Poliziamoderna: il numero di dicembre

Poliziamoderna: il numero di dicembre

A dicembre Poliziamoderna la rivista ufficiale della Polizia di Stato, pubblica una lunga intervista al Procuratore antimafia di Catanzaro Nicola Gratteri sullo scottante tema delle speculazioni mafiose in questi mesi di drammatica pandemia.
In particolare il magistrato calabrese lancia l’allarme sulla cosiddetta infezione finanziaria che rischia di essere ancora più devastante di quella sanitaria.
Le organizzazioni mafiose, afferma Nicola Gratteri sono infatti pronte non solo a mettere le mani a livello internazionale sul recovery fund, ma anche a gestire il redditizio mercato dei falsi medicinali o falsi vaccini anticovid, come confermato dal capo della Polizia Franco Gabrielli durante la prima videoconferenza del progetto I-Can (Interpol cooperation aganist Ndrangheta) e nuovamente ribadito da Interpol lo scorso 2 dicembre. L’intervista si conclude con una amara riflessione sul problema antico della mala gestione della sanità pubblica in Calabria. Sempre sul numero di dicembre Poliziamoderna dedica un focus ai crimini informatici riguardanti i minori che nel periodo della pandemia, a partire dal lockdown di marzo, hanno fatto registrare un incremento significativo con un aumento del 74 per cento dei casi rispetto all’anno precedente, nel periodo preso in considerazione (gennaio-ottobre).
È quanto conferma il direttore della Polizia postale e delle comunicazioni Nunzia Ciardi, che spiega quali sono i reati informatici che coinvolgono i ragazzi, i rischi sempre nuovi che la Rete presenta, come il gaming on line e i passi avanti realizzati nell’ambito della prevenzione attraverso la normativa sul cyberbullismo del 2017.  leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385fd23f3b0bf3f358220808

P.S.A. GROUP