NOTIZIE

Rapina ad autogrill sull’A14, quattro arresti

Quattro rapinatori sono stati arrestati dai poliziotti della Stradale di Bologna insieme ai colleghi del commissariato di Imola perché responsabili di un assalto all’area di servizio Sillaro ovest dell’autostrada A14. I quattro, la notte del 27 febbraio scorso, entrarono nel bar dell’autogrill con il volto travisato e armati di pistola, portando via circa 1.500 euro in contanti. Non contenti di questo andarono anche alla cassa dell’impianto di distribuzione del carburante e prelevarono altri 1.400 euro dopodiché scapparono a bordo di un’autovettura. I poliziotti, attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’area di servizio, hanno indirizzato le indagini su un gruppo di pregiudicati della zona di Imola. Da pedinamenti e intercettazioni gli agenti hanno scoperto che lo stesso gruppo era in procinto di compiere un’analoga rapina sempre ad un’area di servizio autostradale. I quattro perciò sono stati arrestati. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c90c38b5c40c669919768

Intitolazione della Direzione centrale di sanità a Pietro Lungaro

Il Compendio demaniale S. Eusebio a Roma che dal settembre 2001 è sede della Direzione centrale di sanità del Dipartimento della pubblica sicurezza, è stato intitolato al vice brigadiere Pietro Ermelindo Lungaro martire delle Fosse Ardeatine. Al vice brigadiere Lungaro è stata conferita la Medaglia d’Argento al Valor Militare, alla memoria con la seguente motivazione: “Arrestato per aver svolto attività patriottica, sopportava impavido i rigori di dura prigionia e stoicamente subiva torture. Barbaramente trucidato, immolava la sua giovinezza per le maggiori glorie della Patria e della Libertà. Fulgido esempio di cosciente ardimento, di fede assoluta nei destini della Patria, di piena dedizione alla sua causa”. Durante la cerimonia di intitolazione, nel piazzale del compendio, il capo della Segreteria del dipartimento della pubblica sicurezza Mario Papa, insieme al direttore Centrale di Sanità Fabrizio Ciprani e ai familiari di Lungaro hanno scoperto una targa in memoria del vice brigadiere e una statua dedicata al suo sacrificio. Dopo un momento di raccoglimento in cui è stata deposta una corona d’alloro in onore Pietro Ermelindo Lungaro, le autorità e gli ospiti hanno assistito alla scopertura, presso l’ingresso principale della struttura, della targa di intitolazione del compendio. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c90a99b87b49123514041

Pugilato: agli Europei U22 Testa vince l’oro, Carini l’argento e Marchese il bronzo

Sul ring dello Sports Complex Manege di Vladikavkaz (Russia), dove si sono svolti Campionati europei under 22 di boxe, le ragazze delle Fiamme oro hanno contribuito con tre medaglie al bottino totale di cinque (1 oro, 2 argenti, 2 bronzi) conquistato dalla spedizione azzurra che alla fine si è piazzata terza nel medagliere generale della competizione, seconda nella classifica femminile. Irma Testa ha fatto il bis e si è confermata, come lo scorso anno in Romania, medaglia d’oro nella categoria 57 chili battendo in finale l’inglese Scotney con un netto 5 – 0, al termine di un incontro dominato dal primo al terzo round. Irma “The butterfly” Testa, alla sua quarta vittoria continentale, è stata anche eletta miglior boxer della competizione europea. Nei 69 chilogrammi Angela “Tiger” Carini ha raggiunto la finalissima, dove è stata però superata dalla turca Surmeneli, conquistando così la medaglia d’argento. Terzo gradino del podio per Concetta Marchese che nei 51 chili è stata fermata in semifinale dall’armena Grygorina. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165c8fa05a9b012803507350

Roma: il ricordo della strage di via Fani

Si è svolta questa mattina a Roma la cerimonia di commemorazione del 41nesimo anniversario della strage di Via Fani, alla presenza del presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, delle più alte cariche dello Stato, delle autorità civili e militari, dei familiari delle vittime. La cerimonia è iniziata con la deposizione di una corona d’alloro a nome del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La commemorazione è proseguita poi con la deposizione della corona d’alloro del presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte che ha osservando un momento di raccoglimento in ricordo dei caduti. Anche il capo della Polizia Franco Gabrielli presente alla commemorazione ha deposto una corona d’alloro al monumento inaugurato l’anno passato che testimonia una “nuova” memoria per ricordare le vittime della strage. La storia Ore 9,03 del 16 marzo 1978 a Roma. Una telefonata anonima al 113 segnala colpi d’arma da fuoco in via Fani. Dentro un’Alfa Romeo Alfetta il cadavere della guardia di Pubblica Sicurezza Giulio Rivera ed il corpo agonizzante del vice brigadiere di Pubblica Sicurezza Francesco Zizzi; dentro la Fiat 130 che precedeva l’Alfetta, i cadaveri dell’appuntato dei Carabinieri Domenico Ricci e del maresciallo dei Carabinieri Oreste Leonardi; a terra la guardia di Pubblica Sicurezza Raffaele Iozzino. L’eccidio venne compiuto da un commando delle Brigate Rosse che in quella circostanza sequestrarono l’onorevole Aldo Moro, lo statista della Democrazia Cristiana poi ucciso 55 giorni dopo. I 3 giovani poliziotti, il 16 febbraio del 1979 furono insigniti della medaglia d’Oro al valor civile. I loro nomi sono incisi anche nelle piccole lapidi del Sacrario presente alla Scuola superiore di Polizia. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c8ccdb02ec6e741143333

