Archivio dell'autore P.S.A. GROUP

Fiumicino, prende i soldi e scappa al gate

Ha approfittato di un momento di distrazione del passeggero che stava facendo i controlli all’aeroporto di Fiumicino (Roma) per sottrargli due buste contenenti 3mila e 5mila euro. L’uomo è stato arrestato dalla Polizia di frontiera grazie anche alle telecamere di videosorveglianza che hanno permesso di incastrare l’uomo. I soldi sono stati recuperati e restituiti al passeggero che era in partenza per il proprio Paese. Il denaro sarebbe servito per far fronte alle cure mediche di un proprio familiare. Il ladro è stato rintracciato mentre si stava per imbarcare su un volo diretto in Russia, dopo aver nascosto i soldi rubati all’interno di uno dei numerosi bagni presenti nell’aeroporto, con l’intenzione di recuperarli al suo rientro. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c139a19af1f7420078703

Rapito e sequestrato per una partita di droga, 3 arresti

Un sudamericano era stato ferito gravemente e portato all’ospedale. Sul posto, i poliziotti hanno preso le prime dichiarazioni dell’uomo. Tutto questo accadeva lo scorso 26 ottobre a Parma. I responsabili dell’aggressione sono stati trovati e arrestati dagli agenti della Squadra mobile di Parma. Si tratta di tre dominicani domiciliati a Parma accusati di sequestro di persona a scopo di estorsione, rapina pluriaggravata e lesioni personali aggravate. L’uomo era stato sequestrato e seviziato per una partita di cocaina arrivata a Santa Croce sull’Arno (Pisa) da Santo Domingo e poi sparita. Era stato rapito la sera del 26 ottobre proprio nella sua abitazione a Santa Croce sull’Arno dai tre connazionali che, dopo averlo picchiato e avere rapinato lui e la sua convivente di 3.500 euro, un tablet, un orologio e altri oggetti, lo avevano caricato a bordo di una autovettura e portato a casa della madre di uno di loro, in provincia di Parma. Qui i tre, per estorcergli soldi e cocaina, lo hanno colpito alla nuca con un martello, legato con un cavo elettrico e minacciato di morte con un coltello preso dalla cucina, intimandogli di consegnare una partita di droga che, a loro dire, l’uomo avrebbe riportato in Italia dopo un viaggio a Santo Domingo. In particolare, lo hanno picchiato con pugni al volto, lo hanno ferito col coltello e tentato di bruciargli le mani sui fornelli del gas. La vittima, legata poi a un termosifone, era riuscita a fuggire approfittando di un momento di distrazione dei suoi carcerieri. Le indagini svolte hanno permesso di ricostruire il quadro dei gravi indizi grazie ai quali è stato emesso il fermo a carico dei tre. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c123c5c8d573018439492

In questura il tuo Calendario 2019 della Polizia

Non avevi prenotato in tempo il Calendario 2019 della Polizia di Stato e vorresti averlo? Puoi ancora acquistarlo rivolgendoti direttamente presso la questura della tua città. Il Calendario che può anche essere un’idea regalo, è disponibile in due formati, quello da parete al costo di 8 euro e quello da tavolo al costo di 6 euro. Acquistando il Calendario oltre ad entrare in possesso di un’opera unica che racconta in modo insolito la nostra passione di “Esserci sempre”, farete anche un gesto di solidarietà: i soldi saranno devoluti al progetto umanitario per i bambini dello Yemen e al sostegno del “Piano Marco Valerio” che, attualmente, assiste circa 700 minori affetti da gravi malattie, figli dei dipendenti della Polizia. Il capo della Polizia Franco Gabrielli in occasione della presentazione ha sottolineato che “Noi facciamo del bene ai bambini che non hanno la possibilità di avere un grande futuro all’estero, ma lo facciamo anche nei confronti dei tanti figli dei tanti nostri operatori che vivono una condizione di sofferenza; quindi questo ci rende ancora più orgogliosi dell’operazione che stiamo compiendo.” Oltre a rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della questura per l’acquisto diretto, il Calendario si può acquistare online con l’aggiunta delle spese di spedizione in quanto vi verrà recapitato al vostro indirizzo. Il nostro Calendario “Prevedere il futuro. Rendere visibile sin da subito ciò che solo nel 2019 potremo vedere tra le strade del nostro Paese. Per questa missione non potevamo rivolgerci ai grandi fotografi che hanno documentato in modo esemplare la quotidianità dei nostri operatori, come abbiamo fatto per le ultime edizioni del calendario. Questa volta servivano visionari in grado di muoversi agevolmente in quello spazio indefinito tra realtà e finzione. Per questo ci siamo rivolti ad artisti in grado di immaginare un quotidiano che ancora non è realtà ma che a breve lo sarà. Disegnatori in grado di creare un mosaico di immagini per accompagnarci nei mesi a venire, dando una scansione visiva del tempo che passa, basata sui nostri valori, sulle nostre attività, sui nostri compiti quotidiani. Ne è uscito un panorama di tavole variegato e complesso. Ciascuna connotata da un tratto più o meno marcato con colori più tenui o più intensi. Come variegato e complesso è il mondo della Polizia di Stato ma tutto rivolto al servizio della nostra collettività. Spero che queste tavole accompagnino in modo piacevole le vostre giornate, con l’augurio di disegnare, tutti insieme, uomini e donne della Polizia di Stato, cittadine e cittadini del nostro Paese, un radioso 2019, consapevoli della nostra unicità nella diversità. Queste le parole del capo della Polizia Franco Gabrielli sul Calendario. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c1217ee47454143585433

