NOTIZIE

Milano: alla Scala si celebrano i 90 anni della Banda musicale

Considerata dal premio Oscar Ennio Morricone “Una vera e propria orchestra di fiati”, la Banda musicale della Polizia di Stato quest’anno festeggia il 90° anniversario dalla sua fondazione.
Nell’ambito delle iniziative organizzate per celebrare questa importante ricorrenza si inserisce un concerto che si terrà oggi nella esclusiva atmosfera del Teatro alla Scala di Milano. È la prima volta che la Banda musicale calca questo prestigioso palcoscenico considerato uno dei più importanti del mondo. Un traguardo importante per un organico musicale che dal 1928, anno in cui fu fondato a Roma, ha mantenuto intatta la propria missione di diffondere attraverso la i valori della Polizia di Stato. Davanti ad una platea d’eccezione verranno eseguite musiche di Verdi, Nino Rota ed Ennio Morricone (Programma). A dirigere oggi la prestigiosa Banda sarà il maestro Maurizio Billi che, insieme al vice direttore Roberto Granata, ha portato il complesso a svolgere una continua e intensa attività concertistica in Italia e nel mondo. Allo spettacolo, condotto dalla giornalista Francesca Fialdini, saranno presenti il ministro dell’istruzione Marco Bussetti i sottosegretari all’Interno, Stefano Candiani e Nicola Molteni ed il capo della polizia Franco Gabrielli insieme al direttore artistico del teatro Alexander Pereira, al sindaco della Città Giuseppe Sala, alle autorità civili e militari di Milano e a molti poliziotti, con i loro familiari. In platea l’evento sarà seguito da una rappresentanza di persone sostenute dal Piano Marco Valerio (programma di supporto a figli di poliziotti affetti da gravi patologie), i familiari dei poliziotti feriti o morti in servizio e gli abbonati storici di Poliziamoderna, la Rivista ufficiale della Polizia di Stato. Presenti, inoltre, 250 studenti delle scuole milanesi, gli appartenenti all’Associazione nazionale della Polizia di Stato nonché il personale della Scuola allievi agenti di Piacenza e una rappresentanza della sezione giovanile delle Fiamme oro. L’evento sarà seguito dalle 15 di oggi sui nostri canali social: Instagram e Facebook con Poliziadistato Agente Lisa e Twitter. Olivia Petillo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155bd427ce5d64b874168144

Commissione Consultiva Centrale: quando riparte?

E’ datata 18 Ottobre la lettera, firmata ASSIV, ANIVP, Federsicurezza e UNIV, e destinatai ai Ministri Di Maio e Salvini e molti altri interloutori politici, sindacali ed istituzionali, per sollecitare la riapertura del tavolo di confronto rappresentato dalla Commissione Consultiva Centrale. Si tratta, oltre che un adempimento di legge, di un’importante occasione di ascolto e condivisione di tematiche particolarmente urgenti, come l’individuazione dei parametri della formazione obbligatoria degli operatori (tema centrale anche i vista della complessa trattativa di rinnovo del CCNL di comparto), ma anche per discutere di nuove possibili aree di operatività della sicurezza privata.La lettera insiste anche sulla ripresa della felice esperienza del tavolo di confronto, avviata nel 2016, che si focalizzava sulla salvaguardia della centralità della contrattazione collettiva e sull’individuazione di percorsi qualificanti per il settore.

The post Commissione Consultiva Centrale: quando riparte? appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/riforma-tulps/commissione-consultiva-centrale-quando-riparte.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, ccnl

CCNL vigilanza privata: completata la proposta datoriale sul mercato del lavoro

Nuovo incontro tra le Parti Sociali della Vigilanza e Sicurezza Privata per proseguire la trattativa per il rinnovo del CCNL di settore. Presso Confcommercio, il 24 Ottobre le OO.SS. hanno parzialmente riscontrato i testi proposti e consegnati nel corso dell’ultimo incontro in materia di contratto a termine, lavoro intermittente e lavoro a tempo parziale, e hanno ricevuto i testi su apprendistato e somministrazione. Sostanzialmente, si è quindi completata la proposta datoriale sul tema mercato del lavoro.

Vivace lo scambio di opinioni che ha interessato le Parti, sempre più coinvolte nella trattazione degli aspetti tecnici riguardanti il mercato del lavoro, e che proseguirà in una serie di appuntamenti già calendarizzati fino alla fine del 2018: 14 e 15 novembre, 6 e 7 dicembre e 20 e 21 dicembre.

