della cessione ad alcuni minorenni. Attraverso video e foto i poliziotti hanno documentato tutta l’attività di spaccio nell’area pubblica, confermata anche dalle testimonianze di persone fermate e controllate dopo l’acquisto di droga. In particolare lo spaccio avveniva maggiormente nella zona vicino ai bagni pubblici, sulla la terrazza sovrastante la scalinata dell’Hotel “I Portici” e nei pressi della rampa di accesso del terminal dell’autostazione bolognese. Gli spacciatori arrivavano nel parco in tarda mattinata anche da altre città. La droga veniva nascosta in anfratti e consegnata una volta conclusa la trattativa. Donatella Fioroni leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c7fa2c801376421156571

Concorso 536 Allievi Marescialli Carabinieri (2019-2022) – 4° Avviso Calendario Definitivo Prove Fisiche e Accertamenti

Pubblicato il Quarto Avviso relativo al Calendario Definitivo delle Prove Fisiche e degli Accertamenti Psico-Fisici del Concorso 536 Allievi Marescialli Carabinieri (2019-2022).

I concorrenti che hanno sostenuto la Prova Preliminare compreso e che hanno conseguito un punteggio non inferiore a 78/100 (punteggio definitivo) dovranno presentarsi presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento, sito in Roma, Viale di Tor di Quinto n. 153. La Data di Convocazione può essere consultata inserendo le proprie generalità e il Codice di Sicurezza all’interno del Modulo “Prove di efficienza fisica” presente nella Pagina dedicata al Concorso nel sito dell’Arma dei Carabinieri.

I candidati dovranno presentarsi alle ore 07.30 del giorno assegnato muniti di un documento di riconoscimento provvisto di fotografia rilasciato da una amministrazione dello Stato ed in corso di validità e di una fotocopia dello stesso, indossando la tenuta ginnica (giacca a vento tipo k-way al seguito) per tutto il periodo di permanenza presso il Centro.

In tale sede saranno sottoposti alle Prove di Efficienza Fisica ed agli Accertamenti Psico-Fisici. All’atto della presentazione i Convocati dovranno esibire la Documentazione indicata all’art. 8 del Bando.

La durata prevista per le Prove Fisiche e e gli Accertamenti è di 3 giorni lavorativi durante i quali è obbligatorio il consumo del pranzo nella sede concorsuale qualora le prove/accertamenti proseguano nel primo pomeriggio.

I Candidati che conseguiranno il giudizio di idoneità al termine delle prove di efficienza fisica e degli accertamenti psico-fisici, dovranno sostenere la Prova Scritta, che si svolgerà il 10 Aprile 2019, con presentazione dalle ore 08.30 alle ore 09.30, sempre presso il Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento.

Consulta e Scarica il Quarto Avviso relativo al Calendario Definitivo delle Prove Fisiche e degli Accertamenti

L’articolo Concorso 536 Allievi Marescialli Carabinieri (2019-2022) – 4° Avviso Calendario Definitivo Prove Fisiche e Accertamenti sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-536-allievi-marescialli-carabinieri-2019-quarto-avviso-calendario-definitivo-prove-fisiche-accertamenti/

Category: Concorsi Arma dei Carabinieri

Presi 5 latitanti a Santo Domingo ricercati per reati sessuali e bancarotta

Sono cinque i latitanti scovati dalla Polizia italiana a Santo Domingo, arrestati e imbarcati su un volo di Stato che arriverà oggi nel nostro Paese, al termine di un’operazione portata a termine dagli agenti del Servizio centrale operativo, della Squadra mobile di Brescia e del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia (Scip), in collaborazione con la polizia della Repubblica Dominicana. Si tratta di tre italiani di 42, 72 e 53 anni, ricercati per reati sessuali commessi con minori, violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo in concorso e lesioni personali, per i quali devono scontare pene che vanno da sei anni e mezzo a otto anni e 10 mesi. I tre latitanti si erano ben mimetizzati nel tessuto sociale locale: due di loro lavoravano in una pizzeria, mentre il terzo, nonostante fosse benestante, conduceva uno stile di vita a basso profilo, cambiando spesso abitazione, scegliendola sempre in zone degradate. Gli altri ricercati sono due imprenditori, anch’essi italiani, condannati a dieci anni di reclusione per bancarotta fraudolenta, truffa e appropriazione indebita. Gli arresti sono il frutto del lavoro svolto nell’ambito del progetto “Wanted 3”, promosso dalla Direzione centrale anticrimine della Polizia di Stato, che ha lo scopo di rintracciare le persone che, per sfuggire all’esecuzione delle condanne, si danno alla latitanza sia in Italia che all’estero. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165c7fa893a9c2f761239922