Il social distancing spetta alle guardie giurate oppure no?

Il social distancing spetta alle guardie giurate oppure no?

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’Associazione Nazionale Guardie Particolari Giurate che contesta un nostro articolo, nel quale Federsicurezza, nel commentare il DPCM 24 Ottobre, annuncia una convenzione con Confcommercio per garantire servizi di vigilanza privata e controllo del social distancing a condizioni di favore per le attività commerciali, di ristorazione e di intrattenimento già duramente penalizzate dal COVID. Senza entrare nel merito delle osservazioni del Presidente Giuseppe Alviti, e sicuramente convenendo con lui sulla necessità di rinnovare un CCNL scaduto da ormai 5 anni, non possiamo esimerci tuttavia dall’esprimere qualche perplessità sul tema delle competenze: la gestione del social distancing è stata infatti affidata sin dalle fasi più acute dell’emergenza alle imprese di sicurezza e vigilanza privata, che sono state impegnate con termoscanner, braccialetti per il distanziamento e quant’altro. Ma lasciamo commentare i lettori.L’Associazione nazionale guardie particolari giurate attacca Federsicurezza

Luigi Gabriele, presidente di UNIV (Unione Nazionale Imprese di Vigilanza Privata) e Federsicurezza, Federazione del Settore della Vigilanza e Sicurezza Privata aderente a Confcommercio lancia una proposta esilarante di coinvolgimento delle guardie particolari giurate nelle attività commerciali onde garantire loro l’ apertura ed c’ informa che è allo studio una convenzione tra Federsicurezza e Confcommercio atta a garantire condizioni di assoluto favore alle imprese più penalizzate dall’emergenza Covid. L’ associazione nazionale guardie particolari giurate è chiaramente molto attenta alle procedure e problematiche di una categoria da sempre sottoposte a macellazione sociale dove attualmente sta pagando a caro prezzo il suo impegno in prima linea contro il covid-19 avendo tantissime unità contagiate e attualmente a casa senza lavoro perché in affido sanitario, una categoria ripete il Presidente nazionale associazione guardie particolari giurate Giuseppe Alviti già Medaglia d argento al valore civile, che da oltre 5 anni è in assenza di un Ccnl degno di tutela e dignità sociale per le gpg e il Presidente di Federsicurezza che fa? Escogita una convenzione per far controllare alle gpg esercizi commerciali ( aggravandole di altre spese) mettendole a più rischi e compiti che non competono alle stesse? Credo realmente che Federsicurezza meriti altri scenari e proposte valide per le guardie particolari giurate e probabilmente uno svecchiamento al vertice con nuova linfa vitale composta da nuovi elementi con conclamata competenza dimostrata sul campo farebbe bene non solo alla categoria della vigilanza privata ma all’ intera Respubblica conclude il noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti

The post Il social distancing spetta alle guardie giurate oppure no? appeared first on Vigilanza Privata Online.

leggi tutto

From: https://www.vigilanzaprivataonline.com/vigilanza-nella-stampa/newsflash/il-social-distancing-spetta-alle-guardie-giurate-oppure-no.html

Category: Lettere al Direttore, Notizie flash

P.S.A. GROUP