Archivio dell'autore P.S.A. GROUP

Concorso 80 Commissari Polizia di Stato 2019 – Calendario Prova Preselettiva

Pubblicato il Calendario della Prova Preselettiva del Concorso 80 Commissari Polizia di Stato 2019.

La Prova Preselettiva del Concorso 80 Commissari Polizia di Stato 2019 si svolgerà il 27 febbraio 2019 presso la Nuova Fiera di Roma, Via Portuense ingresso Nord. I candidati dovranno presentarsi alle ore 9:00 muniti di un valido documento di identità nonché, per agevolare le operazioni, della tessera sanitaria o del codice fiscale su supporto magnetico.

Consulta e Scarica il Calendario della Prova Preselettiva

L’articolo Concorso 80 Commissari Polizia di Stato 2019 – Calendario Prova Preselettiva sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-80-commissari-polizia-di-stato-2019-calendario-prova-preselettiva/

Category: Concorsi Polizia di Stato

Perchè Sanremo è Sanremo, anche per la Vigilanza Privata

Anche gli Istituti di Vigilanza Privata, coordinati dai responsabili security della RAI, sono stati coinvolti nella sicurezza del teatro Ariston di Sanremo, in sinergia con le Forze dell’Ordine. E nonostante le consuete polemiche e strumentalizzazioni, la 69° edizione del Festival di Sanremo ha portato a casa un bilancio più che positivo per la sicurezza, dimostrando che la collaborazione interforze è una scelta vincente. Secondo la Prefettura di Imperia sono stati impegnati quotidianamente 250 uomini fra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, con il concorso, nel presidio ai varchi di maggiore afflusso, di unità specializzate antiterrorismo (UOPI della Polizia di Stato e SOS dell’Arma dei Carabinieri).

Particolare attenzione è stata, altresì, dedicata all’intensificazione del controllo del territorio, attraverso l’utilizzo di personale del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato e delle Compagnie di Intervento Operativo dell’Arma dei Carabinieri, nonché con l’interdizione del traffico aereo.

The post Perchè Sanremo è Sanremo, anche per la Vigilanza Privata appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/perche-sanremo-e-sanremo-anche-per-la-vigilanza-privata.html

Category: Notizie flash, Primapagina

Concorso 65 Ufficiali in SP Ruoli Speciali Esercito 2019 – Elenco Ammessi Prove Scritte

Pubblicato l’Elenco dei Candidati Ammessi alle Prove Scritte del Concorso 65 Ufficiali in SP Ruoli Speciali Esercito 2019.

I Candidati in Elenco sono stati ammessi, a seguito della Prova di Preselezione per Titoli, alle Prove Scritte del Concorso 65 Ufficiali in SP Ruoli Speciali Esercito 2019. I punteggi ottenuti nella prova di preselezione sono pubblicati nell’area personale del portale dei Concorsi del Ministero della Difesa.

Consulta e Scarica l’Elenco dei Candidati Ammessi alle Prove Scritte

L’articolo Concorso 65 Ufficiali in SP Ruoli Speciali Esercito 2019 – Elenco Ammessi Prove Scritte sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-65-ufficiali-sp-ruoli-speciali-esercito-2019-elenco-ammessi-prove-scritte/