The post CCNL vigilanza privata: completata la proposta datoriale sul mercato del lavoro appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/rinnovo-ccnl/ccnl-vigilanza-privata-completata-la-proposta-datoriale-sul-mercato-del-lavoro-7322.html

Category: Primapagina, Rinnovo CCNL, ccnl

Decreto Dignità: bocciato da Confcommercio e Federsicurezza

Bocciatura quasi piena per il Decreto Dignità. E’ il verdetto di Confcommercio e Federsicurezza, Federazione del Settore Vigilanza e Sicurezza Privata, al primo appuntamento con la politica per la neonata sezione romana. Grande assente (giustificato) il Viceministro al Lavoro Durigon, richiamato d’urgenza ad una riunione sul superamento della Legge Fornero, e tuttavia destinatario di diverse istanze di temperamento di un Decreto la cui ratio dichiarata (superare il precariato) potrebbe, a conti fatti, risolversi in un boomerang. Con serie ricadute sul fronte occupazionale.

Due i nodi principali, emersi nella giornata di lavoro dedicata all’impatto del Decreto in un comparto labour intensive come la sicurezza: la riduzione a 24 mesi della durata massima dei contratti a termine e la complessità di formulazione delle causali in caso di eventuali proroghe.

Il ritorno della causale, vecchia conoscenza del diritto giuslavoristico, assieme alla riduzione della durata massima dei contratti a termine, non sono salutati favorevolmente dal mondo dell’impresa: “oggi il contratto a termine scade dopo 24 mesi (prima erano 36), dei quali solo 12 liberi da causale – ha spiegato l’Avv. Marco Proietti. Poiché le nuove causali sono rigide e facilmente attaccabili, è lecito ipotizzare che prolifereranno contratti da 12 mesi, seguiti dalla chiusura del rapporto di lavoro (o peggio dalla riapertura di una nuova stagione di sommerso..”)
Problema ancor maggiore, però, è il regime transitorio: dall’entrata in vigore del Decreto fino al 31 Ottobre pv le imprese si stanno barcamenando tra 4 diversi regimi giuslavoristici, con grande cofusione e forte timore di contenziosi, ha illustrato Flavia Frittelloni, Area Politiche del Lavoro e Welfare di Confcommercio Roma.

Netto dunque il giudizio politico: “è presto per dare dei numeri – ha dichiarato Renato Borghi, Vice Presidente di Confcommercio, ma il sentore è chiaro: in costanza di 4 distinti regimi, le nostre imprese si immobilizzano sui contratti a termine di 12 mesi per timore di contenziosi. E cresce il turn over, perché il lavoro non si crea con i contratti, ma con politiche di sviluppo di ampio respiro. Al paese servono una riforma fiscale organica, partendo dai premi INAIL, nuovo ossigeno alle imprese e riduzione del costo del lavoro”.

“In un settore di natura fiduciaria come il nostro, il contratto a termine – ha dichiarato Luca Famiani, Segretario Generale di Più Servizi – non è la strada preferibile, ma è spesso l’unica risposta alle esigenze delle stazioni appaltanti. L’impresa che investe sulla risorsa umana e la forma professionalmente, ha tutto l’interesse a tenerla a lungo termine. Quello che serve non è un irrigidimento delle regole, ma flessibilità operativa e una revisione del quadro generale degli appalti”.

“Il vero problema è che il Decreto Dignità non crea lavoro. Per questo abbiamo votato contro, avendo scelto di sostenere il Governo solo nelle azioni che riteniamo utili al paese”, ha dichiarato Francesco Lollobrigida, Capogruppo Fratelli d’Italia alla Camera.
“Al paese servono politiche fiscali innovative, una seria sburocratizzazione e una legge di bilancio che non dev’essere condizionata dallo spread e che può quindi ammettere il deficit, purché sia volto a fare investimenti, e non a garantire misure assistenziali leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/rinnovo-ccnl/decreto-dignita-bocciato-da-confcommercio-e-federsicurezza-1234.html