La Polizia di Stato e Confindustria protagoniste a Venezia

La Banda della Polizia di Stato, che quest’anno compie novant’anni, è stata protagonista questa sera dell’evento organizzato da Confindustria di Venezia, Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, patrocinato dalla Camera di Commercio Venezia Rovigo con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di un turismo consapevole e rispettoso della città lagunare. La manifestazione si è svolta nella Scuola Grande della Misericordia di Venezia alla presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli, che prima dell’inizio del concerto ha invitato tutti i presenti a rispettare un minuto di silenzio in ricordo delle vittime e dei feriti nell’attentato di ieri a Strasburgo in Francia. Il Prefetto, nell’occasione, è stato premiato dal presidente di Confindustria Friuli Venezia Giulia, Giuseppe Bono “Per aver diretto le Istituzioni del Paese deputate alla Sicurezza, nelle molteplici accezioni in cui il termine si declina, sempre all’insegna dei valori della solidarietà e dl rispetto della dignità umana”. Dopo la proiezione di un video di presentazione, i 103 orchestrali, diretti dal Maestro Maurizio Billi, hanno suonato per il pubblico presente le musiche di Alfred Reed, Giacomo Puccini, Astor Piazzolla, Arturo Márquez, Salvatore Cardillo, John Lennon e Michele Novaro, accompagnati dalle voci del soprano Federica Balucani e del tenore Francesco Grollo, concludendo lo spettacolo con le note dell’Inno di Mameli. All’evento di oggi, presentato dalla giornalista Ertilia Giordano, erano presenti il presidente della regione Veneto Luca Zaia, il prefetto di Venezia Vittorio Zappalorto, il questore di Venezia Danilo Gagliardi, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, ed ha avuto quale scopo quello di promuovere comportamenti virtuosi a tutela della città di Venezia, accendendo i riflettori sul tema della fragilità del capoluogo veneto. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155c1156b76c5e2280554449

