CONCORSI

Commissario (in fase di aggiornamento)

Come si accede
Si può accedere tramite concorso pubblico per titoli ed esami che viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4^ Serie speciale ” Concorsi ed esami”. Chi può partecipare e quali sono i requisiti
possono partecipare entrambi i sessi in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana godimento dei diritti politici età non superiore ai 32 anni ( D.M. 6 aprile 1999, n. 115).
Ai sensi del decreto ministeriale 6 aprile 1999, n. 115, non è soggetta a limiti di età la partecipazione al concorso degli appartenenti ai ruoli degli agenti ed assistenti e dei sovrintendenti, con almeno tre anni di anzianità alla data del bando, nonché degli appartenenti al ruolo degli ispettori in possesso dei prescritti requisiti. Per gli appartenenti ai ruoli dell’Amministrazione Civile dell’Interno, fermi restando gli altri requisiti, il limite d’età è elevato a quaranta anni; titoli di studio idonei
laurea specialistica, conseguita presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitaria equiparato, appartenente ad una delle seguenti classi di laurea, previste dal decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica del 28 novembre 2000:
-classe delle lauree specialistiche in giurisprudenza (22/S); -classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni (71/S);
-classe delle lauree specialistiche in scienza dell’economia (64/S); -classe delle lauree specialistiche in teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S);
-classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali (84/S);
-classe delle lauree specialistiche in scienza della politica (70/S);
oppure il possesso dei seguenti titoli di studio di laurea magistrale:
– laurea magistrale in giurisprudenza (LMG/01);
– laurea magistrale in scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63);
– laurea magistrale in scienze dell’economia (LM-56);
– laurea magistrale in scienze della politica (LM-62);
– laurea magistrale in scienze economico-aziendali (LM-77); oppure diploma di laurea conseguito presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitario equiparato, rilasciato secondo l’ordinamento didattico vigente prima del suo adeguamento ai sensi dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e delle sue disposizioni di attuazione, equiparato ad una delle classi di lauree specialistiche sopraindicate, dal decreto interministeriale del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministro della Funzione Pubblica 5 maggio 2004 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 196 del 21 agosto 2004). Al riguardo, si precisa che il candidato in possesso di una delle citate lauree che trovi corrispondenza con più classi di lauree specialistiche, dovrà allegare alla domanda di partecipazione il certificato con il quale l’Ateneo che gli ha conferito il diploma di laurea attesti a quale classe è equiparato il proprio titolo di studio; oppure diploma di laurea in giurisprudenza, in scienze politiche, o lauree equiparate conseguito presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitaria equiparato, rilasciato secondo l’ordinamento didattico vigente prima del suo adeguamento ai sensi dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e delle sue disposizioni di attuazione;

Altri requisiti non aver riportato condanne a pene detentive per reati non colposi e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; per leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1128

Ispettore (in fase di aggiornamento)

Come si accede
Si può accedere tramite concorso pubblico per esami che viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami”. Chi può partecipare e quali sono i requisiti
Possono partecipare persone di entrambi i sessi in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana; godimento dei diritti politici; qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; non aver compiuto i 32 anni di età. Ai sensi del decreto ministeriale 6 aprile 1999, n. 115, non è soggetta a limiti di età la partecipazione al concorso degli appartenenti ai ruoli del personale della Polizia di Stato in possesso dei prescritti requisiti, con almeno tre anni di anzianità di effettivo servizio alla data del bando. Per gli appartenenti ai ruoli dell’Amministrazione Civile dell’Interno, fermi restando gli altri requisiti, il limite d’età è elevato a quaranta anni; titolo di studio di diploma di istruzione secondaria superiore che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario;
requisiti psico-fisici e attitudinali, in conformità alle disposizioni contenute negli artt. 3 e 4 del decreto del ministro dell’Interno 30 giugno 2003, n. 198; idoneità all’attività sportiva agonistica per l’atletica leggera ed il superamento delle prove di efficienza fisica; essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status.
Condizioni ostative Non sono ammessi al concorso coloro che sono stati espulsi dalle Forze Armate, dai Corpi militarmente organizzati o destituiti dai pubblici uffici, dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento, ovvero decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’articolo 127, primo comma, lettera d), del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, nonché coloro che hanno riportato una condanna a pena detentiva per delitto non colposo o sono stati sottoposti a misura di sicurezza o di prevenzione.
Prove preliminari
In relazione al numero delle domande, i candidati potranno essere sottoposti ad una prova preliminare a carattere generale, mediante test consistenti in una serie di domande con risposta a scelta multipla su diritto penale, processuale penale, costituzionale, amministrativo e civile.
Prova d’esame
La prova scritta d’esame consiste nella stesura di un elaborato vertente su elementi di diritto penale ovvero di diritto processuale penale, con eventuali riferimenti al diritto costituzionale.
Superamento della prova scritta
La prova scritta d’esame si intende superata dai candidati che hanno riportato una votazione non inferiore a sei decimi.
Prova orale
Il candidato idoneo successivamente sosterrà un colloquio sulle seguenti materie: elementi di diritto penale; elementi di diritto processuale penale; elementi di diritto costituzionale; nozioni di diritto amministrativo, con particolare riguardo alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza; diritto civile, nelle parti concernenti le persone, la famiglia, i diritti reali, le obbligazioni e la tutela dei diritti; lingua straniera prescelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco e spagnolo; informatica.
Superamento del colloquio
Il colloquio si intende superato leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1138