Category: Concorsi Esercito

Camorra: arrestati 50 Casalesi operativi in Veneto

Il clan dei Casalesi si è infiltrato in Veneto, rilevando il controllo del territorio dagli ultimi discendenti della “Mafia del Brenta”, con i quali era in contatto. Lo documenta l’operazione “At last” conclusa questa mattina con l’esecuzione di cinquanta ordinanze di custodia cautelare emesse dal Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Venezia. I provvedimenti sono stati eseguiti dalla Squadra mobile del capoluogo veneto, in collaborazione con il Gruppo d’investigazione sulla criminalità organizzata (Gico) della Guardia di finanza di Trieste. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso e vari reati gravi, mentre ad altre undici persone è stato notificato l’obbligo di dimora. È stato inoltre disposto il sequestro preventivo di beni e valori per 10 milioni di euro. All’esecuzione dei provvedimenti hanno partecipato oltre 300 agenti, tra i quali personale del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato e del Servizio centrale investigazione e criminalità organizzata (Scico) della Guardia di finanza. Partita da Venezia, l’indagine si è estesa a tutto il territorio nazionale, fino ad arrivare a Casal di Principe, in provincia di Caserta, e in altre località della Campania e della Puglia. L’organizzazione mafiosa, partita dal piccolo centro di Eraclea (Venezia), aveva esteso la sua influenza criminale nell’est del Veneto, avvalendosi della sua forza intimidatrice per commettere molteplici gravi delitti come usura, estorsione, rapina, ricettazione, riciclaggio, reimpiego di denaro di provenienza illecita, sottrazione fraudolenta di valori, contraffazione di valuta, traffico di stupefacenti, sfruttamento della prostituzione, danneggiamenti, incendi, truffe aggravate ai danni dello Stato, bancarotta fraudolenta, emissione di fatture false. Le strategie criminali erano finalizzate, tra l’altro, ad acquisire, se necessario con minacce e violenza, la gestione o il controllo di attività economiche, soprattutto nell’edilizia e nella ristorazione, ma anche ad imporre un vantaggio ai gruppi criminali limitrofi, dediti al narcotraffico o allo sfruttamento della prostituzione. Una quota dei profitti derivanti dalle attività illecite era destinata a sostenere i carcerati di alcune storiche famiglie mafiose di Casal di Principe, appartenenti al clan dei Casalesi, a cui l’organizzazione mafiosa di Eraclea era collegata e del quale costituiva il gruppo criminale referente per il Veneto orientale. Per affermare l’assoluta egemonia sul territorio, gli appartenenti all’organizzazione mafiosa hanno fatto largo uso e commercio di armi, anche da guerra, utilizzate per compiere attentati intimidatori. Attivo inizialmente nel settore dell’edilizia, dedicandosi particolarmente all’attività usuraria e all’esecuzione di estorsioni, il gruppo criminale si era poi specializzato nel settore della riscossione crediti per conto di imprenditori locali. Tra le fonti di finanziamento dell’organizzazione, c’era anche la produzione di fatture, per molti milioni di euro, relative ad operazioni inesistenti, grazie a una fitta rete di aziende, intestate anche a prestanome, poi oggetto di bancarotta fraudolenta. Oltre alle frodi all’erario per reati tributari, spiccano quelle compiute verso l’Inps attraverso le false assunzioni in imprese di cinquanta persone, vicine al gruppo criminale, allo scopo di lucrare indebitamente l’indennità di disoccupazione, per una ammontare di circa 700mila euro. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165c6c378290459209990458

Trento: scoperta una cellula anarco-insurrezionalista

La Digos di Trento, con gli uomini dell’antiterrorismo della Direzione centrale di prevenzione e i carabinieri del Ros ha eseguito, questa mattina, una misura cautelare nei confronti di 7 persone accusate di far parte di un gruppo terroristico di ispirazione anarco-insurrezionalista. Gli investigatori, coordinati dalla Procura di Trento, hanno fatto luce sull’organizzazione, responsabile di numerosi attentati contro obiettivi istituzionali commessi tra il 2017 e il 2019. Tra gli obiettivi dei sette arrestati un laboratorio universitario, un traliccio per le telecomunicazioni, la sede di un istituto bancario, diversi mezzi della Polizia locale, la sede di un’agenzia per il lavoro e lo stabile della sezione della “Lega” di Ala di Trento. Gli attentatori hanno utilizzato sempre materiale esplosivo per compiere le loro azioni. L’attività del gruppo si svolgeva su diversi fronti: il primo era quello delle manifestazioni e dei cortei; avendo infatti nella propria disponibilità diversi locali, la cellula ospitava compagni di lotta presenti in città per qualche azione di protesta. Un’abitazione privata era invece utilizzata come deposito per materiale esplodente, armi improprie e oggetti adoperati durante le manifestazioni di piazza. Per assicurare la clandestinità ad un suo membro, l’organizzazione ha mostrato anche la disponibilità di strumenti e competenze per falsificare documenti uno dei quali è stato trovato indosso ad un italiano legato al gruppo; l’uomo è stato fermato in Grecia con un documento falso e molte banconote, false anch’esse. Gli investigatori hanno anche ricostruito i legami internazionali della cellula eversiva, accertando contatti con gruppi operativi in Grecia, Spagna e Svizzera. L’organizzazione era attiva, infine, anche nel settore della propaganda rivoluzionaria, oltre che nell’attività strettamente operativa: a cura del gruppo veniva infatti pubblicata la rivista anarchica “I giorni e le notti”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155c6bcaaf328da910556674

