NOTIZIE

Gabrielli a Spoleto inaugura la sezione giovanile Fiamme oro

Si è svolta questa mattina a Spoleto presso l’Istituto per sovrintendenti la cerimonia d’inaugurazione del 26° impianto sportivo delle sezioni giovanili delle Fiamme oro dove si praticheranno pugilato e karate. Presieduta dal capo della Polizia Franco Gabrielli, la cerimonia è iniziata con la proiezione di un breve filmato che mostra una panoramica delle varie discipline sportive che si praticano all’interno delle Sezioni giovanili della Polizia di Stato sparse sul territorio. Il direttore della scuola, Maria Teresa Panone nel ringraziare gli ospiti presenti, tra cui anche 180 ragazzi in attesa di partecipare alla premiazione del concorso “PretenDiamo legalità, a scuola con il Commissario Mascherpa”, ha lasciato la parola al questore di Perugia Mario Finocchiaro per un breve saluto. A seguire ha preso la parola il presidente dei gruppi sportivi Fiamme oro, Francesco Montini e, per concludere, il capo della Polizia Franco Gabrielli ha tenuto il suo intervento. C’è stata poi la tradizionale benedizione della struttura da parte del cappellano don Mirco Boschi alla quale è seguito il taglio del nastro. La cerimonia si è conclusa con due dimostrazioni di karate e pugilato da parte degli atleti, commentate dai rispettivi direttori tecnici Cinzia Colaiacomo e Roberto Cammarelle. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155cda862732619824784213

Giro d’Italia, al via con la scorta della Stradale

Partirà oggi alle 16,50 il 102° Giro d’Italia la tradizionale competizione ciclistica su strada tra le più importanti al mondo. Da Bologna verrà dato il via ai ciclisti ma anche a tutta la macchina della sicurezza che sarà gestita, come di consueto, dalla Polizia stradale. Sono 40 gli specialisti che con auto e moto scorteranno gli atleti lungo i 3 mila 500 chilometri che verranno percorsi durante la gara. Moto, autovetture e un’officina mobile assicureranno il regolare svolgimento della competizione sportiva e il collegamento con le autorità di gestione delle strade attraversate dal Giro. Ma la Stradale non sarà solo impegnata nei servizi di sicurezza; forte del grande richiamo della kermesse sportiva la Polizia scende in campo anche con il Pullman Azzurro con il quale verrà curato il progetto “Biciscuola” promosso da RCS – La Gazzetta dello Sport; grazie all’aula multimediale itinerante l’iniziativa sarà rivolta ai bambini delle scuole primarie di tutta Italia. Inoltre, in 8 tappe: quella odierna di Bologna, quella di Vinci (FI) del 13 maggio, di Frascati (RM) del 15 maggio, di Cassino (FR) del 16 maggio, di Vasto (CH) del 17 maggio, di Riccione (RN) del 19 maggio, di Ravenna del 21 maggio e Treviso del 31 maggio, Autostrade per l’Italia premierà alcuni operatori della Stradale, che si sono particolarmente distinti per dedizione e professionalità, nell’ambito dell’8^ edizione del Premio “Eroi della Sicurezza”. Infine quest’anno, per la prima volta, la Polizia stradale sarà presente insieme al Centro nazionale trapianti, in collaborazione con RCS, nei villaggi di partenza di 5 delle 21 tappe dell’E-bike, la manifestazione cicloturistica con bici a pedalata assistita, che si svolgerà con la corsa rosa dal 12 maggio al 1 giugno su parte del tracciato percorso dai professionisti. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225cd57dbbb63e8037826808

Il capo della Polizia riceve in Senato il premio “Guido Carli”