Direttori Tecnici (in fase di aggiornamento)

Come diventare direttore tecnico Attività
Gli appartenenti ai ruoli dei direttori tecnici svolgono un’attività che richiede una preparazione professionale di livello universitario, con conseguente apporto di competenze specialistiche in studi, ricerche ed elaborazioni di piani e programmi tecnologici.
I direttori tecnici si inquadrano nei seguenti ruoli: * ruolo degli ingegneri
* ruolo dei fisici
* ruolo dei chimici
* ruolo dei biologi
* ruolo degli psicologi Ciascun ruolo comprende uno o più profili professionali previsti nei seguenti settori tecnici: * polizia scientifica – direttore tecnico fisico di polizia scientifica, direttore tecnico ingegnere di polizia scientifica, direttore tecnico chimico e direttore tecnico biologo.
* telematica – direttore tecnico fisico analista di procedure, direttore tecnico fisico analista di sistemi, direttore tecnico ingegnere in telecomunicazioni E inoltre anche nei restanti settori tecnici: * motorizzazione, equipaggiamento accasermamento, arruolamento e psicologia * Direttore tecnico ingegnere in telecomunicazioni
* Direttore tecnico fisico analista di sistema e analista di procedure
* Direttore tecnico chimico
* Direttore tecnico biologo
* Direttore tecnico fisico in polizia scientifica
* Direttore tecnico ingegnere in polizia scientifica
* Direttore tecnico Ingegnere in motorizzazione
* Direttore tecnico fisico merceologo
* Direttore tecnico ingegnere edile
* Direttore tecnico psicologo Come si accede
L’accesso avviene mediante concorso pubblico per titoli ed esami e esame scritto, che viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Chi può partecipare e quali sono i requisiti
Possono partecipare coloro che alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione, siano in possesso dei seguenti requisiti: 1. età non superiore ai 32 anni (legge 7 agosto 2012, n. 131);
2. cittadinanza italiana;
3. godimento dei diritti politici;
4. possesso di qualità morali e di condotta ineccepibili analogamente a quanto previsto per l’ammissione ai concorsi nella magistratura ordinaria (art. 26 Legge 1.2.1989, n. 53);
5. immunità da condanne a pena detentiva per delitti non colposi o da misure di sicurezza o prevenzione;
6. non essere stati espulsi dalle forze armate o da corpi militarmente organizzati ovvero destituiti da pubblici uffici, dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarati decaduti da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
7. non essere stati espulsi da un corso di formazione finalizzato all’immissione nel ruolo dei direttori tecnici della Polizia di Stato;
8. per i candidati soggetti alla leva nati entro il 1985, essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status. Altri requisiti
I candidati devono essere inoltre in possesso dei requisiti di idoneità psico-fisica e attitudinale, previsti dal decreto ministeriale 30 giugno 2003, n. 198, pubblicato sulla G.U. n. 177 del 1° agosto 2003.
Titolo di studio
Per l’ammissione al concorso è necessario essere in possesso della laurea specialistica (quinquennale) prevista, per ciascun profilo professionale, dal decreto del ministero dell’Interno del 6 febbraio 2004, pubblicato sulla G.U. n. 93 del 21 aprile 2004.
Con decreto del ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca del 5 maggio 2004, pubblicato sulla G.U. n. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1136