La polizia ricorda Edy Bartolini e Giuliano Santo

Sono passati 31 anni da quel 12 dicembre 1987, quando i due assistenti capo della Polizia di Stato, Edy Bartolini e Giuliano Santo, persero la vita in un violento incidente mentre, con la loro volante, correvano per sventare una rapina in corso. Questa mattina, proprio sul luogo della tragedia, i due poliziotti caduti in servizio sono stati commemorati con una cerimonia alla quale hanno partecipato il capo della Polizia Franco Gabrielli e i familiari dei due agenti scomparsi. La funzione si è svolta a Cusano di Zoppola, presso la rotatoria della SS 13, all’angolo tra via Montello e via Cusano. Per non dimenticare e mantenere vivo il ricordo di Edy e Giuliano è stata realizzata una stele commemorativa, sistemata nella piazzetta a loro intitolata, mentre anche l’attigua rotatoria è stata dedicata ai due caduti. La stele è stata scoperta con la benedizione del vescovo della diocesi Concordia-Pordenone Giuseppe Pellegrini. In una dichiarazione a margine della cerimonia, Gabrielli ha sottolineato che “Nel nostro Paese negli anni è mutato l’atteggiamento nei confronti delle Forze dell’ordine. Abbiamo vissuto stagioni nelle quali le Forze dell’ordine erano vissute come lo strumento attraverso il quale il governo centrale faceva sentire il rigore della legge. Poi, soprattutto la stagione del terrorismo interno, ci ha fatto comprendere che queste donne e questi uomini erano primariamente al servizio delle proprie comunità. Oggi le Forze dell’ordine sono tra le istituzioni più credibili del Paese. Credo che questo sia merito non solo della crescita culturale del Paese, ma di chi, come Edy e Giuliano, con il proprio sacrificio ha dimostrato, in maniera anche tragica, non solo l’importanza del loro ruolo, ma anche il rischio di che cosa significa vestire una divisa. Il merito di questi ragazzi è anche quello di aver fatto crescere nel Paese una cultura di appartenenza delle Forze dell’ordine alle comunità nelle quali prestano servizio”. L’iniziativa, proposta dal questore di Pordenone Marco Odorisio, è stata supportata dai sindaci di Pordenone e Zoppola, in collaborazione con l’Agenzia strade regionali Friuli Venezia Giulia e dell’Associazione industriali della provincia di Pordenone e dalle varie categorie imprenditoriali della zona. L’opera commemorativa è stata realizzata dallo scultore Alberto Pasqual, che ha plasmato una doppia stele in ferro avente un’altezza di circa 3 metri, lacerata sulla sommità. Poi il prefetto Gabrielli si è recato negli uffici della questura di Pordenone per incontrare il personale della Polizia di Stato, dell’Amministrazione civile dell’Interno, le rappresentanze delle organizzazioni sindacali e dell’Associazione nazionale della Polizia di Stato. Infine il capo della Polizia ha ricevuto il “Sigillo della citta di Pordenone”, conferito alle personalità che si sono particolarmente distinte nella loro attività, opera o professione. Il riconoscimento è stato consegnato nell’ex convento San Francesco, che si trova in piazza della Motta, direttamente dalle mani del sindaco Alessandro Ciriani, quale segno di riconoscenza e gratitudine per l’operato che quotidianamente la Polizia di Stato svolge per il bene della collettività. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165c11029bbef2e681066235

Concorso 380 Allievi Finanzieri 2018 – Graduatorie Finali

Pubblicate le Graduatorie Finali di Merito del Concorso 380 Allievi Finanzieri 2018 (Aperto ai Civili).

Secondo quanto disposto dalla Determinazione del Comandante Generale della Guardia di Finanza, sono dichiarati Vincitori del Concorso Allievi Finanzieri 2018 (da bando 380 posti, poi incrementati a 386):

  • i primi 188 Candidati della Graduatoria Contingente Ordinario – VFP1 in servizio ad eccezione dei candidati n. 32, n. 147 e n. 168, esclusi per difetto dei prescritti requisiti
  • i primi 80 Candidati della Graduatoria Contingente Ordinario – VFP1 in congedo e VFP4
  • i primi 76 Candidati della Graduatoria Contingente Ordinario – Civili
  • i primi 16 Candidati della Graduatoria Contingente di Mare/Nocchiere – VFP1 in servizio
  • i primi 7 Candidati della Graduatoria Contingente di Mare/Nocchiere – VFP1 in congedo e VFP4
  • i primi 7 Candidati della Graduatoria Contingente di Mare/Nocchiere – Civili
  • i primi 8 Candidati della Graduatoria Contingente di Mare/Motorista Navale – VFP1 in servizio
  • i primi 4 Candidati della Graduatoria Contingente di Mare/Motorista Navale – VFP1 in congedo e VFP4
  • i primi 3 Candidati della Graduatoria Contingente di Mare/Motorista Navale – Civili

L’articolo Concorso 380 Allievi Finanzieri 2018 – Graduatorie Finali sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-380-allievi-finanzieri-2018-graduatorie-finali/

