NOTIZIE

Gara per servizi di vigilanza privata all’Universiade 2019 di Napoli

E’ aperto l’avviso pubblico per l’acquisizione delle manifestazioni di interesse a partecipare alla procedura negoziata per l’affidamento del servizio di vigilanza privata, da svolgersi esclusivamente con guardie particolari giurate (certificate ai sensi del D.M.154 del 15.09.2009), nell’ambito portuale di Napoli. Il sito da presidiare è il villaggio degli Atleti durante l’Universiade 2019. Il termine di scadenza per presentaare le istanze è fissato per il prossimo 16.4. c.a. alle ore 12,00.

1. OGGETTO DELL’AVVISO

L’Agenzia Regionale Universiadi 2019, istituita con Legge Regionale della Campania n.6/2016, intende procedere all’affidamento, ai sensi dell’art.36, comma 2, lett. b) del d.lgs. 50/2016, con il criterio di aggiudicazione del minor prezzo ai sensi dell’art. 95, comma 4, dello stesso decreto, del servizio di vigilanza da svolgersi esclusivamente con guardie particolari giurate certificate ai sensi del D.M.154 del 15.09.2009, nonché formate per l’utilizzo di apparati radiogeni di controllo, presso il Villaggio degli Atleti nel porto di Napoli, ubicato presso le unità navali in ormeggio alla Stazione Marittima/Molo Angioino, nel periodo 25 giugno-16 luglio 2019, per un monte ore di n.275 ore giornaliere. Prezzo posto a base di gara €.26,00= g.p.g./ora per un importo complessivo stimato in €.157.300,00= più IVA.

Scopo del presente avviso è acquisire le manifestazioni di interesse degli operatori economici in possesso dei requisiti sottoindicati, ai fini della formazione dell’elenco dei soggetti che verranno invitati a partecipare alla procedura negoziata secondo quanto previsto dalla norma sopracitata.

2. OPERATORI ECONOMICI AMMESSI A PARTECIPARE E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Possono presentare la propria manifestazione di interesse ad essere invitati alla procedura di affidamento del servizio in oggetto gli operatori economici ex art. 45 ed i Consorzi ed i Raggruppamenti, ex artt. 47 e 48 del D.lgs. 50/16 in possesso dei seguenti requisiti:

2.1 Requisiti di ordine generale: previsti dall’art.80 del D.Lgs.50/16;

2.2 Requisiti di idoneità: Iscrizione nel registro tenuto dalla C.C.I.A.A.. Il concorrente non stabilito in Italia ma in altro Stato Membro o in uno dei paesi di cui all’art. 83, co 3 del Codice, presenta dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello Stato nel quale è stabilito;

2.3 Requisiti di ordine tecnico e professionale: autorizzazione prefettizia art. 134 T.U.L.P.S.: Il concorrente deve possedere l’ autorizzazione prefettizia per l’esercizio dell’attività di vigilanza per le classi funzionali A e B di cui al D.M. n.269/2010 e ss.mm.ii., rilasciata ai sensi dell’art. 134 del T.U.L.P.S. e s.m.i. per lo svolgimento del servizio di vigilanza nella Provincia di Napoli (oppure di impegnarsi a presentare, entro il termine previsto per la presentazione dell’offerta, istanza per l’estensione dell’autorizzazione nella Provincia di Napoli), valevole specificamente per lo svolgimento dei compiti di sicurezza portuale di cui al D.M. 154/2009 e s.m.i.;

3. TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA

La presente procedura è gestita integralmente con modalità telematica e, pertanto, verranno ammesse solo le istanze di partecipazione presentate attraverso la piattaforma telematica raggiungibile al seguente indirizzo:

http://universiadi.jelastic.dogado.eu/PortaleAppalti/it/ppgare_oper_ec_bandi_avvisi.wp

entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 16/04/2019 (termine perentorio).