Assunzione di 1.851 allievi agenti della Polizia di Stato, avvio del procedimento

Con decreto del capo della Polizia n. 333-B/12D.3.19/5429 del 13 marzo 2019, pubblicato in data odierna sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana – 4^ serie speciale – Concorsi ed esami, è stato avviato il procedimento finalizzato all’assunzione di 1.851 allievi agenti della Polizia di Stato, di cui all’articolo 11, comma 2-bis, del decreto legge n. 135/2018, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 12/2019. Nei confronti degli idonei alla prova scritta del concorso per 893 allievi agenti, indetto con decreto del 18 maggio 2017, limitatamente ad un numero sufficiente a garantire l’assunzione di 1.851 allievi agenti della Polizia di Stato, sarà effettuata la verifica del possesso di alcuni requisiti alla data del 1° gennaio 2019. Tutte le informazioni relative al procedimento sono disponibili sulla pagina all’interno della sezione concorsi. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/165c8bc030c9406277381420

Pattuglie miste italo-svizzere alla frontiera Como – Ponte Chiasso

Da oggi le pattuglie che controllano la frontiera di Como – Ponte Chiasso saranno miste: i poliziotti italiani e le Guardie di Confine svizzere coopereranno per la prevenzione e la repressione della migrazione irregolare e della criminalità transfrontaliera nella comune fascia di confine, rafforzando, in tal modo, l’ottima cooperazione operativa tra le parti. L’attività è stata avviata alla presenza del sottosegretario all’Interno Nicola Molteni e del direttore Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle frontiere Massimo Bontempi. Il servizio congiunto rientra nella dichiarazione sottoscritta il 18 febbraio a Chiasso dal prefetto Massimo Bontempi e dal direttore delle Dogane svizzere Christian Bock che ha previsto, inoltre, una specifica formazione, con lezioni sia teoriche che pratiche, per gli operatori dei due Paesi. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c8b9ac9bed62535561360

Genova: arrestate quattro minorenni specializzate in furti in appartamento

Arrestate dalla Squadra mobile di Genova quattro ragazze minorenni di etnia rom per furti in abitazioni. L’indagine ha consentito di individuare un gruppo composto da 10 minorenni, tra i quali alcuni di età inferiore ai 14 anni che, nell’estate scorsa, ha svaligiato in poco più di due mesi circa 12 abitazioni nel centro storico del capoluogo ligure. Il gruppo era ben collaudato e organizzato: dopo aver effettuato sopralluoghi utili a pianificare i colpi, le giovani entravano nelle abitazioni forzando la porta d’ingresso o utilizzando carte di credito come sblocco e dopo ogni colpo, facevano perdere le loro tracce trasferendosi in altre città del Centro-Nord Italia. I poliziotti hanno prima individuato una delle arrestate mentre, con il compagno e una giovane parente, aveva trovato alloggio in un’abitazione vicina al Porto Antico a Genova; qui avevano probabilmente posto le basi per la commissione di nuovi furti in quanto, al momento del controllo, sono stati sorpresi con numerosi strumenti di effrazione. Le altre tre, invece, sono state rintracciate a La Spezia, Varese e Orvieto (Terni); mentre gli altri componenti del gruppo sono ancora ricercati. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385c8b8a3b420b9150523459

Rapina in villa a Cremona: 5 arresti

Con un’operazione chiamata “Bad Boys” la Squadra mobile di Cremona ha arrestato 5 stranieri accusati di appartenere ad una banda che nel giugno 2018 aveva organizzato e messo in atto una rapina in una villa di Crema, durante la quale 4 persone (due delle quali armate di pistola) tennero in ostaggio i 4 componenti della famiglia presenti. Durante l’incursione fu sradicata una cassaforte, dalla quale i rapinatori, che per scoraggiare ogni possibile tentativo di resistenza colpirono al volto con un pugno una delle vittime, prelevarono denaro e gioielli, asportando numerosi capi d’abbigliamento ed accessori di lusso, per un valore totale di circa 200 mila euro. Le indagini condotte dagli agenti tra il giugno e il dicembre del 2018, oltre ad accertare la responsabilità degli indagati sulla rapina con l’attribuzione ad ognuno di un ruolo ben preciso, hanno anche dimostrato che i 5 erano responsabili di altre attività criminali nel territorio cremasco, come le estorsioni e lo spaccio di droga. La compagna del leader della banda fu la basista della rapina in ragione della conoscenza approfondita dell’abitazione. Grazie alle sue informazioni fu possibile pianificare con cura l’incursione da parte del suo compagno e di un complice. Altri quattro connazionali furono incaricati di fornire appoggio logistico. Immediatamente dopo il colpo i malviventi fuggirono verso l’hinterland milanese a bordo di due macchine. Nel corso dell’attività investigativa sono stati effettuati due arresti in flagranza: uno di un 27enne, trovato in possesso di mezzo etto di cocaina; l’altro del leader della banda per un’estorsione ai danni di un pensionato, fatto per il quale è in carcere. È emerso inoltre che i membri della banda fossero animati dal bisogno inesauribile di soldi per soddisfare ogni tipo di desiderio o “vizio”, come il consumo di droga. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/135c8b7ff6be4d9809983002