Medici della Polizia di Stato (in fase di aggiornamento)

Come diventare medico della Polizia di Stato Come si accede
L’accesso alla qualifica di medico della Polizia di Stato avviene mediante concorso pubblico, per titoli ed esami, che viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana
Requisiti
Possono partecipare coloro che alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione, siano in possesso dei seguenti requisiti: età non superiore ai 32 anni (legge 7 agosto 2012, n. 131); cittadinanza italiana; godimento dei diritti politici; possesso di qualità morali e di condotta ineccepibili analogamente a quanto previsto per l’ammissione ai concorsi nella magistratura ordinaria (art. 26 Legge 1.2.1989, n. 53); immunità da condanne a pena detentiva per delitti non colposi o da misure di sicurezza o prevenzione; non essere stati espulsi dalle forze armate o da corpi militarmente organizzati ovvero destituiti da pubblici uffici, dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarati decaduti da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile; non essere stati espulsi da un corso di formazione finalizzato all’immissione nel ruolo dei direttori tecnici della Polizia di Stato; per i candidati soggetti alla leva nati entro il 1985, essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status.
Altri requisiti
I candidati devono essere inoltre in possesso dei requisiti di idoneità psico-fisica e attitudinale, previsti dal decreto ministeriale 30 giugno 2003, n. 198, pubblicato sulla G.U. n. 177 del 1° agosto 2003.
Titoli di studio
Per l’ammissione al concorso è necessario essere in possesso di laurea specialistica in medicina e chirurgia (classe 46/S), o del diploma di laurea in medicina e chirurgia rilasciato secondo il vecchio ordinamento, conseguita presso un’Università della Repubblica Italiana o presso un Istituto di Istruzione Universitaria equiparato. E’ inoltre necessario il possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo e dell’iscrizione al relativo albo.
Prove preliminari
Qualora il numero delle domande superi di cinquanta volte il numero dei posti messi a concorso e non sia inferiore a cinquemila è prevista una prova preselettiva articolata in quesiti a risposta multipla per determinare i candidati da ammettere alle successive prove scritte. Il test preselettivo riguarda le discipline d’esame previste per l’accesso al profilo professionale di medico di seguito specificate. Sulla base dei risultati della prove preselettive è ammesso a sostenere le prove scritte del concorso un numero di candidati pari a cinque volte il numero dei posti messi a concorso. La votazione conseguita non concorre alla formazione del punteggio finale di merito.
Prove d’esame
Gli esami consistono in due prove scritte ed in un colloquio.
Prove scritte
Le prove scritte, per ciascuna delle quali i candidati hanno a disposizione un tempo massimo di otto ore, vertono sulle seguenti materie: patologia speciale medica; patologia speciale chirurgica.
Prova orale
La prova orale verterà, oltre che sulle materie delle prove scritte, sulle seguenti altre materie: semeiotica e leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1139

Operatori Tecnici (in fase di aggiornamento)

