NOTIZIE

Bari: ruba la pensione a 97enne, arrestato

p> Sembrava una persona tanto gentile e si era addirittura offerta di accompagnare a casa il 97enne che aveva appena ritirato i soldi della pensione da uno sportello di un ufficio postale di Bari. Purtroppo appena arrivato a casa, l’anziano signore si è accorto che l’uomo gli aveva sottratto tutti i soldi prima di salutarlo e andarsene. La povera vittima, ancora sconvolta per quanto accaduto, è tornata subito all’ufficio postale, raccontando allo sportello quanto gli era successo, e il direttore ha subito avvisato la polizia, riferendo tutto ai Falchi della Squadra mobile barese inviati sul posto. Grazie alle testimonianze dei presenti e, soprattutto, alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, gli agenti sono riusciti a ricostruire i fatti. Mentre era in fila all’esterno dell’ufficio postale, l’anziano è stato avvicinato da un uomo che lo ha poi seguito nei pressi dello sportello, osservandolo mentre faceva il prelievo. Quando il 97enne è uscito, il malvivente lo ha seguito, offrendosi di accompagnarlo a casa. Dalle immagini i poliziotti hanno riconosciuto il probabile responsabile del furto, un 60enne pregiudicato di Bari, già noto agli agenti. Gli uomini della Mobile si sono subito messi sulle tracce del criminale, rintracciandolo mentre si trovava a bordo di un’auto condotta dal suo complice, un pregiudicato di 27 anni. Nonostante il tentativo di fuga dei due malviventi, gli agenti sono riusciti a bloccarli e arrestarli con l’accusa di furto pluriaggravato, resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale; i due sono stati inoltre denunciati anche per inosservanza dei decreti emessi per l’emergenza Covid-19. Gli arrestati avevano ancora in tasca i soldi sottratti all’anziano signore e una pinza filatelica di 20 centimetri, utilizzata di solito dai collezionisti di francobolli, impiegata probabilmente per sfilare i soldi dalla tasca della vittima. Alla fine gli agenti sono andati a casa del 97enne e gli hanno restituito tutti i soldi che gli erano stati sottratti. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165e86018fae877510210511

Postale: tentativo di attacco cyber all’ospedale Spallanzani di Roma

In questi giorni caratterizzati dall’emergenza Covid19 è altissima la vigilanza, anche sulla rete web, da parte degli apparati di sicurezza.
La tempestività d’intervento ha consentito agli specialisti di far fronte rapidamente ad alcuni attacchi informatici, che si sono verificati ai danni di strutture italiane di eccellenza attualmente impegnate nel fronteggiare l’emergenza sanitaria. L’analisi dello scenario è stato inoltre oggetto di una riunione straordinaria del Nucleo Sicurezza Cibernetica, l’organo presieduto dal Vice Direttore Generale del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza (DIS), con delega al cyber, cui è affidato il compito di gestire eventuali crisi cibernetiche e di curare la preparazione e prevenzione in materia di sicurezza informatica. Del gruppo di lavoro fanno parte i rappresentanti delle agenzie d’intelligence AISE ed AISI e della polizia postale (CNAIPIC). All’esito del confronto il Nucleo ha provveduto ad allertare, attraverso i poliziotti del CNAIPIC, la rete sanitaria nazionale perché innalzasse le difese su reti ed infrastrutture. E’ altresì emerso che i singoli casi registrati in Italia spesso sono attacchi cd. “ransomware”, ispirati cioè da finalità di lucro e non dall’intento di rubare dati sensibili.
La polizia postale, nei giorni che hanno preceduto gli attacchi, aveva già più volte invitato i cittadini ad alzare la guardia rispetto a iniziative “malevole” che giocano proprio sulle preoccupazioni legate alla pandemia. Resta comunque altissima la vigilanza da parte dei nostri apparati di sicurezza, che sono costantemente impegnati a garantire un’idonea cornice di sicurezza agli operatori impegnati in prima linea. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155e84aa96b6ae8096181274

Vibo Valentia: aiuti alle famiglie in difficoltà

Proseguono le iniziative sul territorio nazionale per alleviare i disagi causati dall’attuale situazione di emergenza per Covid19. Con grande spirito di collaborazione la questura di Vibo Valentia ha risposto alla richiesta di aiuto della Caritas di zona per la consegna di prodotti alimentari ad alcune famiglie vibonesi in difficoltà.

