Polizia stradale: il bilancio di un anno di attività

Polizia stradale: il bilancio di un anno di attività

La Polizia stradale ha fatto il resoconto dell’attività svolta nel 2019 nei diversi settori d’intervento ma anche delle tante iniziative messe in campo a favore della sicurezza stradale. Incidentalità Il 2019 fa registrare (il dato è al 15 dicembre) un andamento sostanzialmente stabile dell’incidentalità stradale rilevata da Polizia Stradale ed Arma dei carabinieri. Infatti, il numero complessivo degli incidenti (70.801) è in lieve diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2018 (-1,3 per cento), mentre i sinistri con esito mortale (1.430) sono pressoché invariati (8 meno dello scorso anno, -0,6 per cento). Attività di controllo Dal 1° gennaio al 15 dicembre 2019 Polizia stradale ed Arma dei carabinieri hanno rilevato più di 2 milioni di infrazioni al Codice della Strada. Le violazioni accertate per eccesso di velocità sono state 685.778, le patenti di guida ritirate sono state 61.322 e 74.087 le carte di circolazione. I punti patente decurtati sono 3.581.140. I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 1.264.314, di cui 23.800 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica (+2,2 per cento rispetto al 2018), mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 2.156 (- 6,7 per cento). Stragi del sabato sera Dall’inizio dell’anno all’8 dicembre scorso, nelle notti dei fine settimana la Polizia stradale e l’Arma dei Carabinieri hanno impiegato nei posti di controllo 153.974 pattuglie, rilevando 148 incidenti mortali con 178 vittime (11 in meno dello scorso anno). I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 195.533, il 5,7 per cento dei quali (pari a 11.063, di cui 9.432 uomini e 1.631 donne) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico (nel 2018 la percentuale era stata del 5,2 per cento). Le persone denunciate per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti sono state, invece, 408. I veicoli sequestrati per la confisca 613. Servizi per il contrasto della guida dopo l’assunzione di sostanze stupefacenti Nel 2019 è proseguita la campagna straordinaria di controlli sulle condizioni psicofisiche dei conducenti di veicoli in stato di alterazione conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Complessivamente (il dato è all’8 dicembre) sono stati attivati 630 posti di controllo, con l’impiego di 3.122 operatori della Polizia Stradale e 883 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato. I conducenti controllati sono stati 22.199, il 7 per cento dei quali (pari a 1.574) è risultato positivo all’alcol con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l, mentre l’1,7 per cento (pari a 377 conducenti) è risultato positivo ad una o più sostanze stupefacenti nel corso dei test su strada. Dal mese di ottobre 2019 è iniziata una campagna sperimentale della Polizia stradale di controlli per il contrasto dell’uso di stupefacenti alla guida di veicoli, nelle notti del sabato e della domenica lungo la viabilità autostradale, con utilizzo di un laboratorio mobile per l’esecuzione, direttamente su strada, delle analisi di secondo livello della saliva, a mezzo di cromatografia liquida. Controlli nel settore del trasporto professionale La Polizia Stradale, nel corso del 2019, ha continuato a dare forte impulso leggi tutto

From: http://www.poliziadistato.it/articolo/385e09d676ac6bf769404239

P.S.A. GROUP