Come diventare operatore tecnico Attività
Gli appartenenti al ruolo degli operatori e collaboratori tecnici della Polizia di Stato sono impiegati, con mansioni esecutive nei seguenti settori tecnici: polizia scientifica, telematica, motorizzazione, sanitario.
Il ruolo prevede, nell’ambito di ciascun settore tecnico, i seguenti profili professionali: polizia scientifica – operatore tecnico di laboratorio chimico-biologico, operatore tecnico balistico, operatore tecnico di laboratorio fonico telematica – manutentore di impianti ed apparecchiature radioelettriche, televisive, di amplificazione e registrazione, manutentore di impianti ed apparecchiature telegrafoniche e di trasmissione di dati, operatore tecnico addetto alla trasmissione e ricezione di messaggi, dati ed immagini, nonché alla duplicazione e fotoriproduzione, operatore tecnico addetto alle lavorazioni dei centri di elaborazione e trattamento dati ed informazioni motorizzazione- addetto alla manutenzione: dei veicoli a motore, dei natanti, degli aeromobili, delle macchine utensili, degli impianti sanitario- operatore tecnico di assistenza.
Come si accede
si accede mediante concorso pubblico, per esami, che viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
Chi può partecipare e quali sono i requisiti
Possono partecipare persone di entrambi i sessi che, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti: età non superiore ai 30 anni (legge 7 agosto 2012, n. 131) cittadinanza italiana godimento dei diritti politici possesso di qualità morali e di condotta ineccepibili, analogamente a quanto previsto per l’ammissione ai concorsi nella magistratura ordinaria (art. 26 Legge 01.02.1989, n. 53) immunità da condanne a pena detentiva per delitti non colposi o da misure di sicurezza o prevenzione non essere stati espulsi dalle forze armate o da corpi militarmente organizzati ovvero destituiti da pubblici uffici o dichiarati decaduti da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile per i candidati soggetti alla leva nati entro il 1985, essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status;
Altri requisiti
I candidati devono essere inoltre in possesso dei requisiti di idoneità psico-fisica e attitudinale, previsti dal decreto ministeriale 30 giugno 2003, n. 198, pubblicato sulla G.U. n. 177 del 1° agosto 2003.
Titolo di studio
Per l’ammissione al concorso è necessario il possesso del titolo di studio della scuola media inferiore.
Modalità di svolgimento del concorso
Le modalità di svolgimento del concorso, comprese le caratteristiche delle prove d’esame, e le eventuali forme di preselezione sono stabilite dal regolamento di cui al decreto ministeriale 28 aprile 2005, n. 129, pubblicato sulla G. U. n. 160 del 12 luglio 2005.
Prova d’esame
La prova d’esame consiste nella compilazione di un questionario su argomenti di cultura generale, sulle materie previste dai programmi della scuola media dell’obbligo, nonché sull’accertamento di un sufficiente grado di conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato, e delle apparecchiature/applicazioni informatiche più diffuse.
Superamento della prova d’esame
I candidati che hanno superato la prova d’esame saranno sottoposti agli accertamenti dei requisiti fisici, psichici e attitudinali.
Nomina ad Allievi Operatori leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1140

Concorso pubblico, per titoli, per l’assunzione di 30 atleti da assegnare ai gruppi sportivi “Polizia di Stato – Fiamme Oro”

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 9 novembre 2018 è pubblicato il concorso pubblico, per titoli, per l’assunzione di 30 atleti da assegnare ai gruppi sportivi “Polizia di Stato – Fiamme Oro”, che saranno inquadrati nel ruolo degli agenti e assistenti della Polizia di Stato. Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 00.00 del 10 novembre 2018 alle ore 23.59 del 10 dicembre 2018, utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.poliziadistato.it (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”). Il candidato potrà accedere al portale utilizzando unicamente il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), con le relative credenziali (username e password), che dovrà previamente ottenere rivolgendosi a uno degli identity provider accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it. Per i candidati minorenni la domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata con le modalità sopra indicate da uno dei genitori, purché esercente la potestà genitoriale, o in mancanza di questi ultimi, dal tutore del minore. Entro il termine perentorio di dieci giorni dalla scadenza del termine per la presentazione della domanda, i genitori del candidato minorenne dovranno sottoscrivere ed inviare all’indirizzo PEC dipps.333b.uffconcorsi.rm@pecps.interno.it, secondo le istruzioni pubblicate sul sito, in formato PDF, l’autorizzazione all’assunzione (All. 1), con copia fronte/retro dei loro documenti di identità. Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, dove riceverà le comunicazioni relative al concorso. Bando di concorso Allegati al bando di concorso leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/1395be54bda5328d116552839

Concorsi pubblici, per esame e titoli, per l’assunzione di 654 allievi agenti della Polizia di Stato, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale in servizio o in congedo.

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 9 novembre 2018 è pubblicato il concorso pubblico, per esame e titoli, per l’assunzione di 654 allievi agenti della Polizia di Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale in servizio o in congedo, indetto con decreto del Capo della Polizia dell’ 8 novembre 2018. Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 00.00 del 10 novembre 2018 alle ore 23.59 del 10 dicembre 2018, utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.poliziadistato.it (cliccando sull’icona “Concorso pubblico”). Il candidato potrà accedere al portale utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), con le proprie credenziali (username e password), che dovranno essere richieste ad uno degli identity provider accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it. Il candidato dovrà inoltre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui personalmente intestato, dove riceverà le comunicazioni relative al concorso. Bando di concorso Allegati al bando leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/18505be546c8d6021554063439

Concorso 10 AUPC Aeronautica 2018 – Calendario Tirocinio e Prova Lingua Inglese

Pubblicato il Calendario del Tirocinio Psico-Attitudinale e Comportamentale e della Prova di Lingua Inglese del Concorso 10 AUPC Aeronautica 2018.