Si è svolta oggi a Roma la cerimonia di consegna del premio “Guido Carli”, che quest’anno festeggia il decennale dalla sua nascita. Il riconoscimento, intitolato all’ex governatore della Banca d’Italia, nonché ministro e due volte senatore, viene attribuito ogni anno alle eccellenze nel campo dell’economia, finanza, imprenditoria, cultura, giornalismo, diplomazia e Forze dell’ordine. Ad ognuno degli undici premiati, tra i quali in questa edizione c’è anche il capo della Polizia Franco Gabrielli, è stata consegnata una medaglia di bronzo raffigurante l’effige di Carli, realizzata dal Poligrafico e Zecca dello Stato. Il Premio, organizzato dalla Fondazione Guido Carli, presieduta dalla giornalista Romana Liuzzo, nipote dell’ex presidente di Bankitalia, è stato consegnato, per la prima volta, a Palazzo Madama, nell’aula del Senato. Gli onori di casa sono stati fatti dalla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che ha dato il via alla cerimonia. La giuria, presieduta da Gianni Letta, ha consegnato il premio al prefetto Gabrielli (motivazione), che, nel ringraziare ha dichiarato: “Ricevo questi premi sempre in nome e per conto delle tante donne e dei tanti uomini che mi hanno accompagnato e che sono i veri, unici, grandi destinatari di tanta considerazione della vostra fondazione e dell’intero Paese”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165cd5b37e3c3c3812220703

La “Quarto Savona 15” a Pescara per ricordare le vittime della Mafia

Con l’avvicinarsi del 27° anniversario della strage di Capaci, l’associazione culturale “Premio nazionale Paolo Borsellino”, con il patrocinio del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), ha organizzato oggi a Pescara una giornata evento per richiamare alla memoria la strage. Nella strage, avvenuta il 23 maggio 1992, persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. In questa giornata non poteva mancare l’esposizione della teca che custodisce ciò che rimane della Fiat Croma su cui viaggiavano gli uomini della scorta, la Quarto Savona 15, testimonianza concreta di quanto avvenne quel giorno sull’autostrada A29 che collega Palermo a Mazara del Vallo. La sigla radio della scorta di Falcone, “Quarto Savona 15” è diventata il nome di un’associazione, ideata dalla signora Tina Montinaro, moglie di Antonio, che ha l’obiettivo di mantenere viva la memoria della strage e di tutte le vittime di mafia, grazie anche all’esposizione itinerante delle lamiere contorte raccolte in una teca. L’evento si è svolto questa mattina in piazza della Rinascita, dove ha avuto luogo la cerimonia di presentazione della teca. Erano presenti il vicecapo vicario della Polizia Luigi Savina, il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Rhao, il presidente della Corte d’appello di L’Aquila, Fabrizia Francabandera e la signora Tina Montinaro. Alla cerimonia hanno partecipato anche molti studenti delle scuole abruzzesi, grazie alla collaborazione del Miur. Sergio Foffo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165cd5a0306308d343129142

Droga: presi ad Arezzo 40 spacciatori

Duro colpo allo spaccio di droga ai giardini di Campo di Marte e al Parco del Colle del Pionta, ad Arezzo. La Squadra mobile e il Servizio centrale operativo hanno concluso stamattina un’operazione antidroga nei confronti di 40 uomini, ritenuti responsabili di spaccio di cocaina, eroina, marijuana e hashish. L’operazione, nell’ambito del progetto “Pusher 3 – piazza pulita” con servizi di osservazione e telecamere, è stata condotta con l’impiego di agenti sotto copertura per l’acquisto di droga. Le indagini hanno portato ad un gruppo di spacciatori africani presenti in alcuni luoghi del centro cittadino, in particolare giardini di Campo di Marte ed il Parco del Colle del Pionta. L’attività di spaccio avveniva prevalentemente davanti alle scuole e ai presidi ospedalieri presenti all’interno del Parco e gli acquirenti erano per lo più minori. In strada la droga veniva nascosta nella vegetazione; lo smercio avveniva in pieno giorno, pur in presenza di numerosi passanti, indipendentemente dalle condizioni climatiche leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135cd55d28c6f42932390456

Accordo tra Italia e Portogallo per il progetto “Turismo sicuro”