L’iniziativa è stata organizzata dal parroco don Enzo Varone, assistente spirituale della Polizia di Stato di Vibo Valentia e dalla Protezione civile locale con lo scopo di aiutare alcune famiglie indigenti. Anche in considerazione delle stringenti normative che limitano gli spostamenti dei cittadini, i poliziotti della Questura hanno portato a termine la loro “missione” consegnando direttamente a domicilio viveri di prima necessità. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155e849d1709080266502558

Anche ad aprile andiamo a donare, c’è sempre bisogno di sangue

Donare il sangue è sempre importante, ma durante le emergenze lo è ancora di più. In tutto il Paese ci sono migliaia di persone che ogni giorno hanno bisogno di sangue per le loro terapie, quindi è importante il contributo di ogni donatore. Tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, sono in buona salute e non sono considerati a rischio contagio, possono donare senza problemi e in sicurezza, anche attraverso Donatorinati, l’associazione donatori e volontari del personale della Polizia di Stato, che, rispettando tutte le precauzioni necessarie in questa situazione, prosegue la sua raccolta di sangue anche per il mese di aprile. È importante recarsi al prelievo a digiuno, con l’eccezione di poter bere un caffè, un tè o un succo di frutta. Non è consentito ingerire latte e derivati (requisiti). Consultate la locandina per conoscere date, città e luoghi dove è possibile donare. Si consiglia di contattare preventivamente il centro trasfusionale prescelto per prenotare la donazione evitando così una possibile lunga attesa.
leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165e8476d377940480071758

Coronavirus: controlli della Stradale sulle grandi arterie

La battaglia contro la diffusione del contagio da Coronavirus è ad un punto decisivo, e adesso più che mai bisogna continuare a limitare gli spostamenti solo a quelli realmente necessari. I controlli per la verifica del rispetto delle regole predisposte dai decreti governativi sono sempre più diffusi, sia in città che fuori. Anche la Polizia stradale è impegnata nelle verifiche, in particolare sulla viabilità ordinaria extraurbana e su quella autostradale, con pattuglie presenti sulle grandi arterie stradali. Per quanto riguarda la viabilità ordinaria, gli accertamenti saranno intensificati prevalentemente lungo la direttrice Nord-Sud, a partire dalla Lombardia. Sulle autostrade i controlli sul rispetto delle limitazioni alla mobilità, nei prossimi giorni, saranno potenziati soprattutto nei pressi delle principali aree di servizio e delle barriere dell’autostrada A8, A7, A50, A1 e A14, a partire da quelle situate nelle regioni Lombardia, Lazio, Campania e Marche. #iorestoacasa #grazieanomeditutti leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165e845995366db841252366

Covid19 e vigilanza privata: 2 miliardi di plafond per le associate Confcommercio

Prime misure di sostegno economiche in esecuzione del Decreto Cura Italia: alle imprese associate a Confcommercio (incluse le associate Ascom del settore sicurezza e vigilanza privata) è riservato un plafond di 2 miliardi di euro per la gestione dei pagamenti urgenti e nelle esigenze immediate di liquidità.Confcommercio ha infatti firmato un protocollo con Intesa Sanpaolo in forza del quale viene riservato alle imprese e professionisti associati a Confcommercio, un plafond di 2 miliardi di euro.

L’iniziativa rientra nelle misure a sostegno dell’economia delle imprese e delle famiglie italiane, annunciate da Intesa Sanpaolo in esecuzione del Decreto Legge Cura Italia:

5 miliardi di euro di nuovi finanziamenti per le imprese di tutto il territorio nazionale a supporto della gestione del circolante, declinata attraverso linee di credito aggiuntive rispetto a quelle preesistenti;

10 miliardi di euro di liquidità per i clienti Intesa Sanpaolo, grazie a linee di credito già deliberate a loro favore e ora messe a disposizione per finalità ampie e flessibili, quali la gestione dei pagamenti urgenti;

sospensione per 3 mesi delle rate dei finanziamenti a medio/lungo termine in essere, per la sola quota capitale o per l’intera rata. La sospensione dei finanziamenti è estesa anche a favore delle famiglie di tutto il territorio nazionale.

Viene, inoltre, prevista una convenzione con condizioni dedicate agli associati Confcommercio che prevede concrete facilitazioni sui micro-pagamenti (di importo inferiore ai 10 Euro) accettati tramite POS fisici Intesa Sanpaolo.

Si precisa che il protocollo prevede di avviare una collaborazione operativa, che vedrà anche il coinvolgimento dei Confidi, per individuare le modalità, le forme tecniche e le azioni per mettere in campo i migliori strumenti di accompagnamento delle imprese per superare l’emergenza e sostenerne il rilancio.

