NOTIZIE

Fermata la gang delle “spaccate” notturne, 7 arresti a Palermo

Porte sfondate e vetrine spaccate in almeno 15 colpi messi a segno nell’arco di pochi mesi a Palermo da un gruppo criminale specializzato in furti e rapine ai danni di esercizi commerciali, in particolare gioiellerie, ma anche profumerie e sale giochi. Con l’operazione “Gold night” la Squadra mobile del capoluogo siciliano ha posto fine ai raid della banda eseguendo nove provvedimenti emessi dalla Procura della Repubblica e dal Tribunale dei minorenni di Palermo: cinque ragazzi sono finiti in carcere, due ai domiciliari, mentre sono due gli obblighi di dimora notificati agli indagati. Per cinque arrestati, di cui due minorenni, l’accusa è di associazione per delinquere, mentre gli altri collaboravano occasionalmente con il gruppo criminale. I colpi erano ben organizzati, spesso preceduti da accurati sopralluoghi all’interno degli esercizi commerciali scelti come obiettivo, con lo scopo di pianificare i dettagli e studiare il tipo di serrature da scardinare. Per l’esecuzione dei raid notturni venivano utilizzati scooter rubati e schede telefoniche dedicate esclusivamente alle comunicazioni tra i membri del gruppo, che avvenivano anche in teleconferenza. Durante l’indagine gli investigatori della Mobile hanno recuperato parte del bottino accumulato dalla banda, per un valore complessivo di circa 35mila euro. Sergio Foffo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165d6f8c333353d890566671

Donazioni di sangue: le date di settembre

L’Associazione donatori e volontari personale della Polizia di Stato prosegue la sua attività di raccolta sangue anche per il mese di settembre. L’invito alla donazione è rivolto a tutti i cittadini in buona salute e di età compresa tra i 18 e i 65 anni. Si ricorda che per donare il sangue è necessario avere un peso corporeo non inferiore ai 50 chili. È essenziale recarsi al prelievo a digiuno con l’eccezione di poter bere un caffè, un tè o un succo di frutta. Non è consentito ingerire latte e derivati. (Requisiti) Consultate la locandina nazionale per conoscere le date e le città dove è possibile donare. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385d6f654c81886461202173

Ricordato a Palermo l’omicidio di Dalla Chiesa e dell’agente Russo

Commemorati a Palermo il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente Domenico Russo. Questa mattina sul luogo dell’attentato, si è svolta una cerimonia commemorativa, con la deposizione di corone di alloro in memoria delle vittime. Domenico Russo faceva servizio a Palermo ed era un agente di scorta del prefetto Dalla Chiesa e la sera del 3 settembre del 1982 fu ferito gravemente in un attentato mafioso in via Carini in cui persero la vita il Generale, che a quel tempo era stato nominato prefetto di Palermo, e la moglie Emanuela. I sicari scaricarono decine di colpi di pistola e di fucili kalashnikov sulle loro auto senza lasciare scampo neanche al poliziotto Russo ferito alla testa, che morì dopo 12 giorni di agonia senza mai riprendere conoscenza. Per rafforzare i valori di legalità e nell’ambito della manifestazione socio-culturale “Festa dell’Onestà”, promossa e organizzata dall’Associazione “Cassaro Alto”, dedicata al ricordo del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, la Polizia di Stato ha partecipato all’evento con l’esposizione di mezzi di servizio e lo schieramento di uomini dei Reparti speciali. Tra i mezzi esposti anche il “ FullBack” della Polizia scientifica: una vera e propria officina mobile che consente ai tecnici di svolgere direttamente sul luogo del crimine accertamenti ed analisi più efficaci ai fini delle indagini. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155d6e4508b6ca5392537260

Chieti: spaccio di droga, fermate tre organizzazioni criminali

La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza di Chieti hanno arrestato 17 persone responsabili a vario titolo di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Per altri otto indagati, invece, è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora. Tutti gli indagati facevano parte di tre gruppi criminali italo-albanesi che gestivano lo spaccio di stupefacenti nelle province di Chieti, Pescara e L’Aquila. Il primo gruppo, con a capo un trentenne albanese, aveva la base operativa in un’ampia e isolata tenuta agricola nel comune di Bucchianico (Chieti) da dove veniva gestito lo spaccio di droga soprattutto sul territorio teatino. Il secondo gruppo, di cui facevano parte appartenenti alla tifoseria organizzata della Chieti Calcio “89 mai domi”, aveva invece il proprio quartier generale in due noti locali a Chieti Scalo. Era proprio in queste due attività commerciali che arrivavano e poi venivano lavorate e smistate ingenti partite di cocaina destinate principalmente alla movida teatina. Per la particolare ermeticità del gruppo, si è fatto ricorso all’intervento di agenti undercover del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato che, anche attraverso l’utilizzo di telecamere nascoste, ha consentito di documentare la fitta rete di spaccio gravitante attorno ai due locali. Nel corso delle indagini, veniva, inoltre, individuato il cd. “gruppo pescarese”: i poliziotti sono arrivati al terzo gruppo seguendo un pregiudicato originario di Cerignola (Foggia), il quale, tramite l’appoggio di una cittadina cubana residente a Pescara, era in affari con due noti personaggi di spicco della malavita pescarese. Durante le attività investigative, sono state arrestate in flagranza di reato 10 persone e sequestrate oltre 32 chili di sostanza stupefacente tra marijuana, cocaina e hashish; inoltre, gli agenti hanno sequestrato oltre 73 mila euro in contanti derivanti dall’attività illecita. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385d6e353355c25930359800