La documentazione di gara è presente sulla precitata piattaforma telematica ed è accessibile gratuitamente in modo illimitato e diretto. Non saranno ritenute valide le istanze presentate in forma cartacea leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/gara-per-servizi-di-vigilanza-privata-alluniversiade-2019-di-napoli-3459.html

Category: Porti/Aeroporti, Primapagina

167° Anniversario: le celebrazioni sul territorio

Piazze, porti, monumenti, angoli storici e spazi di aggregazione e poi ancora, teatri e luoghi simbolo per le nostre città. Così la Polizia di Stato, nel giorno della celebrazione del 167° Anniversario, ha scelto di festeggiare il proprio compleanno. Ogni questura ha declinato, a tutte le latitudini del nostro Paese, l’incontro con le comunità che ci sono state affidate. L’incontro è passato attraverso la presentazione delle tecnologie e degli strumenti a disposizione degli specialisti della Polizia agli adulti come ai bambini. Ma anche attraverso la premiazione dei poliziotti più meritevoli; e poi, nel rispetto delle tradizioni locali e grazie alla disponibilità di autorità e volti noti della cultura e dello spettacolo, ogni città ha potuto conoscere più da vicino i propri poliziotti, in contesti informali e sereni. Cani e cavalli, motociclette e uniformi d’epoca hanno reso questa celebrazione una vera e propria festa delle comunità che si sono strette intorno ai tutori dell’ordine trasmettendo l’affetto e la riconoscenza per il lavoro svolto nell’anno trascorso. In alcune città si è avuta la presenza dei vertici della Polizia a rafforzare idealmente quell’unità di intenti che anima tutta la Polizia di Stato in ogni luogo della nazione. Le celebrazioni a Venezia che si sono svolte sia in questura sia al M9 District, hanno avuto l’intervento del vice capo vicario della Polizia Luigi Savina che ha presenziato, nel pomeriggio, anche l’evento a Foggia presso il Teatro Apollo. A Torino le celebrazioni si sono svolte nella splendida “Palazzina di Caccia” di Stupinigi alla presenza del vice capo della Polizia Alessandra Guidi. Nella città di Catania, invece, presso la il Teatro Massimo Bellini, ha preso parte alla cerimonia, per il 167° Anniversario della fondazione della Polizia, il vice capo della Polizia Vittorio Rizzi. Mentre alle celebrazioni nella città di Bologna era presente il sottosegretario all’Interno Stefano Candiani. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385caf53f6d7ad1245919775

Report Federsicurezza 2019: la sicurezza privata sotto la lente

Presentazione del Report Federsicurezza 2019: uno spaccato sul mercato della sicurezza privata in Italia.

The post Report Federsicurezza 2019: la sicurezza privata sotto la lente appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/vigilanza-in-tv/report-federsicurezza-2019-la-sicurezza-privata-sotto-la-lente.html

Category: Vigilanza in Tv

Europei di sollevamento pesi: Mirco Scarantino e Nino Pizzolato vincono la medaglia d’oro

Mirco Scarantino e Nino Pizzolato sono i più forti d’Europa. I due portacolori delle Fiamme oro lo hanno dimostrato vincendo la medaglia d’oro ai Campionati europei di sollevamento pesi, da poco conclusi a Batumi (Georgia), rispettivamente nelle categorie 55 e 81 chili. Per Mirco si è trattato dell’undicesima vittoria continentale nella sua carriera, la terza tra i senior, arrivata al termine di una gara dominata da vero fuoriclasse; per lui sei prove valide su sei, con la vittoria nel totale arrivata sollevando 261 chili, ottenuti grazie al primo posto nello strappo con 116 chili, e al secondo nello slancio con 145 chili. “Sono cotto ma felice! Non mi aspettavo neanche io di fare una gara del genere, è stata la mia migliore a livello internazionale. Direi perfetta – ha detto Mirco subito dopo la gara – Quella di oggi è una prestazione sicuramente di maturità, che arriva dopo tanti anni di pedana. Volevo chiudere il ciclo nella categoria 55 chili nel migliore dei modi e così ho fatto, con un bronzo mondiale e un oro continentale. Adesso penso al cambio definitivo di categoria, penso alla 61 per puntare dritto a Tokyo 2020”. Nino Pizzolato ha vinto il suo primo titolo europeo imponendosi nella categoria 81 chilogrammi al termine di una prova che lo ha portato alla medaglia d’oro nel totale con 356 chili e nello slancio con 201 chili, che corrispondo ai nuovi record europei di specialità e di totale under 23. Per Nino una gara emozionante, nella quale si è giocato tutto all’ultima alzata dello slancio, dopo che nello strappo non si era espresso al meglio, piazzandosi al settimo posto con 155 chili. Se avesse fallito quella prova avrebbe conquistato solo il bronzo di specialità, ma nessuna medaglia nel totale. “Avevo una voglia incredibile di salire in pedana – è stato il commento di Nino dopo la premiazione – e forse la foga mi ha portato a sbagliare due alzate. Poi però avevo talmente tanto desiderio di salire sul podio e di fare bene che ho raccolto al massimo tutte le energie e la concentrazione. Dovevo farcela e ce l’ho fatta! Lo dico sempre, sono un caterpillar o no? Questa vittoria è frutto di un lavoro di squadra incredibile, a partire dal direttore tecnico Sebastiano Corbu, allo staff medico, dalla segreteria ai miei compagni, dal mio Gruppo sportivo delle Fiamme oro a tutti i tecnici. Sono felicissimo. Ho fatto un passo importante nel mio percorso verso Tokyo 2020. Stasera festeggio ma da domani si torna in palestra per preparare la prossima gara” Sergio Foffo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165caf2a2280870078621841