Firmato a Lisbona, dal direttore centrale della Polizia criminale Vittorio Rizzi, un accordo di cooperazione con il comandante generale della Guardia nazionale repubblicana lusitana. Il Progetto internazionale “Turismo Sicuro” relativo all’organizzazione di pattuglie miste in Europa, promosso dal dipartimento della Pubblica Sicurezza, si realizza attraverso il Servizio cooperazione internazionale (Scip) della Polizia criminale. Il patto si inquadra nella strategia per il rafforzamento degli accordi tra le forze di Polizia per innalzare gli standard di sicurezza e per il Portogallo viene rinnovato un primo accordo già firmato l’anno scorso. L’obiettivo è quello di agevolare i contatti tra i connazionali in vacanza e le istituzioni locali, oltre a consentire uno scambio di esperienze tra le forze di Polizia che accresce il bagaglio di ciascuna. In Portogallo, i servizi di pattugliamento congiunto inizieranno oggi e si svolgeranno nelle principali località turistiche come Fatima, Albufeira, Loulé e Lisbona. Nei prossimi mesi di luglio e agosto, gendarmi portoghesi faranno a loro volta parte di pattugliamenti congiunti con l’Arma dei carabinieri nelle città di Roma, Firenze e Venezia. A margine dell’accordo il prefetto Rizzi ha dichiarato: “Queste attività di pattugliamento congiunto, in Portogallo come negli altri Paesi europei, aiutano i nostri concittadini “viaggiatori nel mondo”, ma sono anche il front di una più ampia collaborazione internazionale delle reti di law enforcement degli Stati coinvolti, che mira a rendere il sistema di sicurezza in Europa sempre più efficace e pronto di fronte alle mutevoli minacce criminali”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155cd53d68e9c32968846899

Baby gang: violenze sessuali di gruppo, 6 ragazzi in comunità

Bullismo, violenza sessuale di gruppo, adescamento di minori, violenza privata, pornografia minorile. Le vittime sono quattro ragazzine una delle quali all’epoca dei fatti non aveva ancora compiuto 13 anni. I responsabili dei diversi episodi, sei minori, sono stati fermati dai poliziotti della Squadra mobile e condotti in comunità. Le indagini sono scaturite da una segnalazione fatta dagli operatori di “Sos Telefono Azzurro”, riguardante una presunta aggressione a sfondo sessuale e numerose molestie, anche telefoniche, subìte da una ragazza minorenne da parte di un suo coetaneo. La vittima denunciò diversi episodi di condotte moleste contro di lei e contro altre due minorenni. Il racconto della ragazza veniva confermato dai filmati degli impianti di videosorveglianza e dall’analisi del traffico dati delle utenze telefoniche dei ragazzi. In relazione alle condotte di bullismo di cui si era reso responsabile un ragazzo, durante le scuole medie, tutte le vittime hanno confermato di aver subito ripetuti insulti, minacce gravi e aggressioni fisiche. Dalla ricostruzione dei fatti in una decina di episodi, la tredicenne è stata adescata con l’inganno dal ragazzo autore degli atti di bullismo, con l’intento di ottenere un incontro a sfondo sessuale insieme agli amici.
leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135cd52db2914e0604660446

Nuoto in acque libere: i caimani delle Fiamme oro conquistano gli Stati Uniti

I caimani delle Fiamme oro hanno dominato i Campionati nazionali degli Stati Uniti di nuoto in acque libere, svolti lo scorso fine settimana nelle acque della riserva naturale di Key Biscayne, a Miami. Il campione olimpico dei 1.500 stile libero Gregorio Paltrinieri ha dato spettacolo dominando la specialità olimpica dei 10 chilometri, vinta in solitaria con 1’32” di vantaggio sullo statunitense, oro mondiale a Kazan 2015 e argento a Budapest 2017, Jordan Wilimovsky, e 2’16” sull’altro specialista del nuoto in acque libere, anch’esso delle Fiamme oro, Mario Sanzullo, argento a Budapest 2017 nella 5 chilometri. Gregorio non ha solo vinto, ma ha dato una grande prova di forza, andando in fuga dopo appena 500 metri, incrementando il suo vantaggio, bracciata dopo bracciata. “È stato un ottimo test, con atleti di livello eccellente – ha detto Paltrinieri commentando la gara – Mi sono messo davanti dal terzo giro e piano piano lo spazio tra me Wilimosky e Sanzullo aumentava, non è stato facile ma ne avevo per andare da solo; la frequenza della bracciata è stata sui quarantuno cicli fino all’arrivo, quindi decisamente buona. Questa è la strada giusta per arrivare al top della condizione ai Mondiali”. Tripletta azzurra nella 5 chilometri con il podio completamente color cremisi, grazie alla vittoria di Gregorio Paltrinieri davanti a Domenico Acerenza e Mario Sanzullo. Questa volta la vittoria è stata un po’ più sofferta, arrivata allo sprint sul compagno di scuderia Domenico Acerenza, mentre Sanzullo, staccato di circa 50 secondi, ha vinto la volata del gruppo per il la terza piazza. “Rispetto alla dieci chilometri è stata una prova diversa – ha sottolineato Paltrinieri – Ero molto stanco perché non sono abituato a fare gare di fondo così ravvicinate. Sono rimasto sempre davanti ma non ho avuto le energie per fare il vuoto e alla fine ho comunque vinto allo sprint“. “È stata una bella battaglia con Greg, soprattutto nel finale – è stato il commento di Acerenza – Adesso vediamo cosa succederà in futuro, perché questa è stata la mia prima gara in acque libere. Infine il anche Sanzullo ha commentato la sua prestazione: “Sono contento nonostante la fatica, ma è normale in questo periodo. Sto lavorando per essere al top ai Mondiali di Gwangju e quindi adesso manca un po’ di brillantezza”. Tutto perfetto, se non fosse per l’infortunio che si è procurato Paltrinieri proprio nel momento dello sprint finale, quando il campione cremisi si è allungato per toccare la piastra d’arrivo, procurandosi un’iperestensione al gomito destro. Gregorio dovrà stare fermo almeno due settimane, prima di iniziare con la fisioterapia. Speriamo che questo episodio negativo non influisca troppo sulla corsa del portacolori cremisi ai Mondiali di luglio di Gwangju. Sergio Foffo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165cd4146f213e1520595763