Pugilato femminile: Irma Testa campionessa d’Europa, argento per Angela Carini

Si sono conclusi ieri a Madrid i Campionati europei elite 2019 di pugilato femminile, con l’Italia che torna a casa con un bottino di due medaglie d’oro, una d’argento e due di bronzo, miglior risultato di sempre alla rassegna continentale. Al Pabellón “Amaya Valdemoro” di Alcobendas, a 25 chilometri da Madrid (Spagna), le portacolori delle Fiamme oro hanno dato un contributo importante al risultato delle azzurre, con due medaglie “pesanti”, l’oro di Irma Testa e l’argento di Angela Carini. Tornata nella sua categoria, i 57 chilogrammi, Irma “the Butterfly” Testa ha ricominciato a dare spettacolo, con una boxe elegante e precisa, e nella finalissima ha dominato il match contro l’inglese Karriss Artinstall, superandola con un 5-0 che non ha mai lasciato dubbi sull’esito dell’incontro. Ottima prova della pugile cremisi che ha messo sul ring una boxe fatta di eleganza e precisione, le stesse qualità che nel 2016 fecero di Irma la prima italiana della storia a qualificarsi per i Giochi olimpici. Per arrivare in finale la pugile delle Fiamme oro aveva incrociato i guantoni con l’ucraina Tsyplakova, battuta per 5-0, così come la turca Yildiz incontrata nel turno successivo, mentre in semifinale è stata la polacca Kruk ad essere superata per 3-2. Grande medaglia d’argento per la nostra Angela “the Tiger” Carini, che sale sul secondo gradino del podio continentale al termine della finale della categoria 69 chili, nella quale ha prevalso la russa Sandakova. Angela non ha nulla da rimproverarsi perché nel match contro la russa ha dato tutta sé stessa, ma non è bastato per arrivare all’oro. “Chi ha seguito il mio campionato – ha scritto Angela sulla sua pagina social – ha ben visto che fino all’ultimo minuto ho dato tutto, ma questo tutto non è bastato per l’oro. Dalla mia faccia si può percepire che non sono felice , ricorderò ancora una volta questo amaro e farò si che non accadrà nei miei prossimi impegni. Ringrazio le Fiamme oro che mi hanno sostenuta. Grazie a tutti, ci vediamo nei prossimi impegni sempre più determinata e convinta di me. Un saluto da Tiger e vedo Tokyo sempre più vicino”. Fino alla finale Angela aveva disputato un torneo eccezionale, superando prima l’esperta bulgara Yonuzova per 4-1, poi la rappresentante della Repubblica Ceca Schmoranzova per 5-0, e in semifinale la forte gallese Eccles per 3-2. Sergio Foffo leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165d6d01ef38269614113237

Poliziamoderna: i temi nel numero di agosto-settembre

Nel numero di agosto-settembre di Poliziamoderna, la rivista ufficiale della Polizia di Stato, potrete leggere lo speciale dedicato all’entrata in vigore, dal 12 luglio scorso, dei nuovi distintivi di qualifica. (Editoriale)
La loro realizzazione è una svolta che rappresenta sia il completamento del passaggio da un corpo militare a un’amministrazione civile a ordinamento speciale sia soprattutto la necessità di adeguare tali distintivi al rinnovamento dell’ordinamento del personale, alla revisione dei ruoli in via di attuazione e, più in generale, alla complessa riorganizzazione della Polizia di Stato. Il primo piano è dedicato al Servizio centrale anticrimine (Sca), un Ufficio che coordina a livello centrale le divisioni anticrimine che operano nelle questure italiane. Inserito all’interno della Direzione centrale anticrimine (Dac), lo Sca rappresenta un centro di analisi dei dati forniti dalle questure sull’elaborazione di strategie per la tutela delle fasce deboli. Dispone di un team investigativo che tratta le misure di prevenzione personali e patrimoniali e a tal proposito è stata realizzata l’intervista al direttore Giuseppe Linares per l’approfondimenti. Nel numero, inoltre, troverete un focus sul fenomeno terroristico nel nostro Continente nel 2018, realizzato analizzando i dati forniti dal rapporto Tesat prodotto dagli analisti dell’Europol: gli attacchi terroristici “riusciti” e quelli sventati grazie all’azione delle forze di polizia e delle agenzie di intelligence. In queste pagine, infine, leggerete il racconto di una giornata trascorsa fianco a fianco con i poliziotti del commissariato e dell’Ufficio di frontiera di Ventimiglia che rappresenta un vero e proprio avamposto di legalità a presidio della cosiddetta “Porta fiorita d’Italia”. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/155d6cddf85231e383999588