Sicurezza privata e servizi innovativi: DPO as a service

Tra i servizi più innovativi in campo di sicurezza privata, il Global Security Provider Axitea inugura il Data Protection Officer as a service. Figura da nominare obbligatoriamente in casi specifici, secondo la normativa europea (GDPR) che ha mandato in crisi parecchie realtà aziendali, il Responsabile per la Protezione dei Dati Personali fornito da Axitea aiuta il titolare del trattamento, in azienda e da remoto, a gestire il trattamento di dati personali in modo lecito, pertinente, trasparente e con le opportune misure di garanzia e di riservatezza.La normativa GDPR individua tre casi in cui la nomina è obbligatoria:

  • quando il trattamento è svolto da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico;
  • quando le attività principali (o primarie) dell’organizzazione consistono in trattamenti che richiedono il “monitoraggio regolare e sistematico” degli interessati “su larga scala”;
  • quando le attività principali dell’organizzazione consistono nel trattamento “su larga scala” di dati sensibili (condizioni di salute, orientamento sessuale, etc.) o dati giudiziari (relativi a condanne penali e reati).
  • The post Sicurezza privata e servizi innovativi: DPO as a service appeared first on Vigilanza Privata Online.

    leggi tutto

    From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/sicurezza-privata-e-servizi-innovativi-dpo-as-a-service-7597.html

    Category: Primapagina, Vigilanza Economica, axitea

    Genova: Sala della questura intitolata al commissario Esposito vittima di terrorismo

    Inaugurata questa mattina, alla questura di Genova, una sala conferenza in memoria del commissario capo Antonio Esposito vittima di un attentato terroristico a bordo di un bus il 21 giugno 1978. Alla cerimonia ha partecipato il capo della Polizia Franco Gabrielli. Alla presenza delle autorità civili e militari è stata scoperta una targa in ricordo di Antonio Esposito Medaglia d’Oro al Valor Civile alla Memoria. Il Commissario Esposito, 36 anni, sposato e con due figli, dirigeva da alcuni mesi il Commissariato Nervi, dopo essere stato per tre anni dirigente del nucleo antiterrorismo della Questura di Genova ed aver, in precedenza, lavorato nella squadra politica della Questura di Torino. Il capo della Polizia Franco Gabrielli nel suo intervento ha detto che “Il Santo Padre in occasione della tradizionale visita della Polizia di Stato ci ha ricordato che solo solide radici fanno crescere e le radici per noi sono gli uomini che hanno dato la vita, testimoniando fino all’ultimo l’attaccamento alle istituzioni”. “E dobbiamo guardare alle nostre spalle alle nostre radici – ha proseguito il prefetto Gabrielli – per riscontrare nei vissuti e nei comportamenti dei nostri colleghi che prima di noi è meglio di noi non solo ci hanno insegnato la strada ma ci hanno insegnato il modo di percorrere questa strada”. “Noi abbiamo un’unica ragione di essere – ha concluso il capo della Polizia Franco Gabrielli – che è quella di essere al servizio delle nostre comunità, di essere vicino alle necessità che le nostre comunità hanno e tutte le volte che le nostre comunità si ricordano del nostro sacrificio credo che abbiamo raggiunto nella modalità più compiuta la ragione d’essere e questo ovviamente in questa circostanza non possiamo che attribuirlo al nostro collega Antonio”. Nell’occasione sono state inaugurate anche un’Aula multimediale e la Sala per le audizioni protette, dedicata alle vittime del crollo del Ponte Morandi, dove sarà possibile raccogliere, in un ambiente confortevole ed accogliente, i racconti di chi è stato vittima di episodi di abuso o violenza. leggi tutto

    From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c6bea4c049e5100573983

    Tracce d’esame per concorsi.