167°Anniversario: la Polizia a guardia del capo dello Stato

Nell’ambito della cerimonia per il 167° anniversario della Polizia alle a Roma è avvenuto, come di consuetudine, nel pomeriggio, il cambio della guardia scandito dalle note della Banda musicale della Polizia di Stato. Un Reparto della Polizia in uniforme storica monta la guardia al Palazzo del Quirinale, sede istituzionale del presidente della Repubblica. I musicisti, al termine della cerimonia, si sono esibiti con alcuni brani del repertorio classico. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385cae0aa98a8c9755984161

Sulla strada: i riconoscimenti ai poliziotti al servizio della comunità

È la strada il filo conduttore di questo 167° Anniversario della fondazione della Polizia. È la strada testimone di atti di sacrificio e di eroismo dei poliziotti che oggi hanno ricevuto i riconoscimenti più alti. Una strada nella quale si sono consumate tragedie indelebili nella memoria comune e, soprattutto, nella memoria di tutti i poliziotti italiani. Tutte le strade diventano una sola quando con identico impegno gli operatori della Polizia di prevenzione e delle Digos italiane contrastano ogni forma di terrorismo in Italia assicurando che la vita di ognuno di noi si svolga in modo sereno e pacifico. Ed è grazie a questa costante e attenta capacità di prevenzione che la bandiera della Polizia ha meritato la medaglia d’oro al merito civile. Sulla strada ha perso la vita Maurizio Zanella il 30 agosto 2012 mentre in servizio di pattuglia autostradale cercava di rallentare il traffico vicino a delle vetture ferme pericolosamente in attesa dei soccorsi. Oggi alla sua memoria è stata concessa la medaglia d’oro al valor civile. Stessa sorte è toccata a Angelo Gabriele Spadaro e Giuseppe Muscolino travolti il 15 gennaio scorsi mentre di pattuglia cercavano di regolamentare il traffico in occasione di un incidente. Giuseppe si sta faticosamente riprendendo mentre Angelo non ce l’ha fatta ed è morto poco dopo l’investimento. E sempre la strada racconta questa volta una storia a lieto fine della quale sono stati protagonisti quattro ragazzi delle volanti di Ancona che hanno salvato due donne rimaste intrappolate dentro una vettura quasi sommersa dall’acqua in un sottopassaggio. Una catena umana organizzata dai nostri ragazzi di Ancona ha permesso di arrivare in sicurezza alla vettura e, sotto il nubifragio mescolare l’acqua piovana alle lacrime di felicità. Un raccordo autostradale ed un ponte sono invece le vicende che ad agosto 2018 hanno tenuto incollati ai media milioni di italiani. L’esplosione di un’autocisterna a Bologna ed il crollo del ponte Morandi a Genova hanno portato la tragedia, l’orrore e la paura su un’estate orribile. In pochi sanno o ricordano i nomi dei tanti protagonisti dei gesti di eroismo che hanno contribuito a salvare tante vite. A bologna quattro agenti, due della Stradale, già al termine del turno, e due del Commissariato Santa Viola hanno bloccato il traffico impedendo ad auto e viaggiatori di avvicinarsi a quella cisterna che dopo pochi istanti è esplosa come una bomba. Il bilancio poteva essere gravissimo ma questi poliziotti hanno fatto il loro dovere senza pensare a conseguenze e rischi, così semplicemente perché dovevano farlo. In tre hanno riportato gravi ustioni ma anche il grande orgoglio di aver agito nell’unico modo possibile, al servizio della propria comunità. Lo stesso senso di appartenenza e di protezione della propria comunità ha animato gli undici “poliziotti del Ponte Morandi” che oggi vengono promossi per merito straordinario: tra loro c’è chi ha raggiunto il bordo del precipizio dopo il crollo per assicurarsi che nessuno fosse rimasto nelle proprie auto e chi ha ricercato, subito, tra le macerie, i superstiti salvando diverse persone. Altre strade leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225ca48a731233e396880358