Il Tirocinio Psico-Attitudinale e Comportamentale e la Prova di Lingua Inglese del Concorso 10 AUPC Aeronautica 2018 si svolgerà dal 26 Novembre al 5 Dicembre 2018 presso l’Accademia Aeronautica, via San Gennaro Agnano 30 ­Pozzuoli (NA).

I Candidati risultati Idonei agli Accertamenti Psico-Fisici del Concorso 10 AUPC Aeronautica 2018, dovranno presentarsi dalle ore 19:30 alle ore 21:00 del 25 Novembre 2018 per la frequenza, dal giorno successivo, del tirocinio psicoattitudinale e comportamentale e per sostenere l’accertamento della conoscenza della lingua inglese.

I convocati dovranno presentarsi muniti di documento di riconoscimento rilasciato da un’Amministrazione pubblica, provvisto di fotografia e in corso di validità, oltre che della documentazione e del vestiario indicato in Avviso.

La permanenza presso l’Accademia Aeronautica sarà, di massima, non superiore a quattordici giorni calendariali. Per tutta la durata della permanenza in Istituto è prevista la somministrazione di vitto e alloggio a carico dell’Amministrazione a decorrere dal giorno di presentazione, precisando che la sera di arrivo non sarà somministrato alcun vitto.

Consulta e Scarica il Calendario del Calendario Tirocinio e Prova Lingua Inglese

L’articolo Concorso 10 AUPC Aeronautica 2018 – Calendario Tirocinio e Prova Lingua Inglese sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-10-aupc-aeronautica-2018-calendario-tirocinio-prova-lingua-inglese/

Category: Concorsi Aeronautica

Concorso 197 Agenti Polizia Penitenziaria 2017 – Graduatorie Finali

Pubblicate le Graduatorie Finali di Merito del Concorso 197 Agenti Polizia Penitenziaria 2017 (Aperto ai Civili).

Sono dichiarati Vincitori del Concorso Agenti Polizia Penitenziaria 2017 Aperto ai Civili (197 posti, in seguito aumentati a 218) ed avviati al 174° corso di formazione:

  • i primi 163 Candidati della Graduatoria relativa al Ruolo Maschile
  • le prime 55 Candidate della Graduatoria relativa al Ruolo Femminile

I candidati rinunciatari nonché quelli che non si presenteranno, senza giustificato motivo, nella sede e nel termine loro assegnato per la frequenza del corso di formazione, saranno dichiarati decaduti dalla nomina e sostituiti secondo l’ordine di graduatoria.

Consulta e Scarica le Graduatorie Finali di Merito

L’articolo Concorso 197 Agenti Polizia Penitenziaria 2017 – Graduatorie Finali sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-197-agenti-polizia-penitenziaria-2017-graduatorie-finali/

Category: Concorsi Polizia Penitenziaria

Concorso 1.920 VFP1 Marina Militare 2018 – Graduatorie Finali

Pubblicate le Graduatorie Finali di Merito del Concorso 1.920 VFP1 Marina Militare 2018.

All’interno delle Graduatorie sono indicati i nomi e i punteggi conseguiti dai candidati che hanno partecipato al Concorso 1.920 VFP1 Marina Militare 2018.

Consulta e Scarica le Graduatorie

Graduatoria Generale
Graduatoria CEMM Sommergibilisti
Graduatoria CEMM Anfibi
Graduatoria CEMM Incursori
Graduatoria CEMM Palombari
Graduatoria Componente Aeromobili

L’articolo Concorso 1.920 VFP1 Marina Militare 2018 – Graduatorie Finali sembra essere il primo su Nissolino Corsi – Preparazione Concorsi Militari.

leggi tutto

From: https://www.nissolinocorsi.it/concorso-1920-vfp1-marina-militare-2018-graduatorie-finali/

Category: Concorsi Marina