Nuova Prassi UNI sulla sicurezza privata: per le Associazioni di Vigilanza Privata è nulla

E’ già polemica sulla nuova prassi di riferimento UNI/PdR 54 “sicurezza privata – Mappatura delle attività degli operatori della vigilanza (sicurezza complementare sussidiaria), sicurezza ausiliaria, servizi controllo stewarding e investigazione”, sviluppata su iniziativa dell’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria (AISS). Secondo le Associazioni della Vigilanza Privata (ANIVP, ASSIV, Assovalori, Federsicurezza, Legacoop), mancherebbe nell’associazione proponente la rappresentatività necessaria per proporre e dunque per sviluppare una prassi.Le attività di vigilanza privata, complementare e sussidiaria a quelle delle Forze dell’Ordine, sono infatti di esclusiva competenza delle Guardie Particolari Giurate, “personale decretato ed armato” – si legge in una nota congiunta – “che opera alle dipendenze di Istituti di Vigilanza Privata, quando non direttamente dagli Enti i cui beni sono oggetto di protezione. Le aziende
che legittimamente svolgono attività di sicurezza complementare e sussidiaria sono riunite in alcune associazioni – fra cui ANIVP, ASSIV, Assovalori, Federsicurezza, Legacoop – che sono socie UNI, il cui statuto ne legittima la rappresentanza per le attività e i servizi di competenza. AISS non è fra quelle perché, come da suo statuto, rappresenta aziende che svolgono servizi di sicurezza non armati e società di investigazione e, quindi, non risulterebbe aver alcun titolo per normare attività che non fanno riferimento a suoi associati”.

Le Associazioni segnalano inoltre alcune irregolarità nella procedura di elaborazione, tali da giustificare il ritiro e l’annullamento della prassi UNI/PdR 54.

Staremo a vedere come andrà a finire.

Richiesta Ritiro PdR UNI 54 – 2019

Richiesta-ritiro-PdR-UNI-54.pdf

115.3 KiB
12 Downloads
Dettagli

Categoria:VarieData:14 Marzo 2019

The post Nuova Prassi UNI sulla sicurezza privata: per le Associazioni di Vigilanza Privata è nulla appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/nuova-prassi-uni-sulla-sicurezza-privata-per-le-associazioni-di-vigilanza-privata-e-nulla-1234.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, aiss

Torna il Rapporto Federsicurezza: il mercato della vigilanza privata sotto la lente

Torna l’atteso Rapporto, firmato Format Research in collaborazione con Federsicurezza, sull’andamento del mercato della sicurezza privata in Italia. Numeri, dati e sentiment degli operatori della vigilanza privata verranno quest’anno arricchiti da un focus sulla situazione meridionale (criticità, peculiarità del tessuto sociale e criminale, ricchezza del territorio) e da uno spaccato sulle nuove opportunità di business offerte dalla tecnologia e dalla sicurezza cyber, elemento ormai imprescindibile di un’offerta integrata di sicurezza.La presentazione del Rapporto 2019, di scena a Napoli il prossimo 9 Aprile, fornirà l’ancoraggio numerico per una tavola rotonda di discussione tra forze politiche, autorità di riferimento, grandi utenti e operatori del settore. Il convegno “Rapporto Federsicurezza 2019 – Cyber, tecnologie, servizi innovativi: nuovi scenari per una vigilanza privata evoluta” sarà anche l’occasione per presentare la neonata Federsicurezza Sud, branch federale interamente dedicata alle imprese di sicurezza dell’area centro-meridionale.

L’evento, di scena nella splendida cornice dell’Hotel Royal Continental di Napoli, è ad ingresso libero previa registrazione presso: eventi@federsicurezza.it

The post Torna il Rapporto Federsicurezza: il mercato della vigilanza privata sotto la lente appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/primapagina/torna-il-rapporto-federsicurezza-il-mercato-della-vigilanza-privata-sotto-la-lente-7657.html

Category: Primapagina, Riforma Tulps, rapporto federsicurezza