Anniversario della fondazione: tutti i numeri della Polizia

Arresti, perquisizioni, sequestri e poi ancora droga, terrorismo e ordine pubblico sono solo alcuni dei settori d’impiego per cui ogni anno, in occasione dell’Anniversario della fondazione della Polizia, viene elaborato un Compendio dove sono raccolti i dati più rilevanti dell’attività svolta. L’inserto, pubblicato da Poliziamoderna, la rivista ufficiale della Polizia di Stato che quest’anno festeggia i 70 anni dalla sua nascita, fa riferimento ai dati dell’anno precedente e fotografa i diversi ambiti di intervento della Polizia di Stato. Tanto per cominciare, contiamoci: nel 2018, gli appartenenti ai ruoli della Polizia, ordinari e tecnici, compresi i frequentatori di corsi, ammontavano a 98.521 unità. Le specialità, le specializzazioni e le diverse attività sono raccontate più con i numeri che con le parole; numeri che raccontato il quotidiano sacrificio delle donne e degli uomini della Polizia di Stato e dell’impegno dell’istituzione nel garantire il rispetto delle leggi. L’attività nel corso del 2018 volta alla lotta al terrorismo internazionale ha permesso alla Polizia di Stato di arrestare 24 persone contigue agli ambienti del terrorismo/estremismo di matrice religiosa e sono state allontanate dal territorio nazionale 126 persone ritenute pericolose per la sicurezza nazionale. Le persone controllate sono state 469.305, arrestate o destinatarie di altri provvedimenti cautelari 957, persone espulse o respinte in frontiera 498. (Dati) Effettuati con cadenza settimanale in concomitanza dei periodi delle principali festività, servizi di prevenzione, controllo e ricognizione degli ambienti radicali e le iniziative di sicurezza hanno interessato anche i terminal ferroviari, trasporto pubblico nonché gli hub aeroportuali e marittimi. Numerosi sono stati gli interventi effettuati dagli equipaggi delle Volanti che, nel 2018, ne hanno compiuti quasi un milione con oltre 4 milioni di persone controllate, 16.156 arresti e 67.096 persone denunciate. (Dati) Nel 2018 il Servizio centrale operativo ha svolto azione di coordinamento informativo e investigativo delle Squadre mobili, anche con partecipazione diretta, nel contrasto alla criminalità organizzata italiana e straniera, anche di tipo mafioso, e ai gravi delitti. Sono stati arrestati 5173 persone ed è stata portata a termine la cattura di 13 latitanti di cui 2 pericolosi. (Dati) L’impegno per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica è stato notevole; la Polizia di Stato ha gestito, nel 2018, 11.024 manifestazioni di cui 6.090 su temi politici, 2.835 a carattere sindacale-occupazionale, 274 studentesche, 736 sulle problematiche dell’immigrazione, 433 a tutela dell’ambiente, 99 a carattere antimilitarista e 557 su tematiche varie. (Dati) La Polizia stradale ha fornito il proprio contributo attraverso le attività di prevenzione e sicurezza di strade e autostrade con 471.305 pattuglie; sono state contestate 1.939.424 violazioni al Codice della strada. (Dati) Su chi viaggia in treno e transita nelle stazioni, invece, ha vigilato la Polizia ferroviaria che nel 2018 ha impegnato 4.100 operatori nella tutela dei milioni di persone che ogni giorno utilizzano i treni circolanti su oltre 16 mila chilometri di rete ferroviaria, e frequentano le 2mila e 500 stazioni dislocate sul territorio nazionale. Sono stati 3.089 i controlli ai rottamai con il recupero di 23 tonnellate di rame di provenienza illecita. (Dati) Per il rilascio leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155ca5b79d633cc076731606