Distributori di merendine svuotati a Reggio Calabria, preso il ladro

Ripetuti episodi di danneggiamento e furto ai distributori automatici di snack e bevande dislocati in edifici pubblici (scuole, università, uffici pubblici) o privati a Reggio Calabria hanno fatto scattare le indagini della Questura che in poco tempo ha arrestato il responsabile. Un 31enne residente in città, già conosciuto per reati simili, negli ultimi tempi aveva preso di mira i distributori automatici in maniera seriale. Le indagini si sono avvalse delle videoriprese delle telecamere di sorveglianza degli istituti colpiti e soprattutto dalle analisi della Polizia scientifica che per 18 episodi aveva rilevato le stesse impronte digitali che hanno permesso l’identificazione. La serialità degli avvenimenti richiama il noto episodio del commissario Montalbano scritto da Andrea Camilleri “Ladro di merendine” in cui le indagini per l’omicidio di un ragioniere vengono condotte dall’ispettore Fazio e, ironia della sorte, anche in questa indagine di Reggio Calabria, l’investigatore che ha seguito le tracce del ladro ha lo stesso cognome del famoso “ispettore”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155cd3f7edd50b7807755714

Torino; la Polizia di Stato presente al Salone del libro

Anche quest’anno la Polizia di Stato è presente al Salone internazionale del libro di Torino, giunto alla sua XXXII edizione, in corso dal 9 al 13 maggio al “Lingotto Fiere”. Nello stand allestito all’interno del padiglione 3, vengono presentate le attività della Polizia di Stato e quelle delle sue specialità con conferenze, incontri e dibattiti. In particolare saranno presenti gli specialisti della Stradale, della Postale, della Ferroviaria e ancora la Scientifica, la divisione anticrimine della questura e Poliziamoderna, la rivista ufficiale della Polizia di Stato che promuove alcune produzioni originali come il libro-raccolta a fumetti con le avventure del commissario Mascherpa. Nell’arco delle singole giornate nella parte Agorà dello stand, sono in programma incontri con i poliziotti su materie di specifica competenza. Nel corso di questi appuntamenti verranno proiettati slide e video esplicativi e verrà distribuito materiale divulgativo sulle tematiche che via via saranno presentate. Saranno presenti anche i poliziotti scrittori che presenteranno i loro libri: Antonio Giuliano autore del volume “Salvatore Ottolenghi – Le impronte digitali in Polizia Scientifica e Medicina Legale”, Silvana Celani con “L’estetica dell’Assassino – Identikit di un’altra vita”, Roberto Centazzo autore del libro “Mazzo e Rubamazzo”, Nicola Marchetti autore di “Viterbo in noir” e Paolo Citran autore di “Noi poliziotti del 113 e tra le ombre di Marghera”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135cd3ea9dc399b260061387