Infine, per favorire la diffusione tra i dipendenti delle Imprese associate di strumenti di lavoro a distanza, senza che ciò comporti immobilizzazione di capitale, la banca, attraverso Intesa Sanpaolo Forvalue, metterà a disposizione un servizio finalizzato al noleggio di Personal Computer al domicilio del personale dipendente, corredato dei necessari servizi complementari.

The post Covid19 e vigilanza privata: 2 miliardi di plafond per le associate Confcommercio appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/covid19-e-vigilanza-privata-2-miliardi-di-plafond-per-le-associate-confcommercio-23789.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, coronavirus

Covid19 e vigilanza privata: 2 miliardi di plafond per le associate Confcommercio

Prime misure di sostegno economiche in esecuzione del Decreto Cura Italia: alle associate Confcommercio (incluse le imprese del settore sicurezza e vigilanza privata aderenti a Federsicurezza e UNIV) è riservato un plafond di 2 miliardi di euro per la gestione dei pagamenti urgenti e nelle esigenze immediate di liquidità.Confcommercio ha infatti firmato un protocollo con Intesa Sanpaolo in forza del quale viene riservato alle imprese e professionisti associati a Confcommercio, un plafond di 2 miliardi di euro.

L’iniziativa rientra nelle misure a sostegno dell’economia delle imprese e delle famiglie italiane, annunciate da Intesa Sanpaolo in esecuzione del Decreto Legge Cura Italia:

5 miliardi di euro di nuovi finanziamenti per le imprese di tutto il territorio nazionale a supporto della gestione del circolante, declinata attraverso linee di credito aggiuntive rispetto a quelle preesistenti;

10 miliardi di euro di liquidità per i clienti Intesa Sanpaolo, grazie a linee di credito già deliberate a loro favore e ora messe a disposizione per finalità ampie e flessibili, quali la gestione dei pagamenti urgenti;

sospensione per 3 mesi delle rate dei finanziamenti a medio/lungo termine in essere, per la sola quota capitale o per l’intera rata. La sospensione dei finanziamenti è estesa anche a favore delle famiglie di tutto il territorio nazionale.

Viene, inoltre, prevista una convenzione con condizioni dedicate agli associati Confcommercio che prevede concrete facilitazioni sui micro-pagamenti (di importo inferiore ai 10 Euro) accettati tramite POS fisici Intesa Sanpaolo.

Si precisa che il protocollo prevede di avviare una collaborazione operativa, che vedrà anche il coinvolgimento dei Confidi, per individuare le modalità, le forme tecniche e le azioni per mettere in campo i migliori strumenti di accompagnamento delle imprese per superare l’emergenza e sostenerne il rilancio.

Infine, per favorire la diffusione tra i dipendenti delle Imprese associate di strumenti di lavoro a distanza, senza che ciò comporti immobilizzazione di capitale, la banca, attraverso Intesa Sanpaolo Forvalue, metterà a disposizione un servizio finalizzato al noleggio di Personal Computer al domicilio del personale dipendente, corredato dei necessari servizi complementari.

The post Covid19 e vigilanza privata: 2 miliardi di plafond per le associate Confcommercio appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/covid19-e-vigilanza-privata-2-miliardi-di-plafond-per-le-associate-confcommercio.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, coronavirus

Vigilanza Privata e covid19: chiarimento sui servizi essenziali e CIGD

Di seguito alcuni aggiornamenti di interesse per la sicurezza e vigilanza privata che spaziano dalla definizione dei servizi di vigilanza ritenuti “attività essenziale” (quindi non passibili di sospensione) per arrivare alle recenti note dell’INPS sulle procedure per ottenere la cassa integrazione in deroga e i congedi per infezione da covid-19. Molto interessante la moratoria straordinaria sui debiti delle micro imprese e PMI fino al 30 settembre 2020. In allegato le specifiche dell’INPS e la circolare del Ministero dell’Interno

1) Tra le attività essenziali indicate come “Servizi di Vigilanza privata” rientrano anche le attività di sicurezza complementare (art. 256-bis, commi 2 e 3 R.D. n. 635/1940) e di sicurezza sussidiaria e complementare regolate da norme specifiche di settore. Per “Servizi connessi ai Sistemi di vigilanza”, anch’essi essenziali, si fa riferimento ad es. al teleallarme. Lo chiarisce una circolare ministeriale.