Category: Concorsi Guardia di Finanza

Immigrazione clandestina: bloccata banda a Como

Favorivano l’immigrazione clandestina verso Paesi del centro e nord Europa, in particolare verso la Germania chiedendo compensi tra i 150 e i 300 euro. Si tratta di due stranieri arrestati dai poliziotti della Squadra mobile di Como, dopo un’indagine durata un anno. Altre due persone sono state denunciate, mentre per altri due sono in corso ricerche di rintraccio. Tutto è partito nel dicembre del 2017 dopo la denuncia sporta da un gambiano, che dichiarava di aver dato denaro ad un connazionale dimorante a Como, affinché agevolasse il suo trasferimento in Germania. Le successive indagini hanno permesso ai poliziotti di individuare una banda formata da stranieri che organizzavano e favorivano l’ingresso illegale di stranieri in Svizzera ed in Austria, con il fine ultimo di raggiungere la Germania. Da ciascuno dei trasportati, che viaggiavano in condizioni disumane, il gruppo criminale percepiva somme oscillanti tra 150 e 300 euro. Gli indagati facevano confluire su Milano stranieri provenienti da tutta Italia e desiderosi di raggiungere la Germania. Quindi venivano accompagnati nelle stazioni ferroviarie di Gallarate (Varese), Verona e Novara e lì, in tarda sera o durante la notte, venivano fatti salire a bordo di treni merci e collocati all’interno di container. Si ritiene che con questa modalità i criminali siano riusciti a trasportare centinaia di persone, molte delle quali giunte a destinazione, altre invece fermate dalle polizie di Austria, Germania e Svizzera nel corso di controlli sulle aree di confine. Nel corso delle indagini è stata fondamentale la collaborazione delle polizie dei Paesi di confine. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c10f262afb6a996081035

Concorso pubblico, per titoli ed esami, a 80 posti di commissario della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia del 10.12.2018

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” dell’11 dicembre 2018 è pubblicato il concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di 80 posti di commissario della carriera dei funzionari della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia del 10 dicembre 2018. Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 00.00 del 12 dicembre 2018 alle ore 23.59 del 10 gennaio 2019, utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.poliziadistato.it (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”). Il candidato potrà accedere al portale utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), con le proprie credenziali (username e password), che dovranno essere richieste ad uno degli identity provider accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it. Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, dove riceverà le comunicazioni relative al concorso. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1415c0fe52f8f688541491042

Spaccio sulla costiera ascolana: 9 arresti

Sono nove le persone arrestate stamattina dagli agenti della Squadra mobile di Ascoli Piceno durante l’operazione antidroga “Boxer” dopo indagini durate oltre un anno. Sei persone sono finite in carcere mentre per altre tre sono stati disposti i domiciliari. I criminali sono responsabili di spaccio di eroina prevalentemente nei locali notturni della riviera adriatica nella provincia ascolana. Per tutti l’accusa è l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini dei poliziotti sono partite dalla constatazione di un recente aumento del consumo di eroina da parte soprattutto di giovanissimi, a svantaggio della cocaina, ritenuta fino a qualche tempo fa come la droga “di moda”. Da qui i poliziotti hanno scoperto che la gran parte del mercato della droga era detenuta da tunisini che spesso facevano proseliti tra giovani tossicodipendenti italiani, inducendoli a spacciare dietro la promessa di consegna dello stupefacente a loro necessario. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati circa tre chili di eroina pari a 12mila dosi del valore commerciale sul mercato di circa 240mila euro. È stato stimato che i componenti della banda riuscivano a piazzare un centinaio di dosi al giorno. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c0fd7aec5f60461132267

Concorso Interno 804 Ispettori Superiori S.U.P.S. Polizia di Stato 2018 – Graduatoria Finale

Pubblicata la Graduatoria Finale di Merito del Concorso Interno 804 Ispettori Superiori S.U.P.S. Polizia di Stato 2018.

All’interno della Graduatoria sono riportati i nomi dei vincitori del Concorso Interno 804 Ispettori Superiori S.U.P.S. Polizia di Stato 2018 con il punteggio conseguito (totale e nelle singole prove).

Consulta e Scarica la Graduatoria Finale di Merito

L’articolo Concorso Interno 804 Ispettori Superiori S.U.P.S. Polizia di Stato 2018 – Graduatoria Finale sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-interno-804-ispettori-superiori-sups-polizia-di-stato-2018-graduatoria-finale/

Category: Concorsi Polizia di Stato