167° Anniversario: la Polizia di Stato al servizio delle comunità

Si celebra oggi il 167° Anniversario della fondazione della Polizia. A Roma e in tutte le altre città d’Italia sono tante le iniziative che interessano le nostre piazze più belle.
Le celebrazioni a Roma sono iniziate alle 9 con la deposizione di una corona al Sacrario dei caduti presso la Scuola superiore di Polizia di Roma. Il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, il capo della Polizia Franco Gabrielli e le autorità presenti hanno osservato un momento di raccoglimento in memoria dei poliziotti caduti in servizio ricordati sulle lapidi. La cerimonia proseguirà alle 11, sulla Terrazza del Pincio dove un Reparto in armi, all’arrivo del presidente della Camera Roberto Fico, renderà gli onori in forma solenne. Lo schieramento sarà composto da una compagnia di commissari frequentatori della Scuola superiore di Polizia di Roma, in divisa storica, una compagnia di allievi agenti della scuola di Alessandria, un’altra composta dagli uomini delle diverse specialità, da uno squadrone del Reparto a cavallo e dalla Banda musicale della Polizia di Stato. Sulla tribuna oltre alle più alte cariche dello Stato sarà presente anche una rappresentanza di funzionari della questura di Roma che indosserà, sugli abiti civili, la sciarpa tricolore, simbolo della esclusiva missione del funzionario di pubblica sicurezza: garantire la salvaguardia delle istituzioni democratiche e il sereno e ordinato svolgimento della convivenza civile per l’esercizio delle libertà costituzionali e dei diritti dei cittadini. Sarà presente, inoltre, nelle prime file della tribuna, anche una rappresentanza di alcuni agenti delle polizie cinese, tedesca e spagnola a testimonianza del consolidato rapporto di cooperazione con le altre Forze dell’ordine straniere. Quest’anno, l’Anniversario della fondazione, coincide anche con altre due ricorrenze importanti per la nostra Istituzione: i 100 anni dell’aquila, emblema che, sin dal 1919, custodisce in sé la storia, i valori, tradizioni, sacrificio e abnegazione dei poliziotti e i 60 anni dalla nascita del Corpo di Polizia femminile e l’ingresso delle donne nelle forze dell’ordine. La cerimonia avrà inizio con l’ingresso del medagliere dell’Associazione nazionale della Polizia di Stato, i gonfaloni della Regione Lazio e della città metropolitana di Roma capitale e l’ingresso della Bandiera della Polizia di Stato, a cui verranno resi gli onori militari. Dal palco verrà data lettura del messaggio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella; di seguito si terranno gli interventi del capo della Polizia e del ministro dell’Interno. Al termine, la cerimonia proseguirà con la consegna delle onorificenze e delle ricompense.
Alla Bandiera della Polizia di Stato verrà consegnata la medaglia d’oro al merito civile con questa motivazione: “Alle donne e agli uomini delle Digos e della Polizia di prevenzione che con eccezionale valore e senso del dovere, spinto anche alle estreme conseguenze, hanno profuso ogni energia nella lotta a qualunque forma di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico, per la strenua difesa dei valori e delle istituzioni della Repubblica”. Poi proseguiranno le consegne delle onorificenze ai familiari dei poliziotti caduti in servizio, agli operatori che hanno portato a termine importanti attività operative e agli atleti olimpici delle Fiamme oro che hanno conseguito eccezionali risultati sportivi leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225cac83de744d1645550186

Il 167° Anniversario della fondazione della Polizia

Il messaggio del presidente della Repubblica Il messaggio del ministro dell’Interno Il messaggio del capo della Polizia
Gli articoli Gli articoli del 167° Anniversario della fondazione della Polizia Le gallerie fotografiche La celebrazione del 167° Anniversario raccontata attraverso le foto I video I video degli eventi legati all’Anniversario della fondazione
leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c9f39c4d2b68009951259

I video delle celebrazioni per il 167° Anniversario della Polizia

In questa pagina sono raccolti i video realizzati in occasione delle celebrazioni per il 167° Anniversario della fondazione della Polizia. Video promozionale del 167° anniversario della fondazione della Polizia Video istituzionale del 167° anniversario della fondazione della Polizia Video intervista al vice sovrintendente Giuseppe Muscolino Video intervista agli assistenti capo Simone Cerulli e Marco Gastaldi Video intervista ai premiati per il salvataggio al sottopassaggio di Ancona
leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165cab1e1299486903217943