2) Sono online le procedure di compilazione e invio telematico delle domande per congedi da COVID-19.

3) Una nota dell’INPS fornisce chiarimenti sulla cassa integrazione in deroga, sulla disciplina per le aziende plurilocalizzate e su istruzioni e modalità di pagamento, adempimenti contributivi e rinvio istruzioni contabili.

4) Il 25 marzo è stato approvato dalla Commissione UE il regime di aiuto sulla garanzia dello Stato a sostegno di una moratoria straordinaria sui debiti delle PMI, relativa al rinvio dei rimborsi dei prestiti sotto forma di aperture di credito a revoca, anticipo su crediti, prestiti non rateali, mutui e altri finanziamenti a rimborso rateale, leasing. Possono beneficiare della moratoria, facendone richiesta alla banca o altro intermediario finanziario creditore, le micro, piccole e medie imprese aventi sede in Italia, che alla data di entrata in vigore del Decreto Legge n. 18/2020 (17/03) avevano in essere i prestiti o le linee di credito sopra indicate. Il regime resterà in vigore fino al 30 settembre 2020 e la garanzia si protrarrà per 18 mesi dopo la fine della moratoria.

Circ. Min Interno 26.3.2020

CIRCOLAREMININTERNO26.3.2020.pdf

2.4 MiB
2 Downloads
Dettagli

Piattaforme:Windows 98, Windows 2000, Windows XP, Windows Vista, Windows 7Categoria:CircolariLicenza:FreewareData:31 Marzo 2020

INPS attivazione procedure per le domande  196734

INPS attivazione procedure per le domande 196734

INPSattivazioneprocedureperledomande_196734.pdf

250.9 KiB
2 Downloads
Dettagli

Piattaforme:Windows 98, Windows 2000, Windows XP, Windows Vista, Windows 7Categoria:Determinazioni delle AutoritàLicenza:FreewareData:31 Marzo 2020

INPS casse integrazione guadagni

INPS casse integrazione guadagni
leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/vigilanza-privata-e-covid19-chiarimento-sui-servizi-essenziali-e-cigd-5869.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, coronavirus

Covid-19: tutta l’Italia ricorda le persone scomparse a causa del virus

Maria Sparagana, assistente capo coordinatore, voce storica della Sala operativa della questura di Caserta, ha risposto ogni giorno senza sosta a migliaia di telefonate di cittadini impauriti, in difficoltà e in emergenza. Li ha guidati e protetti con calma e lucidità, ha inviato soccorsi ovunque fosse richiesto, non sentendo la fatica e affrontando la grande responsabilità del suo lavoro sempre con audacia.
Maria ci ha lasciati, a causa del coronavirus, nella stessa settimana in cui sono caduti tanti altri italiani impegnati in prima linea: medici, infermieri, carabinieri, agenti penitenziari, vigili del fuoco, dipendenti della distribuzione alimentare, sacerdoti e troppi altri.
Oggi 31 marzo, giornata di lutto per le vittime del Covid19, piangendo Maria, la famiglia della Polizia di Stato piange ognuno di loro e impone a tutti una riflessione sull’importanza di rimanere a casa, affinché il sacrificio di queste vite, sostenuto per il bene di noi tutti, non sia vanificato. #grazieanomeditutti #inostricaduti #lanostramemoria. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225e8360eb22e57446969897

Milano: si pente di una rapina e si autodenuncia sull’app della Polizia

Ha utilizzato l’App della Polizia Youpol, solitamente utilizzata per segnalare spaccio cyberbullismo e violenze domestiche, per segnalare una rapina. La sua rapina. Un giovane di Milano, che 10 giorni fa aveva commesso una rapina a mano armata in una farmacia, improvvisamente pentito del suo gesto, ha deciso di confessare e costituirsi alla Polizia utilizzando proprio l’applicazione che la Polizia ha creato per segnalare alcuni reati. Il giovane ha dato indicazioni ai poliziotti su come e dove trovarlo per poter esser arrestato. I poliziotti del commissariato Greco –Turro di Milano hanno trovato riscontri sulla effettiva commissione da parte del ragazzo del reato; gli agenti hanno infatti confrontato l’abbigliamento indossato al momento della rapina e evidenziato sul filmato della videosorveglianza, con quello rinvenuto nell’abitazione. Anche il farmacista che aveva subito la rapina ha riconosciuto, nel ragazzo, il rapinatore. Il giovane non ha però fornito alcuna indicazione utile per ritrovare la pistola usata. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225e835920280b6207521059