    Quali sono stati gli argomenti delle prove d’esame dei vari ruoli della Polizia di Stato? In questa area troverai tutte le materie oggetto d’esame, nonché le tracce dei temi delle ultime prove selettive. Ruoli ordinari Commissario Vice ispettore
    Ruoli tecnici Medico Direttore tecnico Perito tecnico Direttore tecnico fisico analisti di sistemi Direttore tecnico fisico merceologo Direttore tecnico ingegnere edile Direttore tecnico biologo Direttore tecnico psicologo Direttore tecnico chimico Direttore tecnico ingegnere in telecomunicazioni (concorso pubblico) Direttore tecnico ingegnere in telecomunicazioni (concorso interno) Direttore tecnico ingegnere meccanico (concorso interno) leggi tutto

    From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1149

    Travel Security: new business per una vigilanza privata evoluta

    Negli ultimi due anni è cresciuta del 30%: parliamo della travel security, segmento tangenziale alla sicurezza tradizionale che si occupa di proteggere i lavoratori in trasferta negli spostamenti e di evitare le possibili situazioni di rischio. Un mercato il cui valore si lega allo sviluppo della business travel che, secondo Global Business Travel Association, raggiungerà i 1.700 miliardi di dollari entro il 2022. Un mercato specialistico che non tutti gli operatori possono affrontare perchè richiede competenze e tecnologie sofisticate.Del resto, oltre alle minacce informatiche, sono i rischi sanitari ad attirare i maggiori investimenti delle aziende con personale viaggiante.
    Da uno studio targato ITSTIME (Italian Team for Security, Terroristic Issues & Managing Emergencies) – Sicuritalia emerge infatti che le imprese investono il 70% del budget per la prevenzione dei rischi sulle minacce sanitarie, segue il 15% su quelle meteorologiche, il 5% nella sicurezza degli alloggi ed il 5% in altri settori. Una GDO potrebbe in sostanza spendere 35 milioni di euro solo per la sicurezza dei suoi dipendenti expat. D’altra parte, in caso di crisi, i danni economici e reputazionali per l’azienda potrebbero raggiungere i diversi punti percentuali del fatturato. La travel security è quindi un elemento strategico.

    Ne sa qualcosa Sicuritalia, scelta nientemeno che da Ansaldo Energia per l’erogazione dei servizi di Travel Security sui suoi oltre 3000 dipendenti attivi in tutto il mondo. In tutti i Paesi in cui opera il personale Ansaldo Energia, Sicuritalia garantisce ai viaggiatori e agli expat servizi di caring alla persona, mettendo a disposizione il Travel Security Operation Center, attivo h24 365 giorni all’anno per ricevere allarmi e segnalazioni, fornire supporto di primo livello ed attivare l’organizzazione delle necessarie procedure.

    Per chi fosse interessato alla materia, dal 28 febbraio al 2 marzo presso l’Università Cattolica di Milano partirà un corso intitolato “La Travel Security nel contesto delle nuove minacce” curato da ITSTIME e Sicuritalia. Tre giorni organizzati ciascuno in due moduli, con attestato di partecipazione dell’Università Cattolica e uno stage gratuito offerto da Sicutalia al miglior studente presso la propria unità di Travel Security. Info: corsotravelsecurity.sicuritalia.it

    The post Travel Security: new business per una vigilanza privata evoluta appeared first on Vigilanza Privata Online.

    leggi tutto

    From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/travel-security-new-business-per-una-vigilanza-privata-evoluta-7594.html

    Category: Primapagina, Vigilanza Economica

    Area Gruppi sportivi e della Banda Musicale

    Riguarda le Fiamme oro e la Banda della Polizia di Stato. Alle FF.OO. possono accedere gli atleti che sono di rilevanza nazionale, quindi ragazzi e ragazze che hanno conseguito degli importanti successi sportivi. Mentre per entrare nella Banda occorre essere diplomato al Conservatorio. Clicca sulla qualifica che ti interessa per scoprirne i requisiti Gruppi sportivi Banda musicale
    Concorsi in atto e conclusi per questa area leggi tutto

    From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1124