Siracusa: fermato traffico internazionale di stupefacenti

Siracusa: fermato traffico internazionale di stupefacenti

La Polizia di Stato e la Guardia di finanza di Siracusa e Catania hanno fermato un traffico internazionale di sostanze stupefacenti tra l’Italia e gli Stati Uniti d’America. Nell’operazione sono state arrestate nove persone che devono rispondere a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, prescrizione abusiva di farmaci, truffa aggravata ai danni del Servizio sanitario nazionale, ricettazione e falsità commessa dal pubblico ufficiale in certificazioni. In totale nelle attività investigative sono state indagate 29 persone tra cui cinque medici. In particolare gli uomini del Commissariato e della Compagnia della Guardia di finanza di Augusta, con il supporto della Squadra mobile di Siracusa e del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Catania hanno scoperto un’associazione per delinquere che, avvalendosi della complicità di alcuni medici, aveva organizzato un traffico internazionale di sostanza stupefacente del tipo ossicodone (sostanza oppiacea contenuta in alcuni farmaci). Poiché in Italia l’ossicodone è disponibile in farmacia dietro specifica prescrizione medica, il traffico di stupefacente è stato alimentato, nel corso degli anni, a spese della Sanità pubblica da medici che lo prescrivevano a persone decedute o a ignari mutuati che non necessitavano della terapia. Una volta in possesso dei farmaci l’organizzazione criminale organizzava la spedizione delle confezioni di medicinale in territorio statunitense – utilizzando plichi appositamente imballati con materiali idonei a “schermarne” il contenuto e recante mittenti e destinatari fittizi – al fine di frazionare i punti di arrivo della merce per ostacolare eventuali controlli. Nell’operazione ha collaborato anche l’Homeland Security Investigations degli USA per contrastare le attività illecite transfrontaliere. Al riguardo, l’organo collaterale americano ha proceduto, a gennaio 2021, anche all’arresto in flagranza di reato di uno dei complici proprio mentre riceveva il plico contenente il farmaco. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/3860a4fa229c485142421792

P.S.A. GROUP