Ferroviaria: tutti i numeri di fine agosto

Sono 223 le persone indagate e 22 quelle arrestate dagli agenti della Polizia ferroviaria nel corso di controlli avvenuti, nell’ultima settimana di agosto, nelle stazioni ferroviarie e a bordo di treni. I treni scortati sono stati 1.671 con 792 pattuglie a bordo, le persone identificate 33.059 e le pattuglie impegnate in stazione 3.574. Sono stati effettuati 252 servizi antiborseggio e le sanzioni contestate sono state 177. Controlli intensificati il 28 agosto nella quinta giornata “Stazioni sicure” che ha visto impiegati 1.367 poliziotti della Ferroviaria in 457 stazioni ferroviarie. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135d6a4291ccc90432034735

Reggio Calabria: la terza edizione del Premio “Luigi De Sena”

Si svolgerà stasera davanti al Palazzo del Governo di Reggio Calabria, la 3^ Edizione del Premio “Luigi De Sena” in ricordo dello scomparso Prefetto della provincia reggina che incondizionatamente si è speso per quel territorio in un momento storico complesso e difficile. Il capo della Polizia Franco Gabrielli, parteciperà all’evento e, dopo un breve intervento, scoprirà la stele commemorativa in memoria dell’ ex prefetto di Reggio Calabria. Nella serata, animata dall’Orchestra giovanile di fiati “Giuseppe Scerra” di Delianuova, si susseguiranno gli interventi del prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani, del Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà e del presidente dell’Associazione culturale “Centro Studi Luigi De Sena” Francesco Cirillo. Durante la manifestazione, presentata dal giornalista del “Mattino” di Napoli Antonello Velardi, verrà proiettato anche un breve filmato in ricordo di Luigi De Sena. I premi per questa 3^ edizione verranno conferiti: alla memoria del prefetto Antonio Manganelli ex capo della Polizia, alla signora Tina Montinaro moglie di Antonio, un agente della scorta del giudice Giovanni Falcone, al prefetto Michele di Bari, al prefetto Alessandro Pansa e al procuratore Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo Federico Cafiero de Raho. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385d68eb6481b24767502879

Corso per commissari: 272 nuovi funzionari in servizio

Si conclude oggi il 4° ciclo di formazione per commissari della Polizia di Stato. Ieri sera sul piazzale della Scuola superiore di Polizia, alla presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli, si è tenuta la cerimonia di fine corso con la rituale consegna da parte del Prefetto della sciarpa tricolore segno distintivo dell’autorità di pubblica sicurezza, funzione riconosciuta solo ai funzionari della Polizia di Stato. Gli “allievi” di questi corsi di formazione sono uomini e donne della Polizia di Stato con esperienza pluridecennale nel ruolo degli ispettori. In virtù di un riordino delle carriere del 2017 i sostituti commissari in possesso dei titoli richiesti sono transitati nel ruolo dei funzionari. Nonostante i capelli grigi e le tante operazioni portate a termine sul viso di tutti i 272 frequentatori, 161 uomini e 111 donne, era visibile l’emozione per il traguardo raggiunto. Non solo una promozione meritata sul campo ma anche un riconoscimento alle esperienze maturate, e spesso trasmesse ai più giovani. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/225d66541a975d1669763585

Pedopornografia: 4mila foto e video nel computer in casa, arrestato 70enne

Una notevole quantità di materiale pedopornografico, contenuto all’interno di 6 hard disk, 1 tablet, 4 pen drive e 3 micro sd è stato trovato durante una perquisizione domiciliare a casa di un 70enne di Latina. L’uomo è stato arrestato in flagranza dai poliziotti della Squadra mobile, con il supporto dei colleghi del compartimento di Polizia postale. Il pensionato era indagato per detenzione di materiale pedopornografico e violenza sessuale aggravata. In particolare, dopo una segnalazione, erano state acquisite informazioni relative a comportamenti ambigui ed equivoci tenuti dall’uomo in pubblico, anche nei confronti di minori. Da una prima ispezione parziale i poliziotti hanno visionato circa 4 mila file, tra immagini e video, con adulti intenti a compiere atti sessuali con minorenni dell’età compresa fra 1 e 15 anni. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135d678d85857d9138632181