Reparti volo: da 50 anni sui cieli italiani

Reparti volo: da 50 anni sui cieli italiani

Il servizio aereo della Polizia festeggia i 50 anni dalla sua istituzione: mezzo secolo in volo con aerei ed elicotteri capaci di fornire un prezioso aiuto dall’alto in situazioni d’emergenza. Uomini e donne, che dal 1971 sono sempre pronti al decollo per operare in contesti difficilmente raggiungibili, trasportare unità operative, se necessario, e per cercare e soccorrere persone disperse. Dall’anno dell’istituzione del Servizio aereo della Polizia, e la nascita del I Gruppo volo all’aeroporto di Pratica di Mare, vicino Roma, altri 10 Reparti sono stati creati sul territorio nazionale per garantire la sicurezza anche dal cielo. Questi primi 50 anni di volo sono stati raccontati nell’approfondimento di Poliziamoderna, la rivista ufficiale della Polizia di Stato. In occasione di questa importante ricorrenza, questa mattina, il capo della Polizia Lamberto Giannini ha partecipato all’intitolazione dell’aula briefing del I Reparto volo a Pratica di Mare, dedicata alla memoria del primo dirigente Giovanni Liguori e dell’ispettore capo Eliano Falivene che nel 2007, proprio il 16 ottobre, vicino Roma, persero la vita in un incidente con l’elicottero, durante un volo d’addestramento. Il loro sacrificio è stato ricordato dalle parole della signora Fortuna Pappalardo, moglie dell’ispettore Falivene e della signora Viviana Liguori, nipote di Giovanni Liguori. Alla cerimonia erano presenti il generale dell’Aeronautica Militare Mauro Lunardi, comandante dell’Aeroporto, il vice capo della Polizia direttore centrale della Polizia criminale Vittorio Rizzi e il direttore centrale per la Polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i Reparti speciali, Daniela Stradiotto. Nel corso della cerimonia, moderata da Valeria Cangelosi, direttore del Servizio aereo, è stata ripercorsa la storia dei nostri specialisti con un video commemorativo a cui hanno fatto seguito gli interventi di Claudio Mastromattei, direttore del Servizio reparti speciali, e di Saverio Urso, dirigente del I Reparto Volo di Pratica di Mare. Per l’occasione sono stati presentati il libro e la mostra fotografica “Le ali della Polizia- Da 50 anni in volo” curati dal fotografo di fama mondiale Massimo Sestini. Nell’intervento conclusivo, il prefetto Giannini ha sottolineato: “Ringrazio tutti gli appartenenti ai reparti volo di cui sono orgoglioso perché sto vedendo, andando spesso in missione in giro per l’Italia, quanta professionalità quanta preparazione e anche quanto senso di attaccamento al dovere c’è”. “Quando passerà il tempo – ha proseguito il prefetto Giannini – quando ce ne andremo a riposo, quando ci saranno altri, ci sarà sempre un testimone che viene tramandato e a mio avviso che ci siano dei nomi ben scolpiti, dei ricordi ben scolpiti, vi aiuterà in questo passaggio perché le persone che perdiamo, i nostri caduti, saranno sempre il nostro esempio ed è quello a cui dobbiamo guardare nei momenti difficili. Al termine il capo della Polizia ha proceduto alla scopertura della targa intitolata ai due piloti, benedetta da don Antonio Raaidy, cappellano della Polizia di Stato e alla consegna ai familiari del decreto di intitolazione. Conclusa la cerimonia d’intitolazione il prefetto Giannini e gli ospiti presenti hanno potuto visitare la mostra fotografica allestita nei locali adiacenti alla Sala dedicata all’ispettore Falivene e al primo dirigente leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/3861697f8ae8597915984951

P.S.A. GROUP