Caserta: concluso il 17° corso allievi agenti

Caserta: concluso il 17° corso allievi agenti

Questa mattina, si è concluso presso la Scuola allievi agenti di Caserta il 17° corso allievi agenti tecnici della Polizia di Stato riservato ai familiari delle vittime del dovere.
La sobria cerimonia di fine corso è stata organizzata nel rispetto delle disposizioni anti-Covid.
I nuovi agenti, nove in tutto, sono familiari di appartenenti alle Forze dell’ordine che hanno perso la vita durante il servizio o che hanno riportato gravissime lesioni invalidanti.
Con orgoglio e determinazione i nuovi poliziotti hanno giurato alla presenza del prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, del questore Antonio Borrelli, del direttore del Servizio corsi della Direzione centrale istituti d’istruzione, Serafina Fascina e del direttore della Scuola, Alessandra Calvino.
Nel corso della cerimonia è giunto anche il saluto in video collegamento di Tina Montinaro, moglie di Antonio rimasto vittima nell’attentato di Capaci del 1992.
Tra i nuovi poliziotti c’è Giuliana Ghidotti moglie dell’agente scelto Pasquale Apicella che il 26 aprile 2020 a Napoli, alla guida della sua volante moriva a 37 anni. Il destino non gli lasciò scampo quando l’auto dei rapinatori in fuga, al buio e contromano, gli piombò addosso. Daniele e Lisa sono i figli del vice brigadiere dei Carabinieri Carlo Caricasulo. Carlo è deceduto a causa di una grave patologia riportata dopo una missione in Bosnia effettuata nel 2000. Raffaele, invece, è il figlio dell’agente della Polizia stradale di Benevento Clemente Martone che a Napoli nel 1981, in motocicletta mentre effettuava la scorta ad una gara ciclistica, rimase vittima di un incidente stradale perdendo la vita.
Anna è la figlia del vice sovrintendente Gianpaolo Peluso delle volanti di Cremona che il 10 giugno del 2004, insieme al collega Luca Manfredini, di scorta ad un furgone contenente schede elettorali, si scontrarono frontalmente con un Tir. Entrambi persero la vita. Angelo è il figlio di Loredana Percio, vice Sovrintendente della Polizia di Stato che nell’ottobre 1994, sulla tangenziale di Salerno, nel prestare soccorso durante un incidente stradale venne a sua volta investita da un veicolo in transito riportando gravissime e permanenti lesioni, altamente invalidanti, ad una gamba.
Giuseppina invece è la sorella dell’agente Pierluigi Rotta che il 4 ottobre del 2019, insieme all’agente Matteo Demenego, fu ucciso durante una sparatoria all’interno della Questura a Trieste.
Clara è la figlia dell’assistente capo Antonino Amato che nell’aprile del 1986 dopo un grave incidente stradale mentre era in servizio, riportò delle gravi e permanenti lesioni.   Valentina Vescovi è la figlia dell’agente scelto Luigi Giovanni che il 22 giugno del 1993 insieme al capopattuglia Giuseppe Randazzo, sull’autostrada Milano-Venezia mentre scortavano un trasporto eccezionale, seguendolo con l’auto di servizio, furono travolti dal camion che li seguiva a causa di un colpo di sonno del conducente.
I due poliziotti finirono schiacciati contro il mezzo pesante e per loro non ci fu scampo. Luigi morì il giorno seguente per le gravissime ferite riportate. leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/156054d78b13c95122066760

P.S.A. GROUP