Category: Primapagina, Rinnovo CCNL

Roma: cerimonia per i nuovi commissari

Si è concluso, questa mattina, con una cerimonia presieduta dal capo della Polizia Franco Gabrielli, il 2° corso per commissari. I “nuovi” commissari hanno frequentato il corso presso la Scuola superiore di Polizia e per loro, ormai navigati poliziotti a cui si è aperta la possibilità di accedere ai ruoli dei funzionari, si aprono le porte di un nuovo capitolo della loro carriera. Infatti, da oggi 288 poliziotti di provata esperienza, dopo aver ottenuto la sciarpa tricolore dalle mani del prefetto Gabrielli, raggiungeranno chi una nuova sede e reparto e chi il vecchio ufficio di appartenenza con un nuovo incarico. Si tratta di uomini e donne della Polizia di Stato che hanno fatto della loro conoscenza il bagaglio per poter affrontare con maggiore responsabilità i nuovi incarichi che saranno loro assegnati. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155bd2da5bbf2a8494829777

Internet: la Postale diffonde un anti-malware contro “GandCrab”

Il GandCrab è uno degli attacchi malware più aggressivi degli ultimi mesi, che ha contagiato quasi mezzo milione di vittime da quando è stato rilevato per la prima volta nel gennaio 2018. La Polizia postale ha collaborato con Europol ed omologhe Polizie estere europee per sviluppare un nuovo strumento di decrittografia che è stato pubblicato gratuitamente su www.nomoreransom.org – il portale di Europol dedicato alla materia. Questo strumento consente di recuperare i file che sono oggetto di infezione del ransonware GandCrab. Una volta che il ransomware rileva il computer di una vittima e crittografa i suoi file, lo sviluppatore richiede un riscatto che va da 300 a 6 mila dollari. Il riscatto deve essere pagato tramite valute virtuali note per rendere difficilmente tracciabili le transazioni online, come Dash e Bitcoin. Quanto messo a punto dalle Polizie postali europee rappresenta uno strumento completo di decrittografia in quanto funziona per tutte le versioni esistenti del malware, indipendentemente dalla posizione geografica della vittima. La rapida diffusione della nuova versione del malware è dovuta al fatto che offre, sul darknet, a cybercriminali anche con poca o nessuna esperienza tecnica, una cassetta degli attrezzi informatici per lanciare attacchi di malware facili e veloci. La migliore strategia contro le campagne ransomware rimane comunque quella di attivare corrette procedure preventive. La Polizia postale consiglia alle vittime di ransomware di non pagare il riscatto richiesto, in quanto, oltre a finanziare forme di criminalità informatica, nessuno può garantire l´effettiva decrittazione dei file cifrati. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135bd2d626c1d04662383555

Arrestato in Albania pedofilo 45enne

È stato rintracciato in Albania l’uomo accusato di pedofilia perché responsabile di aver abusato sessualmente di alcuni minori disabili a lui affidati ed ospitati presso strutture gestite da varie cooperative sociali. Il 45enne è stato arrestato a Kombinat dalla Polizia albanese con la collaborazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, del Servizio centrale operativo e dei poliziotti della Squadra mobile di Roma e con il supporto del progetto IPA 2017 – finalizzato al contrasto al crimine organizzato grave nei Balcani Occidentali. L’uomo deve espiare 13 anni, 1 mese e 29 giorni di reclusione per violenza sessuale. Gli episodi si sono verificati all’interno di case-famiglia capitoline e partenopee tra il 2003 ed il 2011. Nel 2013 si è reso irreperibile ed è stata richiesta l´estensione delle sue ricerche in campo internazionale. In particolare, sono state inizialmente attivate le Autorità thailandesi, in quanto un familiare aveva intrattenuto relazioni in quel Paese.

Nel corso delle indagini i poliziotti hanno scoperto che il 45enne avrebbe ricevuto trasferimenti di denaro in Albania; successivamente il ricercato è stato individuato a Kombinat nei pressi di Tirana, ospite della compagna di nazionalità albanese.
leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135bd1d65cb7daa100109618

Motocross: Kiara Fontanesi è per la 6° volta campionessa del mondo

La maglia è quella delle Fiamme oro e il numero uno è quello della più forte del mondo. Con la vittoria ottenuta a Imola, al termine di due gare al cardiopalma, Kiara Fontanesi ha conquistato i punti necessari a vincere il titolo mondiale di motocross femminile Wmx. Per la campionessa cremisi si tratta della sesta vittoria in dieci anni di mondiale, quattro consecutivi dal 2012 al 2015, poi 2017 e 2018, un vero e proprio record che la proietta di diritto nella storia del motocross. Kiara si presentava a Imola con un vantaggio di 8 punti sulla seconda in classifica, l’olandese Nancy Van De Ven, che sulla pista dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari ha lottato fino alla fine per conquistare il titolo iridato. Distacco che si era assottigliato a 5 punti al termine della prima manche, vinta dall’olandese, con Kiara piazzata al secondo posto. Gara 2 quindi decisiva per la vittoria finale. Kiara è partita bene e dopo due giri è passata in testa, rimanendoci fino alla fine, nonostante i tentativi delle avversarie. La portacolori delle Fiamme oro ha tagliato il traguardo con il boato del “suo” pubblico, infatti è nata in provincia di Parma, e per lei è stata una gioia ancora più forte: “Una gioia che non riesco a raccontare – ha detto Kiara con le lacrime agli occhi – Troppo grande la soddisfazione di essere riuscita nell’intento di vincere il mondiale qui a Imola. Ho lavorato tutta la stagione per arrivare qui e vincere. Tre gare in Italia sono state stupende e Imola rimarrà nel mio cuore. Una pista mitica, un Gran Premio stupendo e un meraviglioso pubblico. Sono al settimo cielo. Ci tenevo troppo a vincere qui. Ero emozionata prima della partenza, ma lucida. Questo sesto mondiale è qualcosa di magico. Era come lo avevo sognato a inizio anno quando il calendario dava tre prove in Italia”. Alla neo campionessa mondiale sarebbe bastato anche il secondo posto per assicurarsi il titolo, ma lei vuole vincere sempre: “Sono partita con l’obiettivo di vincere la manche – ha detto Kiara commentando la gara – Non volevo arrivare seconda. Volevo vincere il gran premio perché volevo rendere il mondiale ancora più speciale. Non era mia intenzione controllare la Van De Ven. L’ho passata in un punto sicuro e senza esagerare, poi ho imposto il ritmo e sono andata. Sapevo che Nancy era alle mie spalle e spingeva, ma io ho proseguito a fare la mia andatura. Anche con i doppiaggi sono stata cauta, ma incisiva. E poi il salto finale. La gioia ha tolto in un secondo tutto lo stress accumulato in questi giorni”. Sergio Foffo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165bcf597063e05187955851

Aggrediva e sottraeva la pensione agli anziani, preso rapinatore seriale

Era diventato l’incubo dei pensionati di Trani e Barletta, vittime preferite dell’uomo arrestato questa mattina da Polizia di Stato e Carabinieri. Si tratta di un 51enne pluripregiudicato di Foggia, che è stato individuato al termine di un’indagine condotta dagli agenti del commissariato di Barletta, e dai Carabinieri della compagnia di Trani. Tutto è partito dall’analisi delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza degli uffici postali delle due città pugliesi. In alcune di queste si vedeva chiaramente l’indagato mentre fingeva di fare la fila alla posta per poi uscire inseguendo una persona anziana che aveva appena ritirato la pensione. Lo stesso uomo si vedeva in altre immagini di sorveglianza registrate questa volta sul pianerottolo di un’abitazione mentre aggrediva e rapinava l’anziano. Analizzando il modus operandi del rapinatore gli investigatori hanno individuato diversi colpi analoghi che, probabilmente, sono stati messi a segno dallo stesso uomo. Durante l’indagine è stato scoperto che l’indagato era il classico “trasfertista”: partiva da Foggia con il treno e per spostarsi nelle città dove aveva intenzione di mettere a segno il colpo, utilizzava delle biciclette che nascondeva nei pressi delle stazioni. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165bd19cddab226986834332

Roma: omicidio della giovane Desirée, tre fermi

Fermati tre dei presunti autori dello stupro e uccisione della giovane Desirée Mariottini. Si tratta di tre extracomunitari, di cui due irregolari sul territorio italiano, che, in concorso con altre persone ancora da identificare, dovranno rispondere di violenza sessuale di gruppo, cessione di stupefacenti e omicidio volontario. L’attività investigativa è stata svolta dalla Squadra mobile di Roma e dal commissariato San Lorenzo, che dal 19 ottobre, giorno della scoperta dell’omicidio, hanno lavorato senza sosta per giungere ai due fermi di questa notte e il terzo di questa mattina. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385bd18